Sicurezza e salute anche dal mondo del gioco d’azzardo

sicurezza covid mondo gioco azzardo

Sono passate settimane dal fantomatico e mal interpretato “liberi tutti” del Governo e si stanno facendo i conti sulla mancata osservanza della sicurezza sanitaria che in alcuni territori sta facendo aprire focolai pericolosi per il riapparire del contagio. La maggior parte dei cittadini “sta facendo il suo” e non si vuole ulteriormente banalizzare su coloro che invece il “loro non lo fanno”: però, non ci si vuol esimere dal riflettere sulla situazione economica che sta cercando di ripartire ed anche sulla priorità della certezza della salute che è argomento importante al quale indistintamente le persone pensano anche quando si trovano nella ricerca del divertimento o dell’intrattenimento. Sicurezza e salute sono senza dubbio alla base di recenti incontri e discussioni per trovare strategie che accontentino le esigenze della gente e che mettano al sicuro i dipendenti delle aziende che vogliono ripartire, ma in assoluta tranquillità.

Come è giusto che sia: ci deve essere, infatti, un’assoluta serenità nei dipendenti quando operano nelle aziende di qualsiasi settore che hanno riaperto i battenti: serenità e sicurezza che gli stessi lavoratori trasmettono all’utenza che deve percepire tutto questo per sentirsi a proprio agio. Quindi, la sicurezza viene prima di tutto: questo è il pensiero che emerge dai vari incontri con gli esperti supportato da parecchie interviste dalle quali risulta che due terzi erano preoccupate per la salute e solo il 30% per la propria situazione finanziaria. Ciò significa che la situazione finanziaria “viene dopo quella sanitaria” che rimane la principale preoccupazione. E per riferirci al settore del quale ci si occupa, bisogna sottolineare che oltre alla possibilità economica di viaggiare per recarsi presso i vari Casinò sparsi sui vari territori anche a livello estero, se l’utenza è preoccupata per la sicurezza vuol dire che ancora non si è completamente pronta ad affrontare il contatto con le Case da Gioco o le sale dedicate.

Ma, in realtà, il pubblico che vuole giocare, vuole anche giocare al casino, e divertirsi cosa richiede alle attività ludiche di qualsiasi comparto? Vuole vedere forse più misure sanitarie: più pulizia dei tavoli o degli apparecchi di gioco, più prodotti disinfettanti e più persone che rispettino il distanziamento sociale. L’utenza delle sale da gioco, per esempio, è abbastanza soddisfatta dei protocolli che vengono attuati: ma vorrebbero ancora più sicurezza e, sopratutto, che le persone che vi accedono dovrebbero dimostrare più responsabilità e consapevolezza del rischio che potrebbero incorrere se non applicano i protocolli alla lettera. Altissima la percentuale degli intervistati, si parla dell’88%, che ritiene che le misure di sicurezza per la salute che le Case da Gioco, o le sale dedicate, applicano sono importantissime per rispettare l’utenza che, si sottolinea nuovamente, ha ancora timore. Forse ci vorrà ancora del tempo prima che si possa entrare in qualsiasi attività con più fluidità.

Sicuramente rispettare le priorità della clientela è una sfida “importante” per l’industria in generale, non soltanto per quella che riguarda il mondo dei giochi. Anche se è evidente che il gioco e l’intrattenimento convogliano indubbiamente verso l’assembramento e la vicinanza, due elementi che oggi sono vietati. Ma si parte dalla base di chi offre questi “prodotti”: dalle aziende che prima di rassicurare la propria utenza, devono tranquillizzare i propri dipendenti e metterli assolutamente in sicurezza. Devono prima avere la loro fiducia per trasmetterla poi alla clientela. É evidente che se in una sala da gioco i dipendenti non si sentono sicuri quando svolgono il proprio lavoro non possono di certo trasmettere sicurezza alla clientela che la frequenta. L’impegno importante delle aziende è quello di mettere in atto tutte quelle strategie e quei protocolli che consentano ai propri lavoratori di essere sicuri che “staranno bene” e questo è l’unico modo perché gli stessi dipendenti possano trasmettere serenità alla clientela.

Non è facile, ma è l’unica strada per arrivare ad offrire alla propria utenza la sicurezza di divertirsi in estrema tranquillità e l’unico strumento per consentire che il gioco continui ad essere fonte di intrattenimento e di divertimento senza paura. La sfida che stanno mettendo in campo le aziende ed i loro dipendenti nei confronti della sicurezza è estremamente difficile se si pensa che non si è mai affrontata una simile situazione, così tragica e difficile e con dati spaventosi relativi alle vittime anche nel nostro Paese. Per questo tutto ciò che si metterà in campo sarà una sfida che impegnerà special modo tutta l’industria del gioco e dei casinò chissà per quanto tempo, visto che non vi sono certezze in relazione ad una possibile seconda ondata di contagi, cosa che non può che mettere in allarme tutti gli operatori. Per quello che riguarda la pandemìa si sta imparando qualcosa ogni giorno di più e questo fa parte di un bagaglio che le aziende devono forzatamente acquisire per presentare protocolli e procedure sempre più precise per la sicurezza in modo da rendere le rispettive imprese più sicure.

Ma non solo le aziende devono “tenersi aggiornate con le nuove conoscenze” della pandemìa per le strategie sulla sicurezza, ma anche la clientela si deve abituare a “vivere diversamente” qualsiasi loro fonte di divertimento. Non è facile certamente trovarsi di fronte ad un Casinò che si conosceva perfettamente che ha applicato protocolli e percorsi obbligati: andare in una sala giochi dedicata con guanti e mascherine e con il distanziamento. É una vita complicata e difficile, ma questa è la vita che segue il Coronavirus con il quale “non si scherza”: quindi, se si vuole viaggiare, andare al mare, giocare con una slot, oppure ad un tavolo di poker bisogna adeguarsi a questo nuovo modo di vivere, avendo la gioia di poterlo fare e di non essere ancora chiusi nel domicilio forzato che ci ha privato per tantissimi giorni della libertà individuale. Se si pensa a questo, probabilmente anche i più refrattari alle regole ed ai protocolli dovrebbero arrivare a comprendere che è bello essere liberi, all’aria aperta seppur in qualche momento si debba adottare l’uso della mascherina e dei guanti.

Agosto 10, 2020: •
SitoRecensioneLicenzaVisita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
leovegas casino logo
Leovegas Casino
225 Giri + 1000€
legale aams
Visita
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betway casino logo
Betway Casino
5€ Gratis + 1350€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita