La vita ludica di Global Starnet finirà il 31 Dicembre 2022

fine della licenza di gioco azzardo per global starnet al 31 dicembre 2022

Il mondo dei giochi e dei casino online migliori, e particolarmente il segmento delle scommesse e delle apparecchiature da intrattenimento, sta vivendo momenti “vorticosi” con notizie e contro-notizie sino all’approvazione del DDL per l’applicazione del PNRR che conteneva le normative per questi due segmenti che, finalmente, hanno potuto tirare un sospiro di sollievo ed affrontare così il periodo vacanziero con un po’ di leggerezza in più che proprio questo momento dovrebbe trasmettere per tutti: cittadini ed imprenditori, ognuno con il proprio ruolo, affrontano l’estate cercando di divertirsi e far divertire.

Si presuppone debba essere questo il ruolo del gioco: intrattenere e divertire.

Quando il gioco non è più tale subentrano cose spiacevoli che non si vuole oggi prendere in considerazione tanta è la gioia per gli addetti ai lavori che hanno visto mettere dalla politica un punto fermo per scommesse e concessioni sugli apparecchi di intrattenimento: le scommesse prorogate al 2024 e le concessioni per le AWP sino al 29 giugno 2023.

Termine per tutti, tranne che per GLOBAL STARNET che vedrà chiudere il suo rapporto con il gioco alla fine del corrente anno. Infatti, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli conferma questi due provvedimenti, ma inserendo una importante puntualizzazione.

Di fatto, alla scadenza naturale novennale della concessione e dopo un’istruttoria svolta dagli uffici competenti, ADM ha la facoltà di prorogare la durata della concessione per altri dodici mesi con gli stessi patti e condizioni previste all’inizio dell’atto di convenzione.

Oggi tutta l’istruttoria risulta approntata e non risultano elementi ostativi a confermare che le concessioni per la conduzione della rete per la gestione del gioco mediante gli apparecchi da intrattenimento sono tutte prorogate sino al 29 giugno 2023 ad eccezione di una: infatti, la stessa proroga non può applicarsi al concessionario GLOBAL STARNET Ltd, in attuazione della decadenza stabilita nel marzo 2017 divenuta inoppugnabile e che vedrà cessare le attività di gioco di tale concessionario il 31 dicembre 2022.

A questo punto, per coloro che non hanno avuto interesse a seguire da vicino la vicenda GLOBAL STARNET ma che hanno invece a cuore la forza lavoro che ricade di competenza di questo concessionario, è utile una precisazione di SAPAR, Associazione di categoria e di grande integrità, che ha ritenuto di assicurare che anche in questa anomala situazione si troverà la soluzione migliore per riuscire a garantire il prosieguo di tutte le aziende di gestione e della raccolta del gioco pubblico collegate a tale concessionario.

L’intervento e le precisazioni di SAPAR, ovviamente, vogliono trasmettere sicurezza alle medesime aziende e sottolineare quanto sia impossibile qualsiasi ipotesi di bloccare gli apparecchi delle società collegate a GLOBAL STARNET: prima di tutto per rispetto dei lavoratori che operano in queste aziende e, poi, anche per i mancati introiti per lo Stato che si andrebbero a provocare.

Ma, anche se ciò avrà tranquillizzato i lavoratori di questo Gruppo “in contestazione” non poteva certamente mancare una presa di posizione netta e definita dello stesso concessionario.

GLOBAL si oppone alla decadenza decretata della concessione e conferma che non terminerà di operare sul territorio con la sua attività, con i suoi apparecchi ed ovviamente con tutte le aziende che le ruotano attorno.

Così “ci piace” anche sottolineare questo tipo di atteggiamento e cercare di comprendere cosa sia davvero accaduto al concessionario per farlo mettere al di fuori dal rinnovo delle concessioni di gioco che non gli consentiranno di operare sul territorio.

Dunque, con provvedimento del 17 giugno 2022 il GIP del Tribunale di Roma competente a sovraintendere sull’Amministrazione Giudiziaria della Stabile Organizzazione in Italia della GLOBAL STARNET ha autorizzato gli amministratori giudiziari ad impugnare il provvedimento di decadenza della concessione ed ha confermato “la prosecuzione delle attività aziendali della stessa Azienda autorizzando ogni azione legale a tutela degli interessi della GLOBAL STARNET nonché degli interessi dei terzi creditori privati e pubblici”.

Il provvedimento è stato reso noto con riferimento alla nota dell’Agenzia che confermava la proroga di tutte le concessioni al 29 giugno 2023 tranne quella del concessionario GLOBAL STARNET al quale non poteva applicarsi tale proroga.

Quasi a puntualizzare che ADM non sapesse di questo intervento del GIP di Roma che consentiva al concessionario “sotto accusa” di poter continuare la propria attività di concessionario oltre il 31 dicembre 2022. Quindi, bisognerà attendere la risposta dell’Agenzia considerando che le sue affermazioni di accettazione della proroga delle concessioni in scadenza non contemplavano quella di GLOBAL STARNET non ritenuta idonea a proseguire nel rapporto di concessionario di Stato.

D’altra parte non si può dimenticare che le disavventure di questo concessionario risalgono al 2012 quando già cominciava a vacillare e quando si è svolta la gara per l’attribuzione delle concessioni la Prefettura di Roma accertava dei tentativi di infiltrazione mafiosa chiedendo l’esclusione della compagnia.

Esclusione alla quale GLOBAL si era opposto riuscendo a costituire una gestione affidata ad un terzo soggetto autonomo che non fosse influenzato dai proprietari. Ma la storia non è tutta qui: seguì un’inchiesta denominata “Rouge et Noir” dove la Compagnia finì nuovamente nei guai rea di aver trasferito all’estero, in società di favore, un importo di circa 200 milioni che avrebbe dovuto essere versato allo Stato, a fronte del Preu come da contratto di concessione, e danaro impiegato presumibilmente in azioni illecite.

Così GLOBAL è stato sottoposto a sequestro giudiziario e se arriverà una condanna lo Stato potrà procedere alla confisca dei beni. Quello che è certo è che uno dei più grandi concessionari delle slot è destinato a perdere la sua concessione anche se quando si parla di GLOBAL STARNET non bisogna dare nulla per scontato considerando che nonostante le procedure innumerevoli che ha attraversato e che ha affrontato ha continuato imperterrito a lavorare.

Infatti, non si è mai arreso ed anche questa volta cercherà di “cadere in piedi” forse anche approfittando di essere avvolto da una “matassa così ingarbugliata” di procedure della quale sarà davvero difficile trovare il “bandolo” e forse anche di questo ne potrà approfittare ancora una volta.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 24 Luglio 2022 ore 18:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente