Mondo Ippica: Lodevoli iniziative per invogliare l’intrattenimento

lato divertente del mondo ippico

Chi, con santa pazienza davvero encomiabile, ancora ci legge senz’altro ha avuto l’opportunità di comprendere quanto ci è caro il mondo dei cavalli che così tanto lustro ha concesso anche a livello internazionale al nostro comparto ippico.

A tal punto che l’italico mondo equestre ha da sempre suscitato interesse sia per la qualità degli esemplari che hanno portato in alto il nome del nostro Paese nelle diverse tipologie di corse sia per l’abilità dei nostri allevatori, addestratori ed investitori visto l’enorme sacrificio che proprio questi ultimi hanno affrontato negli ultimi anni dove questo mondo particolare ed affascinante è stato davvero “lasciato da solo”.

Solitudine assurda poiché il mondo equestre potrebbe procurare interesse anche a livello turistico per le città che ospitano gli ippodromi e pure di intrattenimento visto che i medesimi ippodromi possono offrire, se ben organizzati e strutturati, un polo di incontri e di divertimento al di fuori delle corse, ma come intrattenimento per coloro che magari accompagnano chi assiste direttamente alle corse e magari vi scommette.

Un ippodromo può essere una boccata d’aria nel verde, circondato dalla presenza di questi meravigliosi esemplari che creano interesse e divertimento soltanto a guardarne la prestanza fisica, i loro muscoli, il loro incedere che non si esagera se a volte si dice “maestoso e regale”.

Gli ippodromi possono anche far divertire

Dunque, come si è potuto sottolineare in alcune occasioni, gli ippodromi potrebbero “ospitare” un certo intrattenimento come propone “un parco a tema” orientato particolarmente verso un pubblico-accompagnatore giovane, verso le famiglie che possono sfruttare il momento delle corse per vivere in un ambiente “verde” e sopratutto incontrare degli esemplari meravigliosi, conoscerli meglio, avvicinarli e trarre da loro oltre un’esperienza sportiva una percezione nuova del mondo animale che tanti non conoscono ancora.

E quale migliore incontro tra il mondo equestre ed il mondo dell’intrattenimento? Fermo restando che per gli amanti delle corse, ovviamente, ciò significa adrenalina per la corsa ed anche per le eventuali conseguenti scommesse (e possibili vincite)!

Non si deve dimenticare che negli ippodromi dove si è praticato “l’incontro” tra gioco-intrattenimento-mondo equestre si sono raggiunti ottimi risultati ed un miglioramento sostanzioso per quanto riguarda la struttura che ospita i cavalli, l’occupazione ed ovviamente per l’economia della città che, come detto poc’anzi, ospita questa struttura organizzata anche per accogliere visitatori “lontani” dal mondo delle corse, ma interessati al mondo del cavallo.

Iniziativa davvero interessante ed utile

Ecco spiegato il motivo per cui adesso si vorrebbe entrare con soddisfazione in una iniziativa che si è svolta in Sardegna, Regione non enorme e solitamente sottotono per quel che riguarda l’economia e la presenza di aziende industriali, e quindi con qualche problema a livello di occupazione: ci si riferisce ad un forum che si è tenuto a settembre denominato “La filiera del cavallo: un volano per lo sviluppo della Sardegna” che ha aperto la discussione sulla necessità assoluta della riforma dell’ippica che da troppi anni vive in uno stato di abbandono in tutti i suoi partecipanti ed in tutti i suoi “gradini”.

Prima di tutto serve sottolineare una particolare collaborazione nata tra gli Ippodromi della Sardegna, luoghi dove le scommesse ippiche la fanno da padrone, e Final furlong (primo progetto italiano interamente orientato a costruire una piattaforma integrata di relazioni, ricerca ed analisi dedicate all’universo ippico, equestre e del cavallo), network operativo nazionale di aziende che consolida le competenze di ippodromi, parchi, operatori del settore turistico, ambientale e culturale.

Collaborazione che ha come obbiettivo primario quello di promuovere una sinergia tra pubblico e la cultura del cavallo che porti ad uno sviluppo economico, turistico e sociale e di occupazione del territorio.

Il mondo del cavallo può essere anche gioioso

Obbiettivo che si propongono vari soggetti che operano all’interno di questa filiera con lo scopo di conformare gli impianti ippici in punti di intrattenimento per valorizzarli ma sempre mettendo al primo posto l’esemplare cavallo, cercando di farlo conoscere sempre di più sopratutto al mondo dei più giovani che potrebbero intravedervi anche una opportunità a livello professionale.

Ma anche considerando un altro risvolto altrettanto importante su quanto faccia bene questo “incontro” sopratutto a quei ragazzi che possono avere qualche “problema” sia fisico che sociale. Dunque, a questo punto, sembrerebbe ragionevole domandarsi se l’ippica ed il mondo equestre possano davvero rappresentare un fattore importante per l’economia ed il turismo di un determinata realtà territoriale.

E la risposta in modo inequivocabile risulterebbe essere positiva se esistessero, come si spera accada in futuro, tutte le condizioni per la valorizzazione di questo comparto e per il suo rilancio sia livello centrale che di territorio. Peccato che su questa valorizzazione ci sia qualche riserva e che gli interventi a livello di Governo centrale ancora latitano: ma ciò accade, purtroppo, da tantissimo tempo.

Si aspettano risposte dalle Istituzioni

Ora ci deve essere soltanto la speranza, abbinata naturalmente alla fiducia, su quanto dichiarato dal Ministero dell’Agricoltura in relazione alla messa in campo di una possibile riforma settoriale.

Ristrutturazione e riforma sia a mezzo dell’istituzione della Direzione ippica, che dovrebbe concretizzarsi a breve, sia attraverso la costituzione di una Consulta Nazionale dell’Ippica accolta positivamente dagli ippodromi, ma aspramente criticata da diversi operatori della filiera.

Critiche, però, rimandate al mittente con la conferma che esiste la volontà di dare voce a tutti gli ippici: e l’insieme supportato da una proposta di legge sulla disciplina dell’ippicoltura che dovrebbe avviare il proprio cammino in Parlamento in queste settimane.

Sviluppare il settore per renderlo ancora migliore

Infine, si può chiudere queste righe sottolineando che il forum “La filiera del cavallo: un volano per lo sviluppo della Sardegna” organizzato dal Comune di Ozieri che gestisce l’ippodromo di Chilivani può considerarsi uno spunto per lo sviluppo del mondo ippico e della cultura del cavallo anche se parte da un “piccolo territorio” (se così si vuole definire la Regione Sardegna).

Come ciò rappresenta uno stimolo per un confronto a livello istituzionale, territoriale e della filiera al fine di catalizzare interesse intorno ad alcuni progetti interessanti che possano far incontrare il mondo equestre con il mondo del divertimento e dell’intrattenimento: sinergie utili per lo sviluppo economico dello stesso territorio sardo.


Contenuto a Cura di

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestLinkedInScrivi una Email

Vanessa Maggi è la nostra Giornalista di punta che coordina e scrive per la redazione di Casinoonlineaams.com. Spinta da una grande passione per il mondo dei giochi su internet, ricerca sempre notizie legate al mondo ludico per farti stare informato su tutto quel che riguarda questo mondo. La sua passione per questo lavoro è davvero invidiabile. La contraddistingue una grande tenacia nella ricerca della verità.

Pubblicazione: 22 Ottobre 2023 ore 10:03

Casino Recensione Visita
Snai Casino
Snai Casino
15€ Gratis + 1.000€
Visita
JackpotCity Casino
JackpotCity Casino
170 Giri + 1.200€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
200 Giri + 1.500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1.500€
Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + 1.000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
500 Giri + 1.000€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
50 Giri + 1.000€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 2.000€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
400 Giri + 1.000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 600€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2.500€
Visita
Sisal Casino
Sisal Casino
100% Fino a 5.400€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
3.000€ Gratis + 5.000€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
500€ sul 100%
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente