I nuovi giochi stanno salvando i Casinò terrestri italiani

casino terrestri italiani salvati dai nuovi giochi

Come sempre, e come succede tutti gli anni, febbraio è il mese dei bilanci relativi all’anno appena trascorso e mai come quest’anno le Case da Gioco tricolore devono guardarsi indietro per fare poi, in conseguenza di ciò che “vedono nel loro percorso commerciale futuro”, programmi ed organizzarsi per l’anno “che verrà” e vedere come si devono comportare per fare in modo che le proprie cose vadano bene, anzi che possibilmente migliorino. Certamente, se ci si guarda indietro nel “lontano 2004-2005”, quando sono state introdotte le slot machine nei bar e quando si sono aperte le sale giochi, ci si deve rendere conto di quanto questo percorso abbia nuociuto ai Casinò italici, costringendoli a lasciare la strada maestra del loro consueto intrattenimento per adeguarsi “ai tempi moderni” inserendo giochi nuovi e giochi tecnologici che possano andare incontro maggiormente alle esigenze della clientela, anche quella nuova e più giovane, che in ogni caso frequenta le Case da Gioco, ma con spirito assolutamente diverso dalla “vecchia clientela”.

Ormai, l’imponenza e l’eleganza di queste quattro italiche strutture non “serve più” per ergersi quali baluardi del gioco d’azzardo: le sale accoglienti, ovattate ed intriganti di questi Casinò, che un tempo erano meta di una certa ricercata clientela, ora sono destinate ad essere più movimentate. Rumorose, colorate scintillanti e, sopratutto, frequentate da visitatori più giovani e tecnologici e questo ha quasi obbligato queste eleganti strutture ad adeguarsi ai tempi che nel mondo del gioco d’azzardo girano alquanto vorticosamente e che cambiano spesso e volentieri anche in forza della evoluzione tecnologica che in questo settore, oggi, fa da “padrone assoluto”. Ecco, di conseguenza, che ai giochi tradizionali da casinò come la roulette francese, lo chemin de fer ed il trente et quarante si vedono affiancati i giochi nuovi e tecnologici che in ogni caso, e senza ombra di dubbio, hanno impedito un calo maggiore delle entrate per le quattro Case da Gioco nostrane ed ai quali, quindi, si deve in senso assoluto essere riconoscenti.

Questo rende evidente che il totale degli introiti dei casinò italiani viene suddiviso tra slot machines e giochi lavorati: e, questi ultimi, tra giochi tradizionali e giochi nuovi. Ma bisogna anche tenere conto che i giochi tradizionali, che comportano indubbiamente un maggiore impegno, hanno subito una crisi profonda per le scelte “più moderne ed attuali” dei giocatori e pure per la forzata e diminuita capacità di spesa che ha contaminato tutto il mondo del gioco d’azzardo e non solo. Si evidenzia anche, mano a mano che si scorrono “le voci di questo bilancio” relativo allo scorso anno, che lo chemin de fer sia stato sostituito dal punto banco (meno impegnativo oltretutto per la stessa Casa da Gioco), che la roulette francese tradizionale è stata affiancata dalla roulette fair od inglese e che il “povero” trente et quarante sia quasi scomparso dagli orizzonti e dai desideri dei giocatori.

In queste righe chi scrive non desidera fare cifre “nude e crude”, ma solo un panorama generale del cambiamento dei giochi presso i Casinò tricolore: infatti, non vi è dubbio che queste strutture siano anche state aiutate “a stare in piedi” dall’incidenza dei proventi delle apparecchiature da intrattenimento che le hanno sostenute notevolmente oltre che nel “movimentare gli ingressi dei visitatori” che mai come quest’anno si sono “evoluti” e cambiati in “gente indubbiamente più giovane” dell’usuale visitatore delle Case da Gioco. Quindi le slot machine, apparecchi così invisi e vetuperati e destinati ad essere demonizzati oltre qualsiasi logica comprensione, hanno invece contribuito a mantenere almeno un andamento regolare se non eccessivamente positivo degli introiti che quest’anno sono rimasti in parte stabili, ma alquanto altalenanti.

Sicuramente la diminuzione dei ricavi è da attribuirsi all’apertura delle “tantissime” sale da gioco terrestri, senza dimenticarsi dei casinò online che stanno facendo man bassa degli indirizzi dei giocatori che ricercano nel gioco di questo segmento il loro intrattenimento preferito e le loro scelte sono proiettate appunto in questa direzione anche per comodità e sicurezza, posto che si può giocare in qualsiasi ora e da qualsiasi postazione, senza muoversi da casa e senza quindi incorrere nei pericoli degli spostamenti in macchina. Anche queste ultime due possibilità non sono assolutamente da sottovalutare se si vanno a valutare gli incassi delle quattro Case da Gioco tricolore.

Poi ed infine, se si vuole entrare un poco di più nel dettaglio del risultato dell’andamento dei Casinò italici, si deve rilevare che la qualità del gioco è calata in modo sensibile come si evince dal trend dei giochi tradizionali. Ovviamente, l’accostamento tra la diminuzione della qualità, e l’esagerato peso del costo del personale che lo mette in campo, è assolutamente d’obbligo: sarà indispensabile che le quattro strutture vadano a ripensare in modo più che attento alla produzione ed alla produttività. Bisogna sottolineare che si è già potuto notare un certo apprezzamento per la multifunzionalità, per la necessità ormai non più procrastinabile di adeguare l’offerta alla domanda, per la forzata differenziazione dell’offerta e non solo quella che si riferisce al gioco. Tutto questo comporterà per queste nostre italiche strutture di agire in modo assai mirato con l’introduzione di giochi assolutamente nuovi e nell’effettuare tecnologiche modifiche a quelli che già sono in uso e vengono proposti ad una diversa clientela. Clientela certamente più giovane, ma che però si vuole rivolgere ad una “vecchia struttura” come quella della Casa da Gioco che ha, a questo punto, il dovere di aggiornarsi per affiancarsi alla novità di questa nuova clientela e per soddisfare le sue “giovani” richieste. Altrimenti… non ci sarà “più trippa per gatti” per usare un eufemismo che a volte “ci piace” usare e che concentra in sé un “concetto” di vitale importanza!


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 5 Febbraio 2019 ore 12:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente