Gioco D’azzardo: serve annientare l’illegalità subito

combattere illegalita subito per avere un gioco azzardo molto migliore

Il mondo dei giochi e dei migliori casino è un sistema composto da un’infinità di piccole e medie imprese, ma anche da tanti ”colossi” spesso per nulla graditi ad una certa politica ed è un settore molto particolare: “delicato” perché vi transitano parecchi “contanti”, per la politica a volte risulta essere “scomodo” per le eventuali decisioni che si dovrebbero assumere e che potrebbero influire sui vari percorsi politici, “pericoloso” perché può nascondere derive sgradevoli, “sfavillante” perché è pieno di suoni e colori che lo fanno diventare attraente e coinvolgente. Oltre, naturalmente, alla possibilità (seppur difficile da raggiungere) di essere baciati dalla Dea Fortuna che ogni tanto bussa alla porta di qualcuno. E nonostante la pandemìa lo abbia falcidiato enormemente, ed abbia costretto tantissime imprese a chiudere definitivamente i battenti, sta riuscendo faticosamente a sostenere la riapertura delle sue attività anche con un discreto introito globale e con risorse che sono “state recapitate”, come consuetudine, alle casse erariali.

E proprio per tutta questa positività, potrebbe anche apparire che il mondo ludico stia passando un periodo di ripartenza e di rinascita soddisfacente, e forse addirittura qualcosina in più di questo. Invece, nonostante le apparenze, tutto il settore è veramente in una seria crisi economica perché deve fare i conti anche con la presenza del gioco illegale che riesce a richiamare ancora oggi, e nonostante gli avvertimenti sulla poca sicurezza che si può incontrare nei suoi punti di gioco d’azzardo, l’attenzione di tanti giocatori. che credono di essere più furbi dell’illegalità, mettendo a rischio il proprio danaro. Non si comprende come questo possa ancora accadere, ma è la realtà: sarà forse il “solito fascino del proibito” che riesce ad inculcare addirittura l’idea di guadagni irrinunciabili che spinge tanta utenza a cimentarsi con il gioco illegale, ma questo è ciò che purtroppo accade. Il dato di fatto è che questa attuale “opulenza” del gioco non esiste: anzi, si può sicuramente affermare che la salute dell’intera filiera è in bilico e sta viaggiando sul “filo di lana” sperando sinceramente che questo “non si spezzi”!

D’altra parte, è fin troppo evidente che la pandemìa ha dato un colpo notevole alle finanze ludiche ed alle sue attività già in difficoltà a causa delle famigerate Legge sul Gioco Regionali ed anche ai tantissimi aumenti della tassazione che il settore ha subito nel corso degli ultimi anni. Ma, evidentemente, la ripresa post-pandemìa seppur lentamente sta consegnando rassicurazioni commerciali e per questo che apparentemente il mondo ludico, scommesse online comprese, sembra stabile anche se la realtà non è sicuramente questa. Se solo si guardasse al numero di aziende che in conseguenza del virus hanno dovuto chiudere definitivamente i battenti si avrebbe un quadro ben diverso: oltre tutto, questo specifico argomento dovrebbe sollecitare estrema attenzione poiché la chiusura di tanti punti di gioco altro non è che ulteriore spazio per l’inserimento del gioco illegale che davvero “la sta facendo da padrone sul territorio”: ma la cosa che più dovrebbe preoccupare è la gestione di questa illegalità che è la criminalità organizzata.

Infatti si sa perfettamente che le associazioni criminali da sempre hanno per questo comparto un “affetto decisamente particolare”. Le organizzazioni criminali, si sa, non si occupano soltanto di gioco d’azzardo: sono anche specializzate nell’usura che senz’altro durante l’emergenza pandemica ha visto “alzare i suoi incassi”, ma altresì di traffico di droga e di riciclo di danaro per finanziare il terrorismo. Tutti argomenti e settori estremamente “pericolosi” e decisamente portatori di parecchio danaro “sporco” che poi viene “lavato e stirato” in attività pulite e legali che fanno parte anche del gioco tramite app dove le mafie riescono ad infiltrarsi purtroppo “senza tanti problemi”. Quindi, è proprio in questa direzione che si devono concentrare gli sforzi “impossibili” del Governo centrale: estirpare l’illegalità e non solo per fare un piacere al mondo del gioco ma, sopratutto, per il territorio ed i suoi cittadini. Questo significa “buttare il cuore” oltre il riordino ed intervenire “a piedi uniti” nei confronti appunto del mondo illegale e della criminalità.

Si è certi (quasi) che il Governo ed il Parlamento oggi abbiano la piena coscienza di effettuare questi interventi e qui ci si vuole ricollegare alle parole del neo-sottosegretario Freni che ha dichiarato che sia il Governo che il Parlamento sono consapevoli che sia arrivato il momento di effettuare interventi per il gioco, e senza dubbio tra questi provvedimenti si parla del riordino nazionale del settore. E che ne sia cosciente anche il Parlamento è un altro tassello che si unisce al “puzzle della Speranza” che il mondo dei giochi, poker online compreso, sta cercando di portare a termine: infatti, non basterebbe l’intervento “soltanto” governativo, ci vuole anche l’appoggio del Parlamento per effettuare qualsiasi operazione. Dall’insieme di questo discorso si può avere fiducia che vengano intrapresi due percorsi: senz’altro il riordino del gioco che potrebbe prendere forma addirittura in questo mese, ma non ci si può dimenticare anche di studiare politiche forti per estirpare l’illegalità con ogni strumento possibile a disposizione appunto del Governo e del Parlamento.

Non bisogna dimenticare che la pandemìa ha “bombardato l’intero territorio” (frase che si prende in uso dal dire di Freni) creando distruzione special modo in alcuni settori: quindi, serve un’opera di “ricostruzione” ed il modo migliore per ciò che riguarda il gioco pubblico è senz’altro quella di rivedere l’attuale regolamentazione decisamente frastagliata e diventata addirittura inapplicabile ed ingestibile persino dalle stesse Amministrazioni che hanno creato norme così “bizzarre” a mezzo dell’applicazione di vari distanziometri e delle fasce orarie di accensione degli apparecchi di gioco e delle slot machine. Questa è una delle parti importanti da rivedere, riformare e rivoluzionare per vedere finalmente le attività del gioco proseguire serenamente il loro cammino commerciale: sembra improponibile che il gioco legale sia impossibilitato a lavorare in conseguenza di norme, ordinanze e Leggi “capestro” messe in campo dallo stesso Stato che ha reso legale il mondo del gioco d’azzardo a mezzo delle sue rappresentanti. “Riserve di Stato” che oggi sono state bloccate da questa rifioritura del gioco illecito.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 2 Dicembre 2021 ore 18:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente