Lotteria degli scontrini: Cosi si combatte l’evasione fiscale

lotteria degli scontrini in arrivo

Non si vuole proprio rientrare nella spirale della polemica che qualche tempo fa da queste righe “ci ha preso la mano” quando era stata annunciata la formulazione di una nuova Lotteria di Stato, la “Lotteria degli Scontrini”, perché allora si era obbiettato che veniva e viene demonizzato il gioco da parte dell’attuale Esecutivo, ma quando c’è da mettere in campo un altro gioco, e precisamente una Lotteria statale, come la Lotteria Italia per intenderci, non “si guarda più in faccia a nessuno”: la si studia e la si mette in circolazione magari affermando che lo si ritiene un valido strumento per arginare l’evasione fiscale. Questo perché il concorso dovrebbe “ingolosire” gli acquirenti e spingerli a richiedere lo scontrino fiscale per ogni acquisto effettuato, cosa che peraltro dovrebbe già essere in funzione, abbassando così il volume degli importi evasi, e per partecipare con lo scontrino ad una estrazione premiata con un importo considerevole, tale da “fare assolutamente gola”, al punto da incentivare qualsiasi cittadino a valutare di parteciparvi.

Questa era la polemica di allora, ma che per chi scrive è comunque sempre “viva” poiché da allora, dallo studio e dalla programmazione della Lotteria dello Scontrino la demonizzazione del gioco d’azzardo e dei migliori casino italiani legali, in generale, è continuata senza sosta: per tutto il gioco, tranne che per le Lotterie nazionali che, oltre tutto, sono esenti da tassazione al contrario di tutti gli altri giochi che, come si sa, vengono super-tassati ad oltranza. Quindi, con il prossimo 2021 prenderà vita questo nuovo concorso con il quale il Premier mette un altro tassello per sconfiggere il fenomeno onnipresente dell’evasione fiscale. Si pensa di innescare con la Lotteria degli Scontrini una sorta di sfida tra consumatore ed esercente in quanto si punta a far richiedere dagli acquirenti l’emissione dello scontrino elettronico per ogni acquisto. Qualche giorno fa, il nuovo Direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, in un’intervista, ha annunciato questa nuova Lotteria che verrà accompagnata dal sistema informatico della stessa ADM ed, ovviamente, anche dal suo know how nel campo dell’organizzazione delle lotterie.

E, considerando che ADM di recente si espone in dichiarazioni come mai successo prima, ha anche esternato la propria volontà di riformare il settore dei giochi ed ha affrontato persino il delicato argomento dei rapporti tra gli Istituti di Credito e gli imprenditori del mondo ludico che come si sa non è sicuramente un rapporto che brilli di trasparenza e di correttezza. Così, sempre in quell’intervista, il Direttore di ADM ha confermato l’avvio di questa Lotteria al quale potranno partecipare tutti i cittadini maggiorenni residenti sul nostro territorio, effettuando un qualsiasi acquisto di qualunque importo e creando un codice lotteria che dovrà essere richiesto con formalità che verranno portate a conoscenza del pubblico. Una volta generato questo codice per ogni cittadino che vorrà partecipare al concorso della Lotteria dello Scontrino si dovrà mostrarlo all’esercente “di turno” al momento di un ipotetico acquisto. Infine, per ogni scontrino elettronico trasmesso all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, il sistema genererà un determinato numero di biglietti virtuali per partecipare al concorso.

Per proseguire nei dettagli del concorso si può dire che ciascuno scontrino genererà un biglietto per ogni euro di corrispettivo, biglietto che farà partecipare all’estrazione: ovviamente, lo scopo finale è quello di incentivare gli acquisti per partecipare al concorso e di pretendere così per ogni acquisto lo scontrino relativo: come si può percepire, più si acquista più si genereranno biglietti lotteria per il concorso, fino ad un massimo di mille euro. Nell’avvio del concorso e per far conoscere l’offerta saranno previste estrazioni mensili con tre premi al mese pari a 30mila euro ciascuno ed una estrazione annuale con un premio pari a 1 milione di euro. Serve anche precisare che sia la Lotteria, che l’abbassamento della soglia dei contanti, che i pagamenti elettronici fanno parte del cosiddetto Piano Cashless del Governo nel quale il Premier Conte crede moltissimo e che sta “sponsorizzando” sempre nell’intento di arginare l’evasione fiscale ancora troppo presente sul nostro territorio.

Si vedrà più avanti il risultato di questa nuova Lotteria, come i gratta e vinci, non senza sottolineare ancora una volta una “leggera ipocrisia” da parte del Governo che usa ancora e sempre il gioco per arrivare ai suoi scopi: anche se contrastare l’evasione fiscale è senz’altro un obbiettivo di tutto rispetto. Ma allora perché demonizzare il gioco quando la sua presenza ha una funzione primaria che è quella di mantenere una presenza costante della legalità sul territorio? Sembrano, almeno all’apparenza, due obbiettivi che collimano, ma mentre il primo viene sponsorizzato ed enfatizzato il secondo viene discusso, quando addirittura le istituzioni non si mettono di traverso per fare in modo che il gioco pubblico abbia difficoltà nell’esprimere la propria attività. Onestamente, si fa un poco fatica a comprendere l’operato dell’Esecutivo Giallo-Rosso, ma è un dato di fatto che si trascina da anni e che si potrebbe risolvere soltanto con il riordino nazionale del settore con il quale probabilmente “tutte le cose tornerebbero al loro posto” e la legalità avrebbe il suo doveroso spazio sul territorio nazionale ed i cittadini-giocatori sarebbero meglio tutelati.

Quello che il mondo del gioco può sperare è che tutto “l’entusiasmo” che viene esternato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli si trasformi in opere concrete e non siano soltanto le esternazioni del momento forse dovute all’aumento di responsabilità e di incarichi ricevuti dall’Esecutivo e che spingono ADM ad esporsi pubblicamente su svariati fronti. Infatti, sempre nell’intervista per la presentazione della nuova Lotteria, l’Agenzia ha caldeggiato anche l’iniziativa di far ragionare le Banche e di far rivedere i rapporti che intercorrono con i correntisti che operano nel settore ludico ed ai quali qualche istituto di credito ha addirittura chiuso il conto corrente, come già riferito in altro articolo. Si è anche sottolineato che ADM presterà un specifica attenzione al controllo delle sale giochi ed ai sistemi online non autorizzati, altra situazione che sta facendo “troppa concorrenza sleale” agli operatori leciti che agiscono coperti dalla concessione statale.

Settembre 29, 2020: •
SitoRecensioneLicenzaVisita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
leovegas casino logo
Leovegas Casino
225 Giri + 1000€
legale aams
Visita
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betway casino logo
Betway Casino
5€ Gratis + 1350€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
big casino logo
Big Casino
55€ Gratis + 3000€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita