Snaitech ed il suo viaggio verso un gioco sostenibile

gioco sostenibile grazie alle iniziative di snaitech

Il mondo del gioco e dei nuovi casino, quel mondo che vuole fortissimamente che il settore viaggi verso la sostenibilità, ha deciso di farsi conoscere sempre più da vicino ed uno dei suoi Gruppi più rappresentativi vuole mostrarsi “a nudo” per quello che è, per quello che porta con sé, per la sua esperienza durante l’annus horribilis del Coronavirus, e per ciò che sta facendo come Gruppo in relazione al sociale. E tutto, naturalmente, per rimarcare la sua presenza attiva verso un gioco pubblico sostenibile, ma anche per sottolineare di essere una “pregiata risorsa” per l’Erario ed una garanzia di tutela del proprio popolo di giocatori. Oltre a ritenersi impegnato nell’arginare il gioco illegale, piaga attualmente molto diffusa e proprio in modo particolare durante il lungo lockdown imposto al gioco pubblico, sia dal vecchio che dal nuovo Esecutivo, che ha commesso l’errore di non voler cambiare la valutazione “affibbiata” alle sue attività di rischio medio/alto: e questo nonostante sia lo stesso Gruppo che tanti altri operatori ludici abbiano investito non poco per uniformare le proprie postazioni di gioco a tutti i suggerimenti istituzionali per poter alzare le saracinesche.

Cosa che non è accaduta per ben 380 giorni e che ha portato inevitabilmente verso una sorta di baratro economico dal quale il settore spera di risalire seppur faticosamente come si prospetta. Per tornare a “raccontare” del Gruppo SNAITECH, si vuole specificare che la sua presenza sull’italico territorio è rappresentata da una rete di 2.056 punti gioco scommesse ed un parco macchine composto da 38mila Awp ed oltre 10mila Vlt. Vengono impiegati 899 dipendenti diretti, e quasi il 50% sono donne, percentuale cresciuta rispetto a quella di qualche anno fa che si attestava al 45%: inoltre, gli stessi dipendenti usufruiscono dell’eventuale scelta del lavoro part-time, soluzione vantaggiosa a sostegno della genitorialità, con una percentuale di aderenti di circa il 21% alla fine del 2020. SNAITECH ha tra gli obbiettivi fondamentali del proprio lavoro il legame tra azienda e dipendenti, principio che ha permesso di concretizzare con numeri importanti il tema della formazione.

Infatti, nonostante l’emergenza pandemica, e la lunghissima chiusura dei punti di gioco d’azzardo che è costata un calo di ricavi del 37% rispetto al 2019, l’azienda ha continuato ad erogare 11.350 ore proprio per la formazione del proprio personale. ore ritenute indispensabili per avere una classe di addetti ai lavori estremamente professionale e pronta ad affrontare qualsiasi situazione si possa presentare. La professionalità del personale, sopratutto andando avanti dopo la pandemìa, si ritiene debba essere un elemento essenziale per arrivare a raggiungere un gioco sostenibile, miraggio di tutti coloro che hanno intrapreso il business del gioco, obbiettivo che oggi è diventato sempre più essenziale. In effetti, oltre a questa scelta relativa alla professionalità dei propri collaboratori, SNAITECH crede fermamente che anche la tecnologia e l’innovazione debbano far parte di un gioco nuovo: cosa che è stata messa in campo dallo stesso Gruppo anche negli scorsi anni con investimenti tecnologici avanzati.

Sforzi economici che hanno consentito oggi la possibilità di raccogliere l’incremento della domanda di gioco online e di gioco al casino tramite app che ha registrato una crescita notevole nei ricavi: si parla, infatti, di una percentuale del 58%! Durante la pandemìa i siti del Gruppo hanno registrato un numero considerevole di accessi, mentre i conti di gioco attivi sono stati 530mila, con una percentuale di crescita del 245% rispetto ai 154mila di qualche anno fa: si potrebbe, senza ombra di dubbio, considerare che “si è seminato bene” ed oggi si raccoglie il “relativo frutto” con estrema soddisfazione. Il cammino aziendale del Gruppo, senz’altro molto impegnato per salvaguardare il settore da qualsiasi detrattore, falso moralista o qualsiasi ipocrisia ideologica che ormai dovrebbe far parte del passato ma che, sopratutto nella politica, continua ad essere presente, è indirizzato chiaramente a sviluppare una cultura della responsabilità sociale dell’impresa di gioco ed a farla recepire dall’opinione pubblica che è spesso stata informata negativamente delle peculiarità del settore ludico, così affascinante e delicato, ma anche terribilmente scomodo.

Cammino dal quale discende l’obbiettivo dichiarato più volte da SNAITECH e che si racchiude in quattro semplici parole che il Gruppo vuole condividere: “Diritti verso il futuro”. Il gioco deve, e si sottolinea deve, arrivare ad essere sostenibile, socialmente utile, divertente, tutelato ed applicarsi con tutte le sue forze a contrastare, con la sua presenza il gioco illegale e tutto ciò che vi gira attorno che è forse addirittura peggio dello stesso gioco illecito: ovviamente, ci si vuole riferire all’usura che mai come in questo periodo economico disastroso per tanti cittadini e tante imprese sta facendo “affari d’oro”. D’altra parte, si conosce perfettamente la liquidità di danaro in forza alla criminalità che non ha di certo problemi a presentare le sue proposte “che non si possono rifiutare”: troppe le persone che lo tzunami Coronavirus ha trascinato nell’indigenza e nell’insolvenza e tutti assolutamente facile preda della criminalità che sa benissimo come comportarsi in questi frangenti.

D’altra parte le troppo prolungate chiusure imposte alle attività di gioco hanno messo in estremo disagio tutta la filiera, in modo particolare i gestori dei punti di gioco legale e sicuro che in numero ragguardevole probabilmente non riapriranno proprio più, indipendentemente dalla colorazione della zona in cui si trovano: e questa è la parte più triste di tutta questa emergenza sanitaria ed economica che ha distrutto tantissime piccole aziende di gioco, e non solo di questo settore ovviamente poiché di certo il Coronavirus non sceglie il settore da colpire. Purtroppo, ha travolto tutto e tutti coloro che si sono posti malauguratamente sul suo cammino causando danni economici e dolore incontenibile: proprio nei primi mesi di emergenza dove tutti erano disorientati e non si trovavano i dispositivi di protezione individuale iZilove Fundation la Fondazione del Gruppo, si è attivata per l’acquisto di mascherine FFp2 per l’Ospedale di Bergamo città tra le più colpite dal virus.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 1 Luglio 2021 ore 18:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente