Sono tante le cose che il Riordino del Gioco deve considerare

Pubblicazione: 28 Gennaio 2024 ore 22:34

ante cose da considerare nel riordino gioco

In attesa “trepidante” che il Governo si accorga che esiste anche il gioco terrestre e non soltanto quello online obbiettivo primario per “fase cassa” e quindi forse da considerare “meno” si deve ancora guardare la cronaca ludica che continua a farci conoscere nuovi “luoghi sensibili” la cui lista è davvero improponibile e dai quali le attività di gioco devono tenersi alla larga.

Ma non si può pensare che tutto ciò che riguarda il gioco debba forzatamente fare “morti e feriti” in battaglia perché le persone, giocatori inclusi, forse cominciano a percepire il concetto delle tante campagne che vengono messe in campo per avere un gioco consapevole e responsabile: dunque si spera che questo porti ad una presa di coscienza generale, anche da parte di coloro che studiano e mettono in campo norme di ogni tipo e luoghi sensibili di ogni qualità.

Quello che è certo, purtroppo, che ad abusare di coloro che incorrono nelle derive del gioco problematico è la criminalità organizzata che ne fa la nuova frontiera dell’usura.

Alla quale, nonostante i tanti avvisi ed i tanti avvertimenti che vengono messi in circolo, tanti giocatori ricorrono per quietare la propria voglia di gioco entrando in un’altra spirale ancor peggiore.

Non diamo importanza al Gioco illegale

Ma non si vuole parlare di nuovo della illegalità per non darvi risonanza, mentre si intende parlare di due notizie ludiche: una riguarda ahimè l’ampliamento dei luoghi sensibili in quel di Carpi, e l’altra di una pronuncia del Consiglio di Stato nei confronti di una pronuncia del TAR di Reggio Emilia relativa al possibile effetto espulsivo di due sale da gioco.

Leggi
Gli eSports riescono ad attrarre anche un pubblico adulto

Obbiettivamente era qualche tempo che non si percepivano cambiamenti di questo tipo (aumento dei luoghi sensibili) poiché come spesso si ripete l’elenco dei luoghi sensibili,ovunque, è lunghissimo ed in alcuni casi anche “esasperato” ed è per questo che si spera ardentemente che nel riordino globale del mondo dei giochi venga inserito un “elenco nazionale dei luoghi sensibili” che sia uguale per tutti i territori indistintamente.

E che, sopratutto, non si lasci questo potere agli Enti Locali che si sbizzarriscono a volte con la loro fantasia facendo senza dubbio danni alle attività ludiche, senza pensarci più di tanto.

I luoghi sensibili sono sempre al centro delle discussioni

Ciò che si vuole riferire è accaduto nella Giunta comunale di Carpi (Modena) che in questi giorni ha “aggiornato” la mappatura dei citati luoghi sensibili aumentandoli in proporzione del 10% e portandoli dal numero di 152 a 167 e “giustificando” questo operato in conseguenza di alcuni dati emersi da uno studio dell’Osservatorio sul gioco d’azzardo che evidenziano un aumento delle cifre giocate e perse in quel Comune che vanno quasi ad eguagliare la spesa per l’alimentare effettuata dalle famiglie: dunque, si ritiene indispensabile che lo stesso Comune dia applicazione alla Legge Regionale che sancisce “zone di rispetto” intorno ai luoghi sensibili che vengono frequentati da persone influenzabili e sensibili per evitare che i giocatori corrano il rischio di incorrere nel gioco problematico grave da riconoscere per ogni individuo coinvolto e difficile da sanare.

Dunque ecco espresso il “sì” della Giunta comunale all’aggiornamento dei cosiddetti luoghi sensibili sottolineando che rispetto alla mappatura precedente del 2017 vengono aumentati del 10%.

Leggi
M5S: Il gioco è la piaga del secolo e la causa di tutti i mali

Il passaggio successivo dell’Amministrazione comunale all’inizio del prossimo anno sarà quello di controllare una per una le attività di gioco esistenti, si parla su quelle del cterritorio e non dei siti dove si può trovare il gioco della briscola, e la loro distanza dai luoghi sensibili per gli eventuali atti da predisporre (e qui non si vuole fare l’elenco dei punti interdetti al gioco per non tediare chi ancora ci legge).

Sul Gioco si pronuncia anche il Consiglio di Stato

Ed ora, terminato di riferire ciò che è accaduto a Carpi, si intende passare all’accoglimento da parte del Consiglio di Stato dell’appello cautelare proposto da una società di gioco, proprietaria di due sale da gioco contro la sentenza del TAR Emilia-Romagna che aveva ritenuto inammissibili i ricorsi presentati contro il Comune e la Questura di Rimini.

CdS che ha ritenuto che ad un sommario esame della fase cautelare ciò che è stato esposto e dedotto dalla società di gioco “meritano senz’altro un approfondimento nella sede di merito”.

E con l’accoglimento dell’appello relativo alla sospensione della sentenza del TAR Emilia-Romagna che aveva ritenuto inammissibili i ricorsi presentati con l’obbiettivo di impugnare i vari atti messi in opera sia del Comune che del Questore destinati ad inibire l’esercizio dell’attività di raccolta del gioco lecito ed a revocare la licenza ex art. 88 Tulps.

Tutti atti dai quali è discesa la chiusura dell’esercizio ludico perché posto entro il limite di 500 metri: distanza imposta dalla vicinanza a luoghi sensibili che nello specifico e per ciò che riguarda l’appello attività posta nelle vicinanze di una scuola per l’infanzia.

Alcune decisioni maturate dopo lunghi ripensamenti

I Giudici del Consiglio di Stato nell’esaminare l’appello proposto che prospettava la sussistenza di un forte pericolo economico per le attività commerciali dell’appellante sala da gioco, hanno considerato che il pericolo lamentato può essere adeguatamente tutelato considerando la situazione non ancora decisa sino alla definizione del giudizio.

Leggi
I programmi immediati del Governo per il gioco d'azzardo

E tutto ciò, naturalmente, attesa la natura espulsiva dei provvedimenti impugnati dall’appellante e la conseguente impossibilità per la stessa società di gioco di continuare il proprio lavoro nell’attesa della definizione dello stesso giudizio di merito. Sempre dallo stesso merito verrà, dunque, approfondita la questione relativa all’esistenza dell’effetto espulsivo dei diversi provvedimenti oggetto del ricorso.

Il settore dei Giochi deve lavorare in condizioni migliori

Dopo la “presentazione” di questi due casi ludici senza dubbio estremamente rappresentativi dello stato d’animo le attività di gioco sembrano operare, pur essendo Riserve di Stato, nell’assoluta peggiore realtà possibile non avendo alcuna tranquillità per il proprio percorso: e la seconda società oltre tutto “sotto espulsione” che non è certo il modo migliore per poter svolgere il proprio lavoro di rappresentante della legalità e neppure quello di salvaguardare la salute dei giocatori di quella realtà.

Possibile che il Governo, dopo la Delega fiscale e dopo aver “accettato” di riordinare il settore dei giochi non abbia scelto di intervenire prima sul gioco terrestre? Sono davvero gravi le posizioni sia di queste attività che di altre similari! Eppure si è scelto di intervenire soltanto sull’online… dunque esiste un gioco di serie A ed uno di serie B?

 

Gioco Responsabile e Sicuro

Sito Ufficiale ADM

 

I Migliori Casinò Online ADM

Casino Recensione Visita
Snai Casino
Snai Casinò
15€ Gratis + 1.000€
Visita
JackpotCity Casino
JackpotCity Casinò
170 Giri + 1.200€
Visita
Betway Casino
Betway Casinò
200 Giri + 1.500€
Visita
Leovegas Casino
LeoVegas Casinò
250 Giri + 1.500€
Visita
888Casino
888Casinò
20€ Gratis + 1.000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casinò
500 Giri + 1.000€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 2.000€
Visita
Big Casino
Big Casinò
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casinò
400 Giri + 1.000€
Visita
Netbet Casino
NetBet Casinò
10€ Gratis + 600€
Visita
Pokerstars Casino
PokerStars Casinò
500 Giri + 500€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casinò
50 Giri + 200€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casinò
50 Giri + 1.000€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casinò
500€ sul 100%
Visita
Betflag Casino
BetFlag Casinò
5.000€ Gratis + 5.000€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente

 

Contenuto a Cura di

Foto di Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

XFacebookLinkedInThreads

PinterestBehanceScrivi una Email

Vanessa Maggi è la nostra Giornalista di punta che coordina e scrive per la redazione di Casinoonlineaams.com. Spinta da una grande passione per il mondo dei giochi su internet, ricerca sempre notizie legate al mondo ludico per farti stare informato su tutto quel che riguarda questo mondo. La sua passione per questo lavoro è davvero invidiabile. La contraddistingue una grande tenacia nella ricerca della verità.