Il gioco d’azzardo all’estero è vissuto meglio

gioco azzardo in paesi esteri viene vissuto meglio che in italia

Chi scrive, è portato quasi sempre a riferire e riflettere su ciò che accade nel nostro Paese all’italico gioco ed ai casino online italiani: certamente argomentazioni sulle quali dissentire e spendere qualche considerazione non mancano e per questo non si è portati ad “espatriare” e parlare di ciò che accade al di là dei nostri confini. Ma con l’esperienza che discende proprio da tale nostro scrivere, “ci piace” ogni tanto andare a curiosare altrove, sopratutto in una realtà dove il gioco è più rispettato e valorizzato e dal quale non ci si deve difendere. Sopratutto, dove il settore viene vissuto in tutti i suoi segmenti da tanti “frequentatori abituali” che non per questo sono da ritenersi dipendenti dal gioco d’azzardo, ma esclusivamente persone che scelgono quell’intrattenimento per divertirsi piacevolmente. E, quindi, non si può che voler raccontare del gioco vissuto nel Regno Unito dove non deve sostenere tutte quelle discriminazioni che invece nel nostro Paese è fortemente rappresentata dal “semprevivo” popolo di detrattori.

Soggetti che stanno continuando tutt’oggi a rendere davvero la vita difficile al gioco pur essendo, quest’ultimo, proprio un “rappresentante” dello Stato essendo una sua “Riserva”. Posta, quindi, ben chiara la posizione dell’italico gioco nei confronti sia dei giocatori che del territorio, “ci piace” anche sottolineare che nel Regno Unito, Nazione della quale spesso si parla per i suoi rapporti aperti proprio con il mondo ludico, le risorse che vengono incamerate e provenienti dal gioco vengono “tranquillamente” usate per ciò che serve a quel Paese senza alcuna remora di essere mal giudicati o di perdere consensi: vengono usate le sue risorse laddove quel Governo non arriva a soddisfare tutte le necessità della popolazione inglese. Quindi, un diverso modo di approcciarsi tra le istituzioni ed il mondo dei giochi che viene trattato come un qualsiasi altro settore di servizi, come dovrebbe accadere anche nel nostro Paese: ma da questo rapporto la nostra italica realtà è piuttosto lontana!

Però, come in tutte le favole più belle, anche quella vissuta dal gioco nel territorio del Regno Unito comincia a non avere soltanto un lieto fine, ma studi effettuati in modo particolare sul gioco online cominciano ad evidenziare che il segmento delle slot virtuali comincia a preoccupare il Regno Unito poiché sono i giochi più a rischio per i giocatori. Infatti, il dato che segue è preoccupante: da una ricerca si evince che tra le persone coinvolte in questa indagine sono ben 50mila le persone che hanno perso in media cinquemila sterline giocando l’equivalente di otto giorni interi di lavoro, e non è sicuramente una cifra da sottovalutare. La ricerca è stata svolta dal NatCen in collaborazione con l’Università di Liverpool ed ha sollevato preoccupazioni in modo particolare nei confronti del gioco online in generale. É una categoria che garantisce un giro di 4 miliardi di sterline all’anno e che comprende bingo online e casinò game ma capitanata senza dubbio dalle slot virtuali che sono tenute sotto la lente di ingrandimento.

I ricercatori del National Centre for Social Research e quelli dell’Università di Liverpool hanno stimato che sono circa di 420mila i giocatori britannici che registrano una perdita di almeno duemila sterline all’anno: ma quello che è più preoccupante è che la maggior parte di queste perdite viene vissuta in aree svantaggiate dove le società di gioco d’azzardo hanno ridotte capacità di intervento per evitare che i giocatori subiscano questi danni. Tale preoccupante situazione avrebbe dato impulso a nuove richieste per una revisione delle normative sul gioco per includervi ulteriori e più severi controlli di accessibilità e limiti di puntata, appunto sulle slot machine online, che attualmente consentono di scommettere somme “importanti” su un singolo “giro”. Le slot virtuali come accennato hanno già sollevato una grossa preoccupazione, alla quale se ne è aggiunta un’altra: infatti, se nel gioco d’azzardo generalmente prevale la presenza maschile, per le slot virtuali si conferma un’alta presenza femminile.

L’indagine che qui si intende “interpretare” ha coinvolto 140mila account di sette società di gioco d’azzardo: si evidenzia che 129mila utenti hanno perso almeno duemila sterline l’anno, il che rappresenta una cifra più alta della tariffa media che si spende per uso del gas e della luce a livello familiare: oltre tutto i numeri delle perdite sono da considerare senza dubbio molto più alti. E’ significativo che gli addetti ai lavori del gioco ricavano il 40% delle loro entrate derivanti dalle slot dal solo 1% dei giocatori: ed anche per questo tali giochi vengono additati come “altamente a rischio di dipendenza”. Un altro dato rilevante è che il 20% delle regioni più povere del Regno Unito forniscono il 25% delle entrate al settore e questo sta a confermare che il maggior “uso del gioco” viene effettuato proprio nelle zone disagiate motivo per il quale diventa inevitabile “entrare a gamba tesa” e trovare una strategia per aiutare quell’utenza ad uscire dal loro percorso ludico decisamente negativo.

E’ anche evidente che la ricerca abbia fatto scaturire riflessioni negative nei confronti del mondo del gioco d’azzardo ed i suoi operatori: infatti, un gruppo che sta esaminando i danni provenienti dal gioco, ha già sottolineato con veemenza che “l’industria del gioco si sta riempiendo le tasche con i soldi di coloro che non se lo possono permettere”. Di fatto dopo il periodo pandemico tutti, privati ed aziende, ne stanno subendo le conseguenze perché si devono confrontare con l’attuale costo della vita. Dunque, emerge l’urgenza ancora più vitale che il Governo acquisisca le misure necessarie per proteggere le persone più influenzabili: e proprio per quello che è venuto alla luce gli attivisti hanno chiesto al Governo di utilizzare la revisione del gioco, che è attualmente in corso, per frenare innanzi tutto le puntate delle slot machine online magari imponendo un limite simile a quello dei terminali di scommesse a quota fissa che è stato imposto a due sterline: ma di intervenire anche con misure relative alla restrizione della pubblicità che in quella realtà è troppo presente.

Data Pubblicazione: 4 Luglio 2022 ore 14:35

Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
5€ Gratis + 300€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita
Voglia di Vincere Casino
Voglia di Vincere
100% Fino a 1000€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente