L’industria del gioco d’azzardo è unita per fare un salto nel futuro

gioco azzardo italiano unito per cercare di guardare un po al futuro

Una delle poche certezze che l’industria del gioco e dei casino autorizzati italiani ha, e che cerca di trasmettere, è la sicurezza di voler cambiare e di voler rischiare il proprio futuro con un “salto acrobatico”, ma sempre sperando di venire assistito da un intervento del Governo centrale che vada a stendere una “rete di protezione” con quel benedetto riordino nazionale dell’intero settore ludico che permetterebbe a tutte le sue imprese, grandi medie e piccole, di guardare in avanti senza paura. Ma anche iniziando a costruire un gioco finalmente sostenibile, divertente, sicuro tutelando gli interessi e la salute di tutti i suoi protagonisti: sarebbe un risultato immenso e di estrema soddisfazione abbinato alla dimostrazione che quando il gioco vuole essere unito per arrivare ai suoi obbiettivi effettivi riesce a farlo e che si concretizzerebbe con la partecipazione come un sol uomo all’evento di SBC DIGITAL di cui si sta parlando tanto in questi giorni, destinato a rafforzare la caparbietà dei suoi protagonisti.

Caparbietà, assolutamente utile ed indispensabile per far conoscere l’unità di intenti che il settore vuole mettere in campo per dimostrare anche ai più scettici (compresi i detrattori) cosa potrebbe ancora significare il gioco d’azzardo per il sociale e per l’economia del Paese. Quindi, seppur in digitale, ecco questo evento che è stato in grado di offrire ai suoi partecipanti soluzioni e strategie personalizzate nonché la possibilità ed il modo di rendere immediatamente attive soluzioni calibrate sulle esigenze dell’attuale mercato italiano, indubbiamente cambiato dopo la bruttissima esperienza acquisita durante e post pandemìa. Ed evento, interamente dedicato all’industria italiana del gaming, al quale non poteva di certo mancare MICROGAME uno dei provider più significativi del mercato del gioco che vuole sottolineare quanto sia importante “vedere unita in un evento così particolare” tutta l’industria del gaming dietro il titolo alquanto significativo dell’evento stesso: “Il futuro del gioco in Italia”. Titolo che vuole in poche parole racchiudere il pensiero degli addetti ai lavori.

Insieme al “pensiero” del gioco, SBC nel suo “organizzare l’evento e nel suo apparire” vuole far arrivare ai più quanto gli stessi partecipanti credano fortissimamente nel loro prossimo futuro che sarà complicato, difficile ed a volte anche scomodo, ma nel quale si devono racchiudere tutti gli obbiettivi che il mondo del gioco, scommesse sportive comprese, si sta prefiggendo. Si può anche dire che l’esperienza del periodo pandemico abbia contribuito a rendere il settore ancora più “stretto attorno ai suoi obbiettivi da raggiungere”, e compatto nelle strategie da intraprendere cercando di smussare, laddove ancora esistessero, gli angoli di quella concorrenza che può esserci tra i suoi segmenti. Sopratutto, cercando di creare un fronte comune più forte nei confronti dei suoi detrattori che ancora esistono e continuano ad operare contro il mondo ludico e le sue imprese, a volte anche in modo scriteriato. Proprio per questo il gioco mostra tutta la sua unità nel partecipare all’evento SBC ma anche tutta la sua attenzione a quali scenari si potranno aprire sul mercato nazionale.

Agli operatori sarà offerta, quindi, la più ampia prospettiva in relazione alla forte impennata che negli ultimi mesi si è realizzata per l’intero settore, anche se è evidente che la crescita del gioco, ovviamente si sta parlando di quell’online, è da attribuirsi all’emergenza sanitaria. Ma ora esiste la necessità di come rendere tale impennata un reale consolidamento del mercato cercando le strategie più consone per arrivare a questo scopo: l’evento di SBC è orientato a scambiarsi esperienze ed idee che possano avere un interesse comune. I dati che circolano annunciano ulteriori incrementi per il futuro e non solo per il segmento delle scommesse quello recentemente più in espansione data la presenza del Campionato Europeo che ha portato sicuramente una “certa particolare movimentazione” senza pensare alla gioia ed alla soddisfazione del risultato finale! All’evento di SBC, come già sottolineato, sarà utile la presenza di MICROGAME con il suo know how e con la sua esperienza molteplice accumulata in venti anni di attività.

Esperienza maturata nel gioco, anche nei casino mobile per tablet, e nel settore delle tecnologie che saranno quel preciso strumento che farà effettuare davvero un “grande salto nel futuro” per tutte le attività di gioco. Come è anche chiaro che proprio questo per il mondo dei giochi sarà un momento topico per il suo sviluppo che comprenderà grandi sfide che potranno essere vinte soltanto se agli operatori verranno garantite regole certe ed un preciso riordino all’interno del quale si muoveranno queste nuove strategie tecnologicamente avanzate. Ma tutto lascia presagire che questo benedetto riordino sia in fase di “nascita”, anche perché senza questo “felice evento” non ci potranno essere trasformazioni delle attività già in essere, e non nasceranno quelle che sono in attesa delle autorizzazioni: infatti, le gare non potranno esserci sino a quando il riordino non sistemerà, una volta per tutte, la Questione Territoriale. Altrimenti chi acquisterebbe le concessioni si troverebbe forse nell’impossibilità di poterle usare con soddisfacente profitto economico se continueranno ad esistere quelle famigerate Leggi Regionali sul Gioco.

Leggi “capestro” con l’indicazione dei famigerati distanziometri che da anni stanno bloccando il mercato del gioco pubblico e ne stanno davvero osteggiando il cammino commerciale. E questo dovrebbe davvero finire anche perché pare che finalmente il Governo centrale si sia accorto di questo “piccolo scoglio” da superare se si vuole continuare a vedere un gioco pubblico sereno, tutelato e redditizio. Per sé stesso e per tutte le sue imprese, ed anche per le “povere casse erariali” che particolarmente oggi hanno necessità di essere “sostenute”! Poi, il gioco nell’organizzare il proprio “salto nel futuro” ha un occhio dedicato senz’altro agli introiti che potranno ricominciare ad essere presenti per lo Stato che difficilmente potrà decidere di farne a meno seppur a volte possa sembrare il contrario. Onestamente, se si vuole guardare al comportamento tenuto dal Governo centrale durante la pandemìa si possono scorgere degli atteggiamenti di assoluto disinteresse per quello che riguarda tutta l’industria del gioco e del poker lasciata quasi completamente allo sbando ad affrontare un periodo di lockdown inverosimile, con pochissimi sostegni o ristori che dir si voglia.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 18 Agosto 2021 ore 18:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente