Scopa – Informazioni e Regole per Giocare

scopaBenvenuto in questa sezione di Casinoonlineaams.com che tratta uno dei giochi più divertenti dei casino online, la scopa. Grazie a tutte queste informazioni, potrai capire al meglio questo gioco da casinò ed iniziare cosi a giocare con soldi veri all’interno dei tanti casino online legali con licenza AAMS. Ti forniamo tutte le informazioni complete a capire il gioco della scopa. Potrai vedere quali sono le regole di gioco, come fare per giocare, come fare per sfruttare i migliori metodi vincenti e moltissimo altro ancora. Ti facciamo una panoramica veramente completa di questo fantastico e divertente gioco dei casino online e dei casinò terrestri. Vieni con noi alla scoperta di questo gioco, il divertimento è davvero assicurato. Gli esperti di Casinoonlineaams.com sono qui per farti conoscere il gioco della scopa.

I MIGLIORI CASINO ONLINE CON LA SCOPA

Sito Recensione Licenza Visita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
betfair casino logo
Betfair Casino
25€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
merkur win casino logo
Merkur Win Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
titanbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
legale aams
Visita

 

GLI ALTRI GIOCHI DA CASINO

 

scopaCaratteristiche generali della scopa

Il gioco della scopa è uno dei primi giochi che si impara da bambini. Artefici dell’insegnamento del gioco della scopa sono spesso i nonni, i quali tramandano questo passatempo che tante volte gli ha fatti divertire non solo da piccoli, ma anche da adulti. Giocare a scopa è un po’ come tornare piccini quindi, quando assieme ai più grandi o ai coetanei si si sfidava la fortuna e si mettevano a punto le prime strategie di gioco. Da dove nasce il gioco e come si gioca? Scoprilo, o ricordalo, con noi di casinoonlineaams.com. La scopa è uno dei giochi più italiani in circolazione. Nasce a Napoli, ma solo nella versione che giochiamo attualmente, perché, in realtà, le sue origini sono molto più antiche. In linea di massima tutti sono d’accordo nel far risalire il gioco della scopa alla Spagna. Alcuni fanno discendere questo gioco dall’Escoba, un gioco di carte simile per scopi e regole alla scopa, mentre altri trovano maggiori somiglianze con dei giochi di carte spagnoli, Primiera e Scarabucion, in voga nel Quattrocento. Anche a Napoli la scopa era già diffusa nel Quattrocento: era adoperata soprattutto dai pirati oppure dai pescatori, che cercavano mediante questo gioco di moltiplicare o incrementare le entrate. La scopa era anche il gioco dei ladri, che con quanto ottenuto dai furti ai nobili, cercavano di migliorare le proprie finanze.

Dell’origine di questo gioco d’azzardo restano testimonianze nel nome del mazzo di carte, che si chiamano appunto napoletane. Alla scopa sono legati anche dei termini, peculiari di alcuni momenti di gioco oppure delle carte. Ad esempio il “Palo” indica il seme delle carte: nelle carte napoletane vi sono quattro pali e sempre riguardo alle carte che si hanno in mano si dice “ventinove” quando un giocatore ha un Asso o un Tre dello stesso seme. I diversi round di gioco sono identificate come Smazzate: si può decidere prima di cominciare se una partita si conclude alla terza smazzata o se invece si prosegue per diverse smazzate sino al raggiungimento dei punti stabiliti. Il mazzo di carte si chiama “Tallone” che viene “Tagliato” dal giocatore che siede alla sinistra del mazziere: ciò significa che questo giocatore alza un po’ di carte dal mazzo e vi pone sopra la parte inferiore. A cominciare il gioco è l'”Aletta”, ovvero il giocatore seduto a destra rispetto al mazziere, il quale deve “Calare” una carta. Se quest’ultima non ne prende nessuna, allora è una carta “Ballo”. Il “Volo” del seme si verifica quando si gioca l’ultima carta di un seme.


scopaIstruzioni per giocare alla scopa

Potrai cominciare a giocare scopa anche se hai un solo avversario, ma è possibile divertirsi anche se siete in tre, in quattro (giocando a coppia) oppure anche in 6 (in questo caso la squadra è composta da 3 giocatori). Stabiliti giocatori, coppie o squadre, si procede in senso antiorario, calando una carta per terra. Per prendere da terra deve esserci la stessa carta, ovviamente di un seme diverso. Quando puoi gridare “Scopa!”? Quando con la carta che hai in mano riesci a prendere l’unica carta rimasta a terra oppure quando la carta che hai in mano rappresenta la somma delle carte sul tavolo.

Ma andiamo con ordine. Per giocare al gioco della scopa oltre ai giocatori serve un mazzo di carte napoletane. Oltre alle carte napoletane, negli anni, si sono cominciate ad utilizzare anche altre carte, come quelle piacentine, oppure quelle francesi, escludendo i Jolly, gli otto, i nove e i 10. La scelta di chi sarà il mazziere è stabilita dalla sorte. Solitamente ciascuno pesca una carta dal mazzo: chi pesca la carta più alta sarà il mazziere.

Il mazziere mescola le carte e fa “tagliare” il mazzo al giocatore che è seduto alla sua sinistra. Riprende le carte in mano e le distribuisce dando 3 carte a ciascun giocatore. Il primo a ricevere le carte, e poi a giocare, è il giocatore alla destra del mazziere. Distribuite le carte il mazziere scopre quattro carte sul tavolo. Nel caso in cui tre delle quattro carte scoperte sul tavolo siano dei Re, è necessario ridistribuire le carte. La ragione di questa regola sta nel fatto che senza i Re è molto difficile che si faccia scopa. A questo punto il gioco comincia. Il primo giocatore deve calare una carta: la carta migliore da giocare è quella uguale ma con seme diverso a una carta che è in terra, oppure la carta che corrisponde alla somma delle carte che sono in terra. Ad esempio, se in mano si hanno un 10, un 7 e un due, ed in terra vi è un Due, un Cinque, un 8, e un quattro, la carta migliore da giocare è sicuramente il 7, valido anche per la “Settanta”, oppure il 10: in quest’ultimo caso però, si lascerà al giocatore successivo la possibilità di fare “Scopa” col 7.

Posto che ognuno può decidere liberamente che carta calare e come scommettere, nel momento in cui cala una carta e a terra vi è presente la carta corrispondente è obbligato a prendere quella e non la somma delle carte che totalizzano lo stesso valore. Facciamo un esempio: se hai in mano l’8 ed a terra c’è un 8, un 2, un 6 e un 9, sei obbligato a prendere l’8 e non il 6 più il 2. Nella mano finale, anche se si ha in mano una carta che è la somma delle carte sul tavolo, non si può fare “Scopa”. Quando si terminano le prime tre carte il mazziere distribuisce altre tre carte: si procede così sino all’esaurimento del mazzo.


scopaCalcolo dei punti della Scopa

Quando la prima smazzata è chiusa si procede al calcolo dei punti. I punti assegnabili a Scopa sono 4 ai quali si aggiungono le eventuali scope. Viene assegnato un punto a:

  • Chi ha il maggior numero di carte. Se la partita finisce con una parità di carte, il punto non è assegnato.

  • Chi ha il maggior numero di denari. Se la partita finisce con una parità di denari il punteggio non è assegnato.

  • Chi vince la “Primiera”. Per comporre la propria primiera è necessario sapere che i 7 valgono 21 punti, i 6 valgono 18 punti, gli assi valgono 16 punti, i 5 ne valgono 15, i 4 quattordici, i 3 tredici punti, i 2 dodici punti e le figure 10. Se si totalizza un punteggio pari il punto non viene assegnato.

  • Chi ha il Sette di Denari, detto anche Sette Bello.

Viene assegnato anche 1 punto per ogni Scopa realizzata. Questi punti si sommano a quelli delle partite successive. Solitamente il gioco si conclude al raggiungimento di 11 punti, ma può prolungarsi sino a 16 o 21 punti. Alcuni optano per il calcolo delle vittorie delle smazzate: vince chi riesce a portarsi a casa due smazzate su tre.


scopaLa scopa nei casino online

La Scopa non poteva mancare tra i giochi dei casino online migliori. Sebbene le regole generali del gioco sono le medesime, fra il gioco in real e il gioco virtuale vi sono delle differenze, dettate in linea di massima da esigenze tecniche. Il gioco della scopa, anche nei casino online, si gioca con un mazzo composto da 40 carte italiane oppure francesi. Se nel casino online scegli di giocare con le carte francesi vengono eliminate dal mazzo gli 8, i 9, i 10 e i Jolly. I Denari delle carte italiane, o Ori, corrispondono ai Quadri francesi, il seme delle Coppe corrisponde ai Cuori, quello dei Bastoni corrisponde ai Fiori e infine, il seme delle Spade corrisponde alle Picche. Ad ogni modo sarai tu a scegliere il tipo di mazzo con cui giocare.

Visto che giochi al casino online sarà il sistema, in maniera del tutto casuale, a stabilire chi è il mazziere. terminata questa veloce fase si procederà alla distribuzione delle carte coperte ad ogni giocatore e delle carte scoperte sul tavolo da gioco. Le carte vengono distribuite al termine di ogni mano e sino al loro esaurimento. Nel caso in cui sul tavolo vengano distribuite, in prima mano, 4 Re o 3 Re, è necessario procedere ad una nuova distribuzione. Le regole del gioco sono le medesime della scopa dal vivo con l’unica differenza che avrai 30 secondi di tempo all’incirca, per decidere che carta calare. Nel caso in cui il tempo stabilito trascorra senza che tu faccia la tua mossa, sarà il sistema a decidere per te. Ai giocatori vengono assegnati:

  • 1 punto per ogni scopa eseguita

  • 1 punto a chi ha 21 o più carte

  • 1 punto a chi possiede più Denari

  • 1 punto a chi prende il Sette Bello

  • 1 punto a chi vince la Primiera

Nel gioco della scopa online è possibile, in alcune partite come quelle a coppie, vedere le carte del “socio” senza essere visti dagli avversari, oppure selezionare l’opzione “carte viste” per verificare tutte le carte giocate nelle mani precedenti. Solitamente, l’ultima mano in una partita 1vs1 si gioca a carte scoperte. Se ami giocare a scopa puoi quindi farlo online, scontrandoti con avversari spesso validi e temibili. Questo gioco è, fra l’altro un ottimo passatempo, se vuoi svagarti pochi minuti o qualche ora al PC. Per giocare a scopa nei casino online è molto importante che tu scelga i casino autorizzati da AAMS: solo così sarai certo di giocare mantenendo alti i livelli di sicurezza da truffe o siti non autorizzati.


scopaGiocare alla scopa nei casino online da dispositivi mobile

Se dal PC puoi giocare a scopa online quando sei a casa, se sei in viaggio, in autobus o in metro, puoi dedicarti a questo gioco direttamente dal tuo smartphone o anche dal tablet. Giocare è davvero molto semplice: molti siti di casino online hanno dedicato a questo gioco un’app, scaricabile gratuitamente e pronta a seguirti in ogni situazione. Le app possono essere scaricate raggiungendo le pagine ufficiali dei casino online autorizzati AAMS: basterà inserire user e password del tuo account per cominciare a giocare e vincere denaro contante. In laternativa, se non sei un fan delle app, puoi raggiungere il gioco da borwser e giocare in modalità flash: il gioco resta veloce e ti regalerà tutto il divertimento che cerchi.


scopaConsigli per giocare al meglio alla scopa

Una delle ragioni per cui il gioco della scopa è tanto apprezzato è che esso è un gioco di strategia. Elementi essenziali per giocare e vincere a Scopa sono una buona memoria e un buon ragionamento strategico. Infatti, ricordando le carte già calate e prese è possibile prevedere le mosse dell’avversario e impedirgli di fare scopa. Fare la conta delle carte è, pertanto il miglio modo per aggiudicarsi la vittoria. I giocatori migliori e più navigati utilizzano in genere una di queste due regole: la prima è quella del 48, la seconda è detta di Luciani. Chi segue la prima regola tiene a mente le carte sparigliate, ovvero le carte con cui si sono prese due o più carte da terra. Si dicono sparigliate perché non di “apparigliano” con le altre del mazzo. Quando si arriva all’ultima mano si arriva con un elenco di carte sparigliate: alcune le avrà in mano il giocatore che ha messo in atto la regola del 48, alcune sono a terra una carta o tre carte rimaste nell’elenco saranno in mano dell’avversario. Se l’avversario ha solo una delle sparigliate le altre due sono una coppia.

Con la regola di Luciani, invece, si utilizza la matematica per scoprire le carte finali dell’avversario. Secondo questa regola le 10 carte di tutti i semi in totale danno una somma pari a 220. Se si tiene la conta delle prese fatte sino all’ultima mano e si sommano anche le carte a terra e le carte in mano dell’ultima manche, si ottiene un valore che è la somma delle carte in mano all’avversario. Un po’ di fortuna e un pizzico di memoria fanno il resto, per farti continuare a divertire come facevi da bambino.