Il Direttore di AAMS/ADM rilascia i numeri del Gioco d’azzardo

numeri sul gioco azzardo in commissione finanze

Quale parere più autorevole e quale maggiore sicurezza sulla “rivelazione” dei dati se non quelli espressi in audizione alla Commissione Finanze della Camera da parte del Direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli relativamente al gioco pubblico ed ai casino italiani online? Nell’occasione, insieme a Sogei, è avvenuta la presentazione della nuova App “Smart”, messa in campo appunto per il monitoraggio dell’offerta del gioco pubblico. Infatti, i dati che si riferiscono alla “movimentazione” delle giocate vengono spesso comunicati e messi in circolazione per l’opinione pubblica da fonti disparate che “vogliono far arrivare questo o quel risultato” ai cittadini per metterli a confronto con questo fenomeno. E non sempre tale pubblicazione di dati rispecchia il vero, ma a volte è il risultato di una vera e propria “manipolazione degli stessi” visto, anche, che alcuni termini si prestano ad interpretazioni “alternative” all’uopo usate da una certa categoria di media: interpretazione che si crede venga trasmessa appositamente per influenzare i pensieri dell’opinione pubblica nei confronti del gioco d’azzardo.

Quindi, quando ci si trova di fronte a semplici dati messi in campo direttamente dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli “ci si può sentire sicuri che siano quelli giusti” e che rispettino, quindi, il palcoscenico reale del nostro gioco pubblico: si dice che “nello scorso anno la raccolta dei giochi pubblici si è attestata a 106,8 miliardi di euro, mentre la spesa è stata pari a 19 miliardi, in linea più o meno con gli ultimi anni. Il 55% della spesa, 10,5 miliardi di euro viene versata allo Stato sotto forma di entrate erariali ed il 57% delle entrate del gioco proviene da Awp e Vlt, il 28,5% da giochi numerici e da lotterie, mentre dalle scommesse online, oltre ad altri giochi sempre online, provengono altri 600 milioni di euro ed altrettanti dal prelievo erariale sulle vincite”. Questi sono i dati “nudi e crudi” dichiarati dal Direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ai quali, obbligatoriamente, si deve credere senza alcun dubbio: si è certi che corrispondano al vero.

Oltre a quanto concerne la movimentazione del gioco pubblico, in questo incontro davanti alla Commissione Finanze della Camera, viene presentato un nuovo strumento, l’app Smart (Statistica e Monitoraggio della Raccolta Territoriale) che è ancora in una fase di collaudo da parte dell’Agenzia ed è uno strumento informativo che dovrebbe aiutare per l’analisi dei dati relativi al gioco fisico pubblico. Particolarmente, dovrebbe dare il quadro sulle giocate e sulle vincite, nonché sulla distribuzione dei punti vendita. I reports che ne usciranno sono personalizzabili: quindi, se ne potrà scegliere il livello e lo stesso report potrà anche essere importato su altre applicazioni di cui il Comune dovesse mai disporre. Sempre nel presentare questo “nuovo strumento”, che ha come obbiettivo primario quello di meglio monitorare il mercato dei giochi, si aggiunge che dal prossimo luglio 2019 verrà inserito su questa App Smart un terzo bottone destinato al monitoraggio degli orari di accensione degli apparecchi, come era previsto dalla norma sulla messa a disposizione dei dati agli Enti Locali.

Da qui, ne discenderà la possibilità di multare ogni singolo esercizio (e relativo apparecchio) che non rispetterà le norme vigenti sugli orari di accensione e spegnimento in quel determinato territorio: al momento, questo servizio contemplerà i rilevamenti solo sulle Vlt, mentre per quello che riguarda le Awp bisognerà attendere che vengano messe a disposizioni le apparecchiature che ne consentiranno il monitoraggio da remoto. Ma questo tecnologico strumento è “pieno di altre risorse” e potrà anche essere applicato in futuro per il “monitoraggio del Lotto e del 10eLotto”: e rispondendo, poi, a domande precise dei membri della Commissione Finanze che stavano attentamente osservando lo strumento di controllo, viene evidenziato che “si faranno in seguito dei protocolli anche per quanto riguarda il monitoraggio della legalità del gioco, argomento assai importante che viene tenuto sotto attenzione in collaborazione con le Forze di Polizia.

A breve, il collaudo dell’App Smart terminerà e lo strumento verrà messo a disposizione di ogni Ente. Con questa nuova apparecchiatura, si sottolinea ancora una volta da parte dell’Agenzia, si arriverà a controllare se le Vlt sono attive oppure non lo sono, perché le stesse vengono controllate da remoto. Per quanto riguarda le Awp vi è stata una proroga rispetto al 2019 per cui il cambio generale degli apparecchi in Awpr verrà effettuato entro la fine del prossimo 2020. Si sottolinea anche che questo nuovo strumento tecnologico risulta essere un grande passo in avanti nel controllo del mercato del gioco e che verrà seguito, migliorato ed implementato particolarmente guardando ad un futuro del settore ludico, con le norme che sono contenute nel Decreto Dignità: appare evidente che, senza ombra di dubbio, sarà possibile che l’App Smart verrà ulteriormente utilizzata. Sempre nella stessa audizione, poi, si è parlato anche del fenomeno della ludopatia, in senso generale, problematica che sta toccando tutto il territorio.

In relazione a ciò ADM ha dichiarato che l’ultimo studio disponibile in materia è quello portato a termine dall’Istituto Superiore di Sanità al quale è indispensabile ispirarsi per qualsiasi altra normativa voglia essere studiata ed applicata da parte dell’Esecutivo. Quello che emerge è che, indubbiamente, ADM sta cercando di attrezzarsi il più possibile per il controllo delle apparecchiature da intrattenimento, in entrambi i comparti sia per le Vlt che per le slot machine: e, quindi, si ha fiducia che anche se questi due segmenti di gioco “sono bersagliati ad oltranza da restrizioni di ogni tipo”, dovrebbero continuare ad esistere, ben regolamentate e controllate. Almeno questo sembra “il parere” di ADM che si sta attrezzando per fare in modo da tenere meglio sotto controllo tutto il “parco macchinette” e si spera che questo impegno sia prodromo di un gioco pubblico migliore e più sicuro. Bisognerà vedere, poi, quale sarà l’effettivo “pensiero” del Governo centrale e cosa, sopratutto, penserà di fare per ostacolarlo ulteriormente, oppure per regolamentarlo equamente come dovrebbe essere giusto che avvenga.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 21 Marzo 2019 ore 12:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente