Videogiochi utili che possono salvare vite umane

ottimo videogioco che puo anche salvare vite umane

Questo decisamente si potrebbe chiamare il periodo dedicato al “risorgere del videogioco” ed al suo ritrovato e nuovo apprezzamento: gioco che certamente vuole mantenere il suo principio base di divertimento, ma che ci può anche accompagnare a nuove esperienze più che apprezzabili ed importanti.

E ciò perché la nostra quotidianità, a volte, viene sottoposta a “prove” particolari a livello sociale che in altri anni ed in altri tempi mai avremmo potuto immaginare di condividere.

In effetti, oggi, come ci ha fatto apprezzare un paio di anni fa la vicenda vissuta su di in un campo di calcio dove la vita di un giocatore, Christian Eriksen, è stata salvata dalla prontezza ed immediatezza di un suo collega, Simon Kjaer, che è riuscito con insolita freddezza visto ciò che stava accadendo è riuscito ad approntare alcuni gesti che seppur facili hanno contribuito a salvargli la vita: tutti noi risultiamo esposti a momenti di vita nei quali “qualche nozione in più” relativa alla sopravvivenza sarebbe estremamente utile.

Proprio con tale scopo sociale ed educativo, sembra che in queste settimane si sia concentrata la messa a punto di alcuni videogiochi creati ed orientati non solo al “diletto” ed all’intrattenimento, ma anche all’insegnamento di alcune “piccole tecniche” che possono essere assorbite ed applicate in caso di necessità: così lo studio Just Funny Games ha messo a punto e sviluppato per smartphone e tablet “Codename:ResUs” un nuovo videogioco che sarà presentato in occasione della decima edizione di “VIVA!” settimana dedicata alla rianimazione cardiopolmonare che si svolgerà dal 10 al 16 ottobre promossa da Italian Resuscitation Council.

Il videogioco che è affine al più noto “Among Us” e con il quale ha in comune la coinvolgente atmosfera fantascientifica è stato espressamente studiato per i ragazzi in modo da farli avvicinare, seppur a mezzo del divertimento che il gioco trasmette, alle “facili ma importantissime e corrette mosse” da eseguire per soccorrere una persona colpita da arresto cardiaco, oppure che ha difficoltà di respirazione.

La storia del videogioco “salvavita” è interpretata da una leopardessa e da un canguro che combattono contro un virus letale sprigionato dall’attacco di una misteriosa creatura aliena che provoca una sequenza di terribili arresti cardiaci e soffocamenti: virus violento che ha colpito i membri dell’equipaggio della loro astronave e contro il quale i due protagonisti devono combattere contro il tempo per salvare loro la vita muovendosi nel più breve tempo possibile.

Ad ogni riapertura del gioco tutto si modificherà e sarà possibile affrontare una nuova ed affascinante avventura lanciando la sfida agli amici e compagni di scuola condividendo un post preconfezionato che contiene il punteggio raggiunto.

Il videogioco verrà lanciato come detto proprio in occasione della decima edizione di “VIVA!” e potrà essere scaricato gratuitamente da Google Play e App Store e farà parte di una serie di proposte in questa settimana dedicata alla rianimazione cardiopolmonare promossa da Italian Resuscitation Council.

IRC, Società scientifica senza scopo di lucro accreditata al Ministero della Salute, è composta da esperti della materia scientifica e nella rianimazione cardiopolmonare, medici, infermieri è patrocinata dalla Camera dei Deputati, dal Coni e da Sport e Salute SpA, società dello Stato che promuove lo sport ed i corretti stili di vita, argomento quest’ultimo che sta conquistando, ed anche senza “faticare troppo”, la vita di tanti cittadini che sono sempre più orientati ad un modo di vivere più corretto sia per quanto riguarda l’alimentazione, che per le attività sportive giornaliere, che per la correttezza nel dedicarsi qualche “vizio” come qualche aperitivo e qualche sigaretta.

Oggi tutte queste cose sono per fortuna prese molto più sul serio e si ha un maggior rispetto della vita stessa e delle nostre abitudini che possono essere modificate dedicando un’attenzione non superficiale a taluni consigli che i medici di base continuano a sottoporre e che a volte non vengono considerati.

L’iniziativa viene rivolta ad un pubblico vasto e diversificato: sopratutto a scuole e ragazzi con lo scopo di informarli sulle semplici manovre salvavita, come un massaggio cardiaco e la defibrillazione automatica, che tutti possono imparare abbastanza facilmente e dove forse si insegna anche a gestire la “tensione in un momento di difficoltà”.

Sono iniziative aperte al pubblico in oltre una ventina di città italiane per sensibilizzare le persone sull’importanza del primo soccorso in caso di arresto cardiaco.

Tutto ciò è senza alcun dubbio un programma di alta rilevanza sociale essendo indirizzato ad un pubblico variegato: e che poi il concetto proposto “di persona” nei modi e nelle date già indicate sia stato convogliato in un videogioco è come se si desse a questo “strumento” l’enorme possibilità di essere ritenuto un “salvavita” che diverte, intrattiene e salva.

Sembra un messaggio interessante e ben studiato, oltre che essere un mezzo per imparare “mosse” facili, ma indispensabili per salvare la vita di qualcuno.

E, si ripete, che queste “nozioni di salvataggio” si sia stato pensato di affiancarle ad un videogioco ne fa accrescere ancor di più l’impegno verso i giovani che sono sempre “appiccicati” agli smartphone sia per lo studio che per i giochi.

Come si è ripetuto in altra occasione per un altro videogioco creato e studiato per far avvicinare i giovanissimi al mondo delle scienze naturali e per essere una prima comunicazione istruttiva nei confronti di un argomento affascinante come le scienze, lo stesso discorso e la stessa riflessione viene fatta per questa iniziativa.

Si pensa che i creativi dello studio Just Funny Games che hanno pensato di affiancare un discorso così serio ed impegnativo come un massaggio cardiaco allo svolgersi di una storia che si sviluppa tra i personaggi che si trovano su di un’astronave abbiano davvero fatto una “genialata”.

Una nuova vita ed una nuova applicazione per i videogiochi quindi che continuano nel loro percorso di “volersi inserire” nell’istruzione dei ragazzi che non deve essere noiosa per forza perché si fa a scuola: ma si fa anche con un videogioco e questo sarà senza dubbio molto apprezzato.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 4 Novembre 2022 ore 09:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente