Il Gioco italiano si dimostra sempre all’avanguardia

gioco italiano sempre in avanguardia tecnica

Che l’italico gioco si stia difendendo con le unghie e con i denti dalle avversità che lo stanno circondando negli ultimi anni sembra davvero un dato di fatto vero e più che realistico, come è altrettanto vero che oggi la diversità tra il nostro gioco terrestre e quello online non avrebbe davvero più ragione di esistere ed entrambi i canali dovrebbero sempre essere offerti con un’unica proposta.

L’omnichannel ormai rappresenta davvero il presente ed il futuro del gioco con un popolo di giocatori che sembra decisamente pronto ad affrontare questo cambio di approccio che non dovrebbe più richiedere una scelta.

Quindi, un gioco univoco e con più proposte potrebbe essere ciò che desidera questo nuovo popolo di giocatori nato dall’esperienza del periodo pandemico che ha notevolmente cambiato il modo di rapportarsi con l’online e non soltanto per quanto riguarda in gioco, ma in generale: ma ormai si sa che inevitabilmente quel periodo ha cambiato il nostro modo di vivere e di approcciarsi al quotidiano.

Dunque, questa forza interiore del settore del gioco è tale che trasmette senz’altro grande ottimismo per il futuro ed anche altrettanta vitalità che si percepisce dalle aziende che hanno voluto partecipare come espositori a SIGMA EUROPE di Malta: e sono davvero tante le presenze a questo evento che si conferma sempre più un riferimento per l’industria del gaming a livello globale.

L’evento degli ultimi giorni ha ottenuto risultati eclatanti con una affluenza di pubblico che forse nessuno si aspettava e che è risultata essere al di sopra di qualsiasi più rosea previsione.

La grande ispirazione del mondo del Gioco

Sia i visitatori che gli espositori, ma anche il programma generale dell’evento, sono tutti dati che non possono far altro che servire di ispirazione per gli addetti ai lavori dei diversi comparti del gioco: oltre, naturalmente, alla capacità di questo evento di mettere in atto “colpi” di business davvero particolari e ad alto livello visto che è questo evento nella sua interezza che riesce ad offrire un’immagine di elevato interesse mcommerciale.

E sopratutto che contraddistingue da sempre l’isola di Malta come riferimento del business dei migliori giochi legali d’azzardo offerti da tutti i siti di casino: al di là, poi, di una prima occhiata data ai risultati di SIGMA EUROPE si può senza dubbio dedurre sia un ottimo risultato di presenze, ma sopratutto la notizia che il mercato del gaming è vivo e vegeto e proiettato verso un futuro che potrebbe offrire davvero novità e tecnologie da applicare al mercato e che lo potranno rendere estremamente interessante.

L’Italia dice la sua nel mondo del Gioco

Ma la notizia che più interessa chi scrive è che nonostante tutto l’Italia, ed il suo mondo dei giochi, è decisamente ancora in grado di dire la sua. Infatti chi si aspettava un italico gioco “arrendevole e dimesso” si è trovato di fronte ad un gioco volitivo e sfavillante e ne fa testo la tanta presenza di aziende del nostro Paese, espositori in Fiera: il dato certo è che SIGMA è sempre stata una meta preferita dagli operatori italiani ed oggi si può dire non soltanto come visitatori, ma anche come espositori e quindi mettendo in essere un grande passo in avanti a livello di business.

Per fare qualche nome si può parlare di Microgame, BetBus, Cristaltec, Nazionale Elettronica tutti presenti e pronti per fare una proposta per i mercati internazionali, cosa che evidenzia che il Made in Italy (tanto caro al nuovo Presidente del Consiglio, Meloni) rappresenta ancora un valore importante anche per questo specifico settore che ormai non ha davvero più limiti e confini.

Infatti, da questo evento e da questa presenza italiana si può ricavare che anche il nostro gioco sembra non avere quasi più differenze tra gioco terrestre ed online, cosa che davvero non ha molto più senso e sebbene in Italia vi sia una normativa decisamente antica e non al passo con i tempi.

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire

Normativa che sottolinea ancora oggi la demarcazione tra questi due segmenti del gioco che l’intera industria del gioco intende “cancellare” e cerca di farlo presente in ogni modo.

Anche se il Legislatore da questo orecchio sembra proprio non sentirci e come si sa: “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”!

Da un lato l’essere sordi e non voler intervenire sull’antica normativa sembra essere un caso tutto italiano che si tramuta nella presenza dei cosiddetti Punti Vendita Ricariche che rappresentano il fronteggiare una normativa decisamente obsoleta e che non contempla una reale commistione tra gioco fisico ed online.

Così con i PVR si dà vita ad una sorta di “tolleranza” che sta diventando sempre più difficile “tollerare”: forse per questo il Regolatore ha pensato di accettare il suggerimento proveniente dall’intera industria del gioco di una riforma della normativa ludica, attraverso probabilmente una consultazione pubblica che di fatto è già avvenuta attraverso due open hearing organizzati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e con una serie di incontri con i vari protagonisti del mondo dei giochi seguiti da un paio di comunicazioni della stessa ADM.

Liberare il Gioco da Norme troppo stringenti

Secondo il modesto parere di chi scrive, però, non è stato fatto abbastanza e diventa sempre più urgente cambiare le regole del gioco.

Lo scopo è indiscutibilmente unico: quello di liberare il settore da normative troppo restrittive che, senza dubbio, ne condizionano lo sviluppo e non lo mettono in condizione di essere concorrenziale con altre realtà più avanzate di quelle del nostro Paese.

Gioco “straniero” che ha continuato ad innovarsi senza retro-pensieri o false ipocrisie come è stato fatto per quello che riguarda l’italico gioco che vorrebbe con tutte le sue forze mettersi sul mercato e controbattere alle proposte mettendo in campo sopratutto l’avanzata tecnologia che viene applicata sui nostri prodotti unita alla creatività, altro elemento importante che “sta dietro i nostri giochi” sempre più avveniristici e fantasiosi.

D’altra parte, se l’obsoleta regolamentazione non cambia, tutto questo talento finirà sprecato e non si riusciranno a raggiungere quei nuovi mercati in sviluppo che sono alla ricerca di “nuove idee” per coinvolgere una utenza sempre più esigente che desidera acquisire esperienze diverse dal solito e le ricerca con una certa “sana inquietudine”.


Contenuto a Cura di

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestLinkedInScrivi una Email

Vanessa Maggi è la nostra Giornalista di punta che coordina e scrive per la redazione di Casinoonlineaams.com. Spinta da una grande passione per il mondo dei giochi su internet, ricerca sempre notizie legate al mondo ludico per farti stare informato su tutto quel che riguarda questo mondo. La sua passione per questo lavoro è davvero invidiabile. La contraddistingue una grande tenacia nella ricerca della verità.

Pubblicazione: 18 Dicembre 2022 ore 10:00

Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
JackpotCity Casino
JackpotCity Casino
100% Fino a 600€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 200€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente