Nuove idee per il gioco: Si rifaccia il Totocalcio versione 2.0

rifare totocalcio in versione evoluta

Chi si professa contro le tradizioni o per partito preso o perché oggi si sente moderno scordandosi le cose del passato deve forse relazionarsi meglio con sé stesso. Sicuramente, la tradizione di un gioco, presente anche nei siti italiani legali di casino, come il Totocalcio non fa parte di quelle tradizioni “ataviche importanti”, sociali, ma fa parte della storia ludica del nostro Paese che ha fatto sognare tanti giocatori e che con la sua Dea Fortuna ha “incontrato” tantissime persone cui ha cambiato di certo la vita. Oltre tutto è un gioco che sicuramente non porta devianze, cosa che troppo spesso si imputa al gioco d’azzardo attuale, quello delle “macchinette” per intenderci, l’uso delle quali fa tuttora discutere e fa in modo che vengano emesse norme così restrittive nei loro confronti. Invece il Totocalcio, anche in quella che sarà la versione 2020, è scevro da qualsiasi seppur lontana dipendenza e porterà soltanto gioia, divertimento e senz’altro, anche qualche vincita in più, poiché il suo “nuovo studio” mira anche a questo obbiettivo.

In aggiunta a questo sviluppo di maggior fortuna per i “totocalcisti”, dai suoi incassi si dovrebbe anche trovare modo di aiutare il mondo dello sport che in questo lungo lockdown ha subito immani perdite che devono essere ripristinate e non si è pensata altra strada migliore che, tanto per cambiare, rivolgersi al gioco pubblico, tassando ulteriormente le scommesse. Ma qui si vuole parlare di questo nuovo Totocalcio, argomento che ci attrae perché fa parte “dei nostri tempi” e non fare polemiche sulla continua tassazione che viene imposta al gioco: quindi, si va a curiosare perché “ci piace” su come sarà questo Totocalcio del futuro e, sopratutto, se potrà avere ancora quell’appeal che lo ha distinto ed accompagnato per decenni e che ne faceva uno dei giochi più graditi e scelti. In effetti, il Totocalcio è un gioco che porta con sé una storia importante: nasce nel 1946 e nel successivo 1948 diventa un palinsesto statale che ha subito nel tempo tante evoluzioni ed un grande boom negli anni novanta, entrando con estrema forza nell’immaginario delle persone accompagnato dallo scintillante traguardo del bacio della Fortuna.

Ma gioco che, purtroppo, con l’andare del tempo ha dovuto subire l’ingresso prepotente delle scommesse che hanno contrastato pesantemente la sua presenza sul mercato sino ad offuscarla definitivamente e metterlo decisamente in secondo, anzi in terzo piano sino a farlo quasi dimenticare. Oggi, senza dubbio occorrerà un impegno corale che dovrà coinvolgere tutti per trovare idee innovativa per la rinascita di un gioco al quale tutti sembrano affezionati, almeno la parte meno giovane della società, e che deve essere di vero intrattenimento ed estremamente attrattivo: il fatto poi che si pensi alla possibilità di far raggiungere “più facilmente” le vincite sembra proprio una strada utilissima da percorrere e che dovrebbe incentivarne il gradimento. Certamente dovrà essere un gioco che entra in antagonismo proprio con le scommesse, anche se sarà un’impresa difficile: magari, un gioco basato su tutte le squadre di A e B con venti avvenimenti e con vincite realizzabili ovviamente con il 20, ma anche con il 7, 5, 3. Il 20 sarebbe una vincita importante su cui creare un jackpot e, successivamente quindi, creare maggiore attenzione e voglia di giocare.

Ovvio che le opzioni che si vogliono esaminare sono tante e da visionare molto bene se si vuole recuperare un gioco che è ancora nei cuori di tanti giocatori e legato in modo indissolubile al calcio: il primo obbiettivo sarà quello di fermare la noncuranza che oggi questo gioco vive e, quindi, inserire delle modalità differenti dal passato sopratutto per quello che riguarda il “modo di giocare”. Infatti, non è più pensabile una schedina da stampare tutte le settimane e, di conseguenza, bisogna pensare ad un gioco che può essere utilizzato in tutte le forme e modalità attuali. Il retail, l’online, il mobile: il Totocalcio deve ritornare ad essere un gioco di massa e bisognerà tenere presente l’importanza dei montepremi e la forma per raggiungere le vincite più facilmente. Queste devono essere due priorità assolutamente da attenzionare se si vuole ritornare ad un Totocalcio “vincente ed affascinante” concentrandosi su di un jackpot importante, ma special modo sull’importanza delle vincite popolari.

Ma se è importante accattivare l’attenzione dei consumatori con vincite “facilmente raggiungibili” e non come in passato, bisognerebbe anche prestare attenzione ai ricevitori che dovrebbero essere maggiormente incentivati a livello economico in modo da essere interessati a “spingere questo nuovo prodotto in mezzo a tutti gli altri giochi sul mercato. Ma gli stessi operatori dovrebbero anche avere la possibilità di promuovere il nuovo Totocalcio senza incorrere nel divieto imposto dal Decreto Dignità che potrebbe far arrivare delle multe. Forse si potrebbe inserire anche il Totocalcio tra i giochi esenti dall’osservazione del divieto, come accade alle Lotterie nazionali per dare a questo nuovo gioco la possibilità di continuare ad “esistere” in mezzo alla moltitudine di prodotti ludici che vengono offerti ai consumatori: in effetti, esiste un mondo infinito di giochi presente sul mercato e per promuoverne uno o l’altro servono unicamente gli incentivi economici: oggi funziona così.

Ed, infine, forse un occhio di riguardo andrebbe dato alla fascia d’età cui sottoporre il nuovo Totocalcio che come ben si sa non era un’attrattiva per giovanissimi: qualcosa quindi va cambiato anche in quest’ottica. Come va sottolineato che il reinvestimento di eventuali jackpot andrà indirizzato su basi sociali ben definite: l’opinione pubblica dovrà sapere che i ricavi saranno destinati ad impianti ed aiuti alle associazioni sportive. Il nuovo Totocalcio, però, dovrà essere percepito semplicemente come un gioco e non essere avvicinato neppur lontanamente ad un gioco problematico come spesso si fa con qualsivoglia nuovo gioco sia ai nastri di partenza. Dovrebbe anche essere un prodotto che riesca a coinvolgere la famiglia e questo perché già in partenza difficilmente potrà competere con le scommesse sportive che non potranno mai e poi mai essere racchiuse in una schedina. Ed è esattamente per questo che il nuovo Totocalcio deve contemplare eventi esclusivamente nazionali e, sopratutto, popolari che devono suscitare ed attrarre l’attenzione di tutti, quindi dell’intera famiglia.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 20 Agosto 2020 ore 16:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente