Indagini in corso su scommesse illegali agli europei di calcio 2020

partite le indagini per fare chiarezza sulle scommesse illegali agli europei di calcio del 2020

I campionati Europei 2020, svoltisi nel 2021 e chi li ha vinti e con quale soddisfazione sportiva già si sa, purtroppo sono stati troppo frequentati dal fenomeno delle scommesse illegali che, nel momento del loro svolgimento, hanno tenuto banco e di certo non è un banco legale e piacevole del quale parlare. Davvero, parlare di illegalità nel mondo del gioco “non ci piace”, però è un fenomeno che ha smosso un’operazione dell’Interpol, Soga VIII, alla quale hanno partecipato ben 28 Paesi, tra i quali anche il nostro. Operazione che si è attivata per sgominare queste imprese illecite che di certo non portano sportività negli incontri anche se, purtroppo, è un segmento del gioco particolarmente ricercato, seguito e notevolmente ”frequentato” dai consumatori più assidui delle scommesse. Purtroppo, risulta sempre più difficile arginare queste “abitudini”, sopratutto online, che è un campo sconfinato nel quale intervenire è sempre più un’ardua impresa dato che proprio tale preciso comparto ricorre ad idee ingegnose ed alquanto sofisticate con le quali interagire ed arrivare a raggiungerne l’apice è praticamente quasi un’impresa impossibile.

Ma gli uomini e le donne che hanno partecipato in prima persona all’operazione, Soga VIII, hanno messo veramente tutta la loro professionalità, raggiungendo complessivamente i 1400 arresti ed al sequestro di quasi 8 milioni di dollari. Questo è il traguardo raggiunto da ufficiali specializzati che mentre si svolgevano i Campionati europei di calcio, ed i tifosi guardavano i propri beniamini, svolgevano la loro opera prendendo di mira gruppi della criminalità che cercavano di sfruttare un evento così importante per rimpinguare la propria potenza economica con le scommesse illegali ed anche le attività di riciclaggio, interventi ai quali le organizzazioni criminali organizzate sono sempre attente ed interessate. L’operazione Soga VIII si è svolta in tutta l’Asia e l’Europa, ovviamente compresa l’Italia ed i suoi nuovi casino online, ed oltre al risultato indicato più sopra ha condotto al sequestro di computer e telefoni cellulari collegati, a quasi 465 milioni di dollari in scommesse illecite.

Soga VIII stata coordinata dalle Unità per i crimini finanziari ed anticorruzione dell’Interpol supportata dall’APEG, Asia-Pacific Expert Group on organised Crime e dal IMFT, Interpol Match Fixing Task force e dal contributo più che corposo da parte dei Paesi Europei con una serie delle Forze dell’Ordine tutti con il fine di colpire e sgominare il gioco d’azzardo illegale in tutti i suoi punti più oscuri. Senz’altro le Autorità Italiane si sono rese partecipi di questa operazione piuttosto ad ampio raggio effettuando ispezioni su 280 negozi di scommesse, elevando circa 13 milioni di euro di sanzioni proprio per scommesse illegali. Tale operato si è dimostrato di alto pregio a livello di risultati internazionali per la lotta collettiva contro le scommesse illegali, ma anche per l’ampliamento e lo sviluppo della cooperazione nazionale ed internazionale, ed il risultato raggiunto ha senza ombra di dubbio contribuito al buon fine dell’operazione Soga VIII come confermato ed affermato dal Direttore della Divisione Crimine Economico e Finanziario presso l’ufficio centrale romano dell’Interpol.

Anche l’operato della Polizia di Hong Kong è stato di alto profilo ed ha portato all’arresto di più di 800 personaggi sospetti, compreso il presunto boss di un sindacato di scommesse arrivando a sequestrare quasi 2,7 milioni di dollari in contanti facendo venire alla luce centinaia di milioni di scommesse: risultato estremamente importante per quella Polizia e rendendola una delle operazioni più importanti sinora portate a buon fine nell’ambito delle scommesse illegali. È stato possibile ottenere questo ottimo risultato per la forte esperienza collettiva messa in campo che è servita a prevedere i collegamenti tra i sindacati di scommesse e le loro controparti illegali che si sono particolarmente sviluppati proprio durante i Campionati Euro 2000: esperienza tangibile che è riuscita a far raggiungere importanti gruppi della criminalità che agiscono su scala globale e che producono profitti veramente enormi. Affermazioni queste ultime espresse dal Presidente del gruppo di esperti dell’Asia-Pacific dell’Interpol che ha sottolineato che l’operazione è stata condotta sotto l’egida del progetto CEFIN finanziato dalla Repubblica di Corea.

L’ambito delle operazioni Soga di Interpol, arrivato ad otto operazioni, è più che ampio e globalmente ha portato a più di 19mila arresti, sequestri di oltre 63 milioni di dollari in contanti ed alla chiusura di oltre 4mila bische che hanno gestito più di 7miliardi di dollari di scommesse sul calcio: questo lascia senz’altro immaginare la motivazione che ha spinto le diverse forze di polizia a mettersi “a corpo morto” per cercare di arginare questo mare magnum di illegalità anche perché tale movimentazione illecita avrebbe fornito un ingresso economico alla criminalità piuttosto ingente. E la criminalità in tutto il Pianeta non ha bisogno di “rifocillarsi”, ovviamente. Bisogna anche tenere presente che durante il periodo dei campionati Euro 2000 i funzionari hanno visto parecchia movimentazione nel gioco online: sia nei forum che nei social media dove venivano offerti suggerimenti di gioco e persino pagamenti a coloro che erano disposti ad aprire conti bancari online per trasferimenti di danaro, cosa che indiscutibilmente lasciava presagire parecchia movimentazione illegale.

Inutile, a chiusura di queste righe, fare il lungo elenco dei 28 Paesi che hanno contribuito al fine più che positivo di questa operazione Soga VIII: come è altrettanto evidente che li unisca il “sacro fuoco della difesa della legalità” nei rispettivi Paesi e l’intendimento di avere un gioco, un ambito delle scommesse sicuro e lecito e che non vada ad incrementare la potenza della criminalità che così tanto disturba il mondo del gioco e del poker, come tutti i diversi settori nei quali la criminalità e l’illegalità riescono a mettere lo zampino. È evidente che chi ama il mondo del gioco d’azzardo lo ricerca e lo frequenta, ma non sicuramente in modo problematico o compulsivo desidera avere a che fare con un mondo del gioco pulito e privo di ingerenze criminali. Un plauso quindi ai 28 Paesi partecipanti a questa fantastica operazione ed alla loro voglia infinita di avere un settore del gioco sempre migliore, onesto, tutelato, pulito e divertente ed ovviamente legale.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 4 Ottobre 2021 ore 18:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente