Gioco terrestre: Spaventa la crescita del gioco online

la continua crescita del gioco azzardo legale online spaventa le aziende di gioco azzardo sul territorio

Durante il periodo pandemico, ed anche successivamente, si è guardato con estrema attenzione al mondo dei giochi e dei migliori casino italiani legali ed ai vari “soprusi” che lo stesso ha subito durante i lunghi lockdown: destinatario di queste riflessioni ed osservazioni è stato prevalentemente il gioco terrestre che si è trovato “chiuso in un angolo” dai vari Dpcm e che anche alla sua riapertura non ha concretizzato quella rapida ripresa che forse aveva in mente e che avrebbe desiderato.

A questo si è accompagnata l’esplosione del gioco online, scelta quasi obbliga nel periodo emergenziale vista la “reclusione domiciliare”, ma scelta che ha continuato ad essere presente anche alla ripartenza economica delle varie attività ed alla ripartenza dei punti di gioco fisico che, dispiace sottolinearlo, ancora oggi stentano a riprendersi anche se, nuovamente, dopo le restrizioni pandemiche sono ritornate alla luce le “vecchie” imposizioni dovute alle Leggi Regionali sul Gioco che si sono subito fatte notare ed hanno ripreso il proprio “preciso compito” di ostacolare il gioco pubblico e legale che con esse deve purtroppo convivere.

Quindi il gioco fisico, ed anche i nostri italici Casinò, si sono trovati con una concorrenza smodata difficile da arginare, cosa che ha contribuito a destabilizzare l’economia terrestre che non ne aveva bisogno.

D’altra parte non era una novità che i due comparti del gioco entrassero in competizione dato che questo è ormai in atto da un bel po’ di tempo. Infatti la prima piattaforma per il gioco online è nata nel più che lontano 1994 quanto è avvenuta appunto la rivoluzione del Web che ha aperto un nuovo capitolo del gioco d’azzardo.

I computer erano diventati una presenza presso le abitazioni e nel frattempo si diffondeva internet: la rete rendeva tutto più accessibile e sopratutto apriva e rendeva possibile un nuovo modo di scommettere.

Lentamente, ma con determinazione, venivano realizzati i primi portali specializzati nel gioco a distanza e questi progetti diciamo pionieristici venivano concretizzati da Microgaming con la prima piattaforma basata sul gioco online, appunto nel 1994.

Poco dopo, a distanza di qualche anno, il gioco online riesce a “produrre” un giro d’affari decisamente invidiabile: nel 2001 finalmente nasce il primo casinò live, frutto del lavoro di Playtech, ed i casinò digitali diventano veri protagonisti in quegli anni e rappresentano un processo evolutivo rapidissimo che interessa l’ampiezza dell’offerta, i profili di sicurezza ed i sistemi di pagamento che fruiscono dei servizi di home banking ed alle scommesse con danaro reale proposte dalle sale da gioco virtuali vanno ad aggiungersi le versioni “for fun” dei titoli.

Operazioni che permettono di puntare danaro virtuale sui giochi fruibili anche con danaro reale. Ma a questo punto, ci si può anche domandare: “Perché si è voluta ricordare la storia e la nascita della prima piattaforma di gioco online”?

Parlare della fine degli anni ’90 per qualcuno sembra parlare della preistoria! Ma lo si è voluto fare unicamente per ricordare che il gioco terrestre ed i casinò hanno dovuto ormai da tempo confrontarsi con il gioco online e non solo oggi.

E che l’attuale esplosione di questo ultimo comparto non deve destare preoccupazione più di tanto, anche se servirà studiare qualche strategia che possa essere utile ad un confronto più valido ed ancor più intrigante per i giocatori che sono i diretti interessati dei cambiamenti, special modo di questa spinta così poderosa avvenuta in emergenza. Sino ad oggi il gioco terrestre, ed in particolar modo le nostre Case da Gioco, hanno vissuto questa espansione online con un certo timore, ma forse ora stanno rivedendo e correggendo questo “timore” e potrebbero anche trarre da questa esplosione dell’online qualche vantaggio.

Forse addirittura usufruire di una sorta di pubblicità indiretta sul gioco d’azzardo che è avvenuta tramite l’esplosione del gioco online che ha suscitato così tanta attenzione da parte di un numero consistente di persone che si sono riversate verso questo intrattenimento per sopperire alla “domiciliazione coatta” ed alle tante ore di reclusione cui tutti si è stati sottoposti.

Inconsciamente, quindi, le persone recluse che hanno scelto di giocare online, chi non aveva mai giocato oppure chi ha sempre giocato soltanto “terrestre” possono essere considerate come sponsor del gioco d’azzardo che ha fatto raccogliere adesioni inaspettate e si spera senza annoverare giocatori problematici tra le fila di coloro che si sono avvicinate all’online per puro intrattenimento e divertimento proprio per riempire appunto le lunghe giornate che ci sono state imposte per contrastare il dilagare del virus.

Mai come in quel momento è esistita tanta “inventiva” per l’aggiornamento dei software usati dai tablet e dagli smartphone: sono state create specifiche applicazioni che hanno aiutato ad ottimizzare internet.

Ciò che forse ha attirato in modo così “pieno” il nuovo popolo di giocatori sono stati i casinò games e i Live Casinò dove collegandosi da remoto si ha la possibilità di vivere un’esperienza virtuale in un sala da gioco reale in cui la gestione della partita è affidata ad un croupier.

Meno male che oggi, grazie alle alleanze strette dal gioco terrestre con alcune piattaforme online, il gioco Live ha aperto le porte dei casinò terrestri interessando così anche quel tipo di utenza “vogliosa di divertirsi azzardando anche un pochino”.

Ma i Casinò tradizionali, purtroppo, hanno vissuto questo evolversi del gioco online quasi come una vera e propria “piaga”, considerandolo un concorrente pericolosissimo contro il quale non si poteva mettere in campo alcuna strategia difensiva.

Oggi invece si sono resi conto che quello era un atteggiamento sbagliato e che aprire le porte anche delle tradizionali Case da Gioco all’online, e quindi unire i due mondi di gioco, avrebbe potuto produrre risultati davvero inaspettati. Le strategie quindi del gioco terrestre devono contemplare questo allargamento di vedute e di proposte: questo eviterebbe senza dubbio problematiche occupazionali e perdita di interesse nei casinò terrestri.

Ovvio che tutto questo richieda da parte di questi ultimi un impegno in un marketing decisamente per loro nuovo, ma promettente ed assai invogliante finanziariamente!


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 14 Maggio 2022 ore 18:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente