Le Case da Gioco Svizzere pronte per le nuove concessioni

nuove concessioni in arrivo per casino in svizzera

Ogni tanto pur non essendo certamente degli esterofili “ci piace” curiosare anche oltre confine e nelle Case da Gioco che all’estero sono senza dubbio meglio valorizzate a confronto di come vengono trattati i nostri Casinò italici che sembrano essere lasciati andare un po’ alla deriva come, peraltro, tutto il resto del gioco che soltanto nel nostro Paese non viene supportato dallo Stato.

In altre realtà territoriali, infatti, considerato che ovunque il gioco è portatore sano di introiti “copiosi”, viene quasi sempre supportato e rispettato anche se viene comunque dato ampio spazio al contrasto del gioco problematico che però, come ben si sa, nelle Case da Gioco è più controllabile per la mole di norme che queste strutture devono rispettare rispetto ai giocatori a rischio o che già si sono auto-esclusi: cosa magari più difficile sia nelle sale da gioco come pure nell’online che rimane “un territorio sconfinato” e che si presta ad essere controllato con estrema difficoltà e ad individuarne la parte illegale.

Lo Stato più vicino al nostro Paese, e dove tanti giocatori italici si recano con una certa frequenza, è decisamente la Svizzera che ha Case da Gioco di pregio e che hanno avuto uno sviluppo sociale diverso dal nostro e che sono forse molto più “accudite” dalle istituzioni nei loro percorsi commerciali.

D’altra parte, “da sempre” esiste la rivalità tra i nostri italici Casinò e le Case da Gioco svizzere, sopratutto quelle di confine, che più di altre hanno usufruito di benefici economici sopratutto quando il Casinò di Campione d’Italia ha subito le traversie economiche e di direzione aziendale note a tutti coloro che amano il gioco.

Infatti, le sue strutture così mastodontiche ed imponenti purtroppo da un punto di vista amministrativo hanno subito davvero dei colpi al cuore piuttosto impegnativi che, oltre tutto, si sono riflessi anche sulla cittadinanza campionese che non aveva ovviamente colpa dei disservizi che la gestione della Casa da Gioco aveva mantenuto nel tempo e che aveva poi portato ad un dissesto inevitabile della stessa struttura.

Ma a prescindere dal rapporto esistente tra i nostri Casinò e quello di Lugano del quale si è disquisito qualche tempo fa, oggi si vuole parlare di altre Case da Gioco ma principalmente di quello che può offrire la Svizzera ad mondo dei giochi e di quanto si sia evoluta socialmente nell’ultimo decennio proprio nel rapporto con il gioco: passi da gigante che hanno favorito ed incentivato lo sviluppo delle stesse Case da Gioco e quindi della loro economia ed anche di quel territorio.

Dunque, tornando al territorio elvetico, prima di tutto “ci piace” ricordare che non ci offre soltanto uno spettacolo alpestre talmente bello da sembrare “una cartolina dipinta”, orologi e cioccolata ed ovviamente banche (ancora tanto ambite), ma un’industria del gioco che in una ventina d’anni si è sviluppata parecchio.

E siccome questa “compagine ludica” ha decisamente soddisfatto tutte le aspettative, arrivando addirittura a superare ogni più rosea attesa, si è deciso di continuare ad investire nel settore anche se il suo scenario, come probabilmente anche quello degli altri territori, è notevolmente cambiato nel tempo.

Di certo ambito che è destinato ad evolversi tecnologicamente, cosa che comunque è già avvenuta in parte proprio negli ultimi anni, e che porterà ad offrire prodotti sempre più innovativi per accontentare un numero sempre più esteso di affezionati frequentatori che almeno in Svizzera non fanno mancare il proprio ingresso ed il proprio interessamento al “tavolo verde”.

Tutto ciò aiuta ad aumentare l’economia del settore destinato come già sottolineato a mutare ancora pelle e forse ad aumentarne l’interesse e di conseguenza la raccolta: oltre tutto, in Svizzera negli ultimi mesi si sta presentando l’occasione di predisporre la documentazione necessaria per il rinnovo delle concessioni i cui termini scadono presto.

Ed a questo proposito a questo punto ci sta proprio bene una breve parentesi italica laddove i nostri addetti del gioco, nella loro globalità, stanno ancora aspettando dopo anni che vengano battuti i bandi di gara per quello stesso scopo, e che vivono in continuazione con proroghe su proroghe, ora divenute anche onerose e non di poco.

Il che a volte toglie davvero la voglia di continuare ad investire nel business del gioco che nel nostro Paese non sta proprio vivendo il suo periodo migliore, demotivando in continuazione i suoi operatori che continuano a trovarsi di fronte ostacoli nei loro rispettivi percorsi: cosa che “non ci piace” affatto perché non c’è peggior imprenditore di quello non motivato o motivato soltanto in parte.

Ma, invece, qui si vuole continuare a curiosare nei percorsi economico-finanziari delle Case da Gioco elvetiche che sembrano “pimpanti” e pieni di progetti anche a lungo termine: infatti negli ultimi anni si è assistito ad evoluzioni ed anche involuzioni nel mondo dei Casinò svizzeri, il tutto in modo repentino e continuo.

È proprio cambiato il tipo di gioco proposto, il potere di spesa dei giocatori, persino la tipologia dei dipendenti di queste strutture ha subito grandi cambiamenti.

Come sono anche mutati i rapporti di concorrenza tra le diverse Case da Gioco anche con quelle italiche che hanno subito tantissime trasformazioni.

Quello che conta oggi è indiscutibilmente che negli anni sia maturata una percezione filosofica differente e sociale del mondo del gioco che agli inizi, e quindi, circa nel 2002 faceva vedere i Casinò soltanto come luoghi di perdizione cosa che comportava una loro percezione del tutto negativa: peccato che nella nostra italica realtà tutto si sia fermato lì e che non ci sia stata alcuna evoluzione come ci si poteva augurare. Da noi troppi detrattori e troppe campagne che “remano contro tutto il mondo dei giochi”.

Dunque, alla vigilia dei rinnovi delle concessioni si può senza dubbio dire che in Svizzera i Casinò sono considerati da tutta la popolazione come semplici luoghi di divertimento legali e super controllati che contribuiscono al sostentamento delle comunità locali e nazionali procurando flussi di danaro per la sicurezza sociale e per questo vengono rispettati.

Cosa che in una realtà viciniore come la nostra non accade.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 6 Novembre 2022 ore 10:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente