Chissà se il Poker tornerà ai fasti di un tempo

ritorno in auge del poker

Mai come dopo il lockdown si continua a parlare delle scelte effettuate dai giocatori, e da coloro che vogliono giocare al casino online, purtroppo “privati della loro libertà individuale” e di quella di raggiungere il gioco fisico sul nostro territorio ed anche, in modo particolare, del consistente crescendo del poker che era caduto in una sorta di limbo ludico non rientrando nelle più recenti scelte dei giocatori. Oggi, invece, si guarda a quello che è stato questo gioco durante la “reclusione domiciliare”, ma sopratutto a quello che può riservargli il futuro. Riflessioni che sono indispensabili per valutare un nuovo eventuale percorso che potrebbe essere affrontato con maggiore entusiasmo dagli operatori del segmento che potrebbero anche studiare strategie innovative per sostenere e spingere ulteriormente il poker e come riorganizzarlo. Ma si riflette anche su tutto il gioco in generale, visto che oltre tutto stenta a riprendersi dallo shock dello tzunami pandemico, e purtroppo si deve ancora e sempre riflettere sugli errori, che sono veramente tanti, sino ad oggi compiuti a livello legislativo nei confronti del settore e quello ancora più grande che l’Esecutivo sta continuando a perpetrare, cioè il mancato riordino nazionale del mondo dei giochi che è veramente divenuto indispensabile.

Il nostro Paese, sopratutto durante gli ultimi due Esecutivi a quattro mani, non ha un bel rapporto con le “sue Riserve di Stato”, rapporto che è peggiorato ulteriormente con l’emissione del divieto della pubblicità e con la mancata adesione alla liquidità internazionale che ha messo il mercato del gioco ulteriormente in crisi. In ogni caso, oggi gli operatori si devono confrontare con il nuovo mercato, con la ripartenza ed anche con il ritorno alla “quasi” normalità delle attività di gioco che hanno riaperto ed anche con l’online che ha fatto qualche passo indietro nelle scelte attuali, così come il poker, cosa che era inevitabile. Ma bisognerà vedere tra un po’ di tempo se questo comparto manterrà la stabilità nelle scelte dovute al lockdown: e stando così le cose, magari si potranno valutare nuove possibilità di crescita all’interno del settore ludico. Oppure se dopo questo fantastico “ritorno di fiamma”, il poker tornerà ad essere nuovamente dimenticato ristabilendosi nelle sue posizioni pre-Coronavirus: quindi, tutto da tenere sotto controllo per vedere se si potrà sfruttare al meglio questo suo risorgere!

Quello che è positivo per il poker è che la sua scelta nel lockdown non si riferisce soltanto ai giocatori del nostro Paese e non solo come effetto sostitutivo della carenza dello sport e, quindi, delle scommesse. É stata una rinascita forte anche in realtà territoriali dove il fenomeno appunto delle scommesse sportive è poco rilevante: e proprio questo fatto, cioè che non sia stato scelto per sostituire un prodotto, ma un riavvio di interesse proprio per quel segmento, dovrebbe far ben sperare in una sua futura permanenza positiva nelle scelte, a livello globale. Lo fa ben posizionare nelle prossime scelte dei nuovi giocatore anche l’intervento degli operatori che avevano quasi dimenticato il segmento e che si sono premurati, visto il crescere della richiesta, di aggiornare le loro pagine e le promozioni pokeristiche. Forse, nel nostro Paese vi saranno più ostacoli che in altri poiché il divieto della pubblicità che viaggia purtroppo in sinergia con la liquidità separata, ha fatto forzatamente entrare il poker in una sorta di mulinello da cui sarà molto difficile “uscirne vivi”.

Bisognerà, quindi, domandarsi se nella nuova normalità di vita che ci attende, con il convivere con il virus e con la nuova economia dei nostri mercati ci sarà spazio per inserire innovazioni di un certo pregio e significative per il poker, nelle versioni online e live. Di certo l’esperienza insegna che le novità e le nuove strategie nascono nei momenti di emergenza e di difficoltà e, quindi, anche se difficile potrebbe essere che in questo momento possa essere giustificato “puntare sul poker” e cercare di mantenere quei giocatori che si sono “guadagnati e magari riacquisiti” durante il lockdown. Già una grossissima novità sono senza dubbio le Wsop Online giocate, i cui visitatori sono stati in numero eccezionale, seppur sia stata una novità impensabile: anche se lo stream dei tornei online esiste da tempo, oggi, è interessante vedere questo format diventare standard rispetto ai classici tavoli finali live.

Tutti questi movimenti relativi al poker ed alle novità attuali hanno fatto anche in modo, come già anticipato, che gli operatori del segmento finalmente “si svegliassero” ed uscissero dal loro torpore mettendo in campo degli specifici investimenti finalizzati al poker per migliorare molti software dei quali si erano “dimenticati”. Ma bisognerà stare alla finestra per vedere i risultati delle scelte dei nuovi giocatori ed il loro sviluppo nonchè gli investimenti che i diretti interessati del segmento riusciranno a mettere a disposizione del poker nelle sue versioni: non si può dimenticare che il settore ludico, tutto, versa in situazioni “leggermente disastrose” ed investire oggi sarà un problema per tutti i segmenti. Anche se investendo si potranno rivedere certi utili che potevano essere impensabili per il poker, vista la sua caduta nel dimenticatoio: la pandemìa metterà comunque i bastoni tra le ruote in modo inevitabile.

E non si sa, di conseguenza, se basterà la creatività degli operatori per aprire questa porta semi-aperta per la rinascita del poker, anche se è un settore che di per sé porta a far rischiare… La sensazione, comunque, è che per il poker vi sarà qualche novità a livello globale e questo sarebbe veramente interessante per il mercato del gioco e delle scommesse che ha “bisogno” di novità, assolutamente. Nel frattempo, certamente, si assisterà ad altre novità anche per tutti gli altri giochi: ciò è inevitabile data la forzata convivenza con il virus che porta gli addetti ai lavori ad inserire strategie diverse dalle attuali per incentivare l’attenzione del nuovo popolo di giocatori ed anche, e forse sopratutto, per lottare con la concorrenza del gioco illegale che beatamente razzola sul mercato con risultati più che positivi per le proprie organizzazioni criminali.

Settembre 7, 2020: •
SitoRecensioneLicenzaVisita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
leovegas casino logo
Leovegas Casino
225 Giri + 1000€
legale aams
Visita
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betway casino logo
Betway Casino
5€ Gratis + 1350€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita