Un futuro radioso per i casinò terrestri italiani

casino terrestri italiani si prospetta futuro radioso

Ci voleva proprio qualche “lieta novella” per il mondo dei giochi e dei casino online nuovi, sopratutto per quella parte estremamente esigua delle Case da Gioco tricolori che si stanno dimostrando “portatori di radiosità” e di fiducia di cui tutto il comparto ha estremo bisogno per affrontare il periodo di ripartenza estivo che faccia ben sperare. E mentre le attività ludiche sull’intero territorio stanno tentennando un po’ nella loro riapertura, forse non ottenendo i risultati che si aspettavano, le tre Case da Gioco che rappresentano il nostro Paese con tanta gloriosa storia stanno tirando le somme delle poche settimane di apertura. Fortunatamente non possono che essere soddisfatte e compiacersi dei risultati che, senza ombra di dubbio, sono frutto delle tantissime strategie messe in atto, del buon lavoro fatto durante la lunghissima chiusura imposta, della forza del proprio personale e delle rispettive Direzioni che stanno per essere ripagate della tanta voglia di offrire alla propria utenza, assente davvero per troppo tempo, tante novità.

Novità ed esperienze di gioco che vengono abbinate ad una nuova veste delle sale da gioco che sono indiscutibilmente diverse per uniformarsi ai protocolli richiesti, ma che risultano alquanto piacevoli ed accoglienti, abbracciando i propri giocatori con novità eleganti e coinvolgenti. Questa buona ripartenza la si deve alla collaborazione di tutti: lavoratori e dirigenza ed anche alle proprietà che, due su tre, hanno rinunciato alle loro spettanze per metterle a disposizione della nuova conduzione delle rispettive strutture. Case da Gioco che, senz’altro, devono riprendersi dal lungo lockdown, ma che stanno accogliendo la tanta voglia di giocare da parte dei propri aficionados che di certo non si sono dimenticati il divertimento. Intrattenimento che hanno sempre trovato nelle sale dei nostri italici Casinò che non hanno nulla da invidiare alla concorrenza straniera, anche se estremamente vicina e sempre più che combattiva per prevalere con le offerte di gioco a quelle proposte dai Casinò terrestri nostrani.

Nell’insieme, le nostre Case da Gioco stanno assistendo ad un bilancio positivo, forse anche più positivo di quello che ci si aspettava: notizia rassicurante dopo il periodo buio dell’annus horribilis 2020 che di certo non si dimenticherà facilmente, sensazione prevalente in tutte le attività e non solo in quelle del gioco d’azzardo! Quindi, Casinò positivi in relazione ovviamente ad una situazione economica “atipica” ed in rinascita che lascia ben sperare: il Casinò Saint Vincent in Valle d’Aosta, infatti, non può che rallegrarsi delle prime settimane di riapertura che segnalano un numero di visitatori superiore allo stesso mese del 2020. Cosa che non può che rallegrare anche se il bilancio 2020, che verrà approvato a breve,sarà inevitabilmente in perdita dato che la struttura, come le altre due peraltro, è rimasta aperta solo poco più di sei mesi. Ma nonostante ciò, la Direzione “vede rosa” nel futuro, sopratutto si rasserena con questi primi risultati che attestano il buon lavoro ed i buoni investimenti messi in campo durante la chiusura.

Questa positività consente di mantenere una sorta di equilibrio e di serenità anche se in fase di approvazione di bilancio si dovrà affrontare la conferma o meno dell’attuale governance del Casinò di terra, decisione senz’altro impegnativa, special modo in un momento di transizione e di ripartenza come il post Coronavirus. Forse, ancora più positivo il Presidente del Casinò di Sanremo anche guardando ad una media giornaliera “più che soddisfacente” sia come numero di visitatori, sia come “raccolta”. La Direzione della Casa da Gioco di Sanremo ritiene che questo connubio sia da attribuire alla ritrovata voglia di giocare, in primis, ma sopratutto all’opera di tutti gli addetti ai lavori che ha consentito di presentare offerte intriganti per il gioco ed anche una veste innovata che strategicamente propone un’immagine forse più moderna dell’antica struttura sanremese che da sempre si propone in modo importante ed austero.

Qualche tocco di colore, bordeaux, per il rifacimento del parcheggio, l’allestimento di un nuovo bistrot adiacente alle sale da gioco ed il rifacimento degli arredi delle sale fanno percepire interventi di restyling gradevoli ed apprezzati dagli ospiti: anche visitatori e giocatori diversi dai consueti frequentatori della Casa da Gioco, sopratutto provenienti dalla vicina Francia. Così per i vecchi e nuovi “utenti” si continuerà con una programmazione con altri tornei di poker, che hanno ricevuto un’accoglienza positiva, eventi e manifestazioni. La positività continua nell’affermare che il bilancio 2020, che è stato approvato, ha segnato un utile di 172mila euro nonostante l’emergenza sanitaria: ma utile che si è concretizzato poiché il Comune, proprietario unico del Casinò, ha rinunciato alle sue spettanze. Non rimane, infine, che interessarsi dei risultati valutando le sensazioni dell’Assessore al Bilancio ed alle società partecipate per quel che riguarda la ricostruzione del “nuovo corso” del Casinò di Venezia dopo la pandemìa.

L’Assessore apre le sue “rivelazioni” sull’andamento della Casa da Gioco Ca’ Vendramin con un piacevole, seppur laconico: “Sta andando bene, oltre le aspettative”. Dichiarazione accompagnata da un dato preciso che riguarda i primi giorni di riapertura con una raccolta di sei milioni di incassi con una sola sede aperta. Il che significa che il Casinò di Venezia, ma anche la stupenda città che lo ospita, mantengono il loro appeal, ma che non si è perso mercato nonostante il lungo lockdown ed una sola sede aperta. La soddisfazione è tanta per il lavoro che è stato svolto durante la chiusura e serve come incentivo a continuare nel cammino che si è intrapreso. Un ringraziamento particolare viene dato innanzi tutto ai dipendenti che sono tornati a lavorare con serenità, affrontando orari di lavoro “allungati”, visto che i tavoli da gioco e le scommesse sono aperti fin dalle 11 di mattina, orario mai affrontato prima. Ma anche un grazie particolare alla clientela di sempre che si è subito presentata a visitare nuovamente le sale di quest’antica struttura che ha accolto tutti loro in un grande abbraccio pieno di novità e con offerte “impensabili” e grazie, infine, anche al Comune di Venezia che ha rinunciato alla sua parte di profitto.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 3 Agosto 2021 ore 15:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente