Gioco Online: Esperienza divertente e sopratutto sicura

gioco online esperienza divertente e sicura

I detrattori del gioco d’azzardo in generale, quindi i perbenisti, leggeranno queste righe “arricciando” il naso: sia perché si parla di gioco online e poi perché con questo segmento si guarda e si parla di particolare “tutela dei minori”. Chi è contro il gioco e lo ritiene “immorale” e che vada, in ogni caso, “spazzato via dalla vita degli italiani e dall’italico territorio” leggerà, quindi, quanto si espone sempre con sospetto e con malavoglia: ma leggerà righe dal contenuto importante perché si riferiscono a LOGICO (Lega degli Operatori di Gioco su Canale Online) ed al frutto di una particolare ricerca da tenere in considerazione, essendo particolarmente mirata ai due argomenti indicati all’inizio di questo articolo. E questo perché giocare e scommettere online su piattaforme legali, e quindi titolari di regolare concessione rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, rappresenta una esperienza divertente, ma sopratutto sicura: questo è il risultato che emerge “dal dire” dei principali player internazionali che operano in Italia nell’ambito dei giochi e delle scommesse. Ma ci si vuole “addentrare” di più in questa tematica.

Quello che sembra giusto sottolineare, innanzitutto, è che il gioco online, e sopratutti i casino online nuovi, aiuta a prevenire il gioco minorile e, di conseguenza, va ad eliminare comportamenti problematici particolarmente della parte più giovane della nostra attuale società: infatti, il segmento online ne impedisce l’accesso perché gli operatori di questo comparto hanno barriere tecnologiche attive che non lo consentono. L’accesso alle piattaforme è condizionato alla sottoscrizione di un”conto di gioco” telematico, che impone la dichiarazione della propria identità, codice fiscale, e l’invio dei propri dati al gestore della piattaforma che li verifica in tempo reale con l’anagrafe tributaria dello Stato. Senza questa approvazione non esiste chi possa impegnare il proprio danaro per giocare online: più sicurezza di questo percorso non esiste per i minori che non possono trovare alcuna possibilità di “arrivare a giocare o scommettere online”.

Ma a prescindere dal gioco minorile indubbiamente importantissimo, bisogna sottolineare che il gioco online rappresenta la soluzione più efficace per contrastare l’illegalità poiché le imprese che “lavorano in questo comparto” sono controllate costantemente dallo Stato visto che tutte le transazioni sono tracciate in tempo reale dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per la normativa antiriciclaggio. E questo mette anche al sicuro dalle conseguenze che provengono dal divieto di pubblicità imposto dal Decreto Dignità che, purtroppo, toglie sostegno alla legalità e mette anche “in confusione” le scelte dei giocatori. Oltre a questo, il divieto colpisce certamente i giochi con vincita in danaro e scommesse online, seppur questi rappresentino il più avanzato baluardo della legalità: cosa che è stata più volte sottolineata all’Esecutivo che, come d’uso quando si parla dei mondi dei giochi e di qualsiasi segmento si parli, non ne ha assolutamente tenuto conto, proseguendo nei suoi provvedimenti contro il gioco pubblico in generale.

Infatti, eliminare la pubblicità sul gioco impedirà che le informazioni corrette sull’offerta di questo prodotto arrivino in modo corretto ai giocatori che non saranno più in grado di distinguere la piattaforma legale, sicura e controllata, da quella illecita, senza dubbio rischiosa. Quindi, a breve in Italia si subirà per il settore ludico un “salto indietro nel tempo”, un arretramento di oltre dieci anni quando si mise in campo la liberalizzazione del gioco con vincita in danaro online legale per sottrarre spazio ai circuiti illegali, convogliando la domanda di gioco, che già da allora esisteva ed in numero notevole, anche senza la presenza della pubblicità. Ne discende che, secondo ovviamente chi scrive queste righe, il divieto di pubblicità contenuto nel famigerato Decreto Dignità appare una decisione alquanto miope e per nulla foriera di qualsiasi risultato positivo per quanto riguarda la prevenzione del gioco problematico e minorile.

Una ricerca effettuata per conto di LOGICO rileva che oggi solo il 10% dei cittadini italici ritiene di avere informazioni sufficienti su tutele e garanzie che riguardino il gioco. La stessa percentuale ritiene che dovrebbero essere anche i media (che invece esprimono quasi sempre notizie deprecabili e negative nei confronti del gioco) ad informare in modo obbiettivo su quello che riguarda “il mondo effimero dei giochi e del poker”: cosa che gli stessi media fanno, ma quasi esclusivamente evidenziandone le parti più negative. Per quel che riguarda, poi, direttamente LOGICO ed i suoi associati, assolutamente consapevole del ruolo sociale della pubblicità, ed in aggiunta a ciò che discende dalle norme imposte dall’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria, ha siglato un protocollo etico di autodisciplina, rendendo i messaggi meno invasivi e particolarmente indirizzati ai comportamenti responsabili nell’avvicinarsi al gioco con vincita in danaro.

Si invita infatti il “giocatore online” ad impostare limiti su depositi e su giocate, superati i quali bisogna assolutamente fermarsi e non si può giocare oltre. D’altra parte, l’Osservatorio Gioco Online 2018 del Politecnico di Milano, evidenzia che un giocatore online spende meno di due caffè al giorno con il gioco e che gli operatori online rappresentano una percentuale del 7,2% dei ricavi dell’intero settore del gioco pubblico lecito, da ritenersi una frazione minima, anche se tutte le percentuali sono da tenere in debito conto e sotto controllo. Non bisogna dimenticare, anche, che il giocatore può bloccare il proprio conto anche a tempo indeterminato iscrivendosi al Registro Unico degli Autoesclusi del Gioco a Distanza, strumento utilissimo per prevenire la dipendenza da gioco d’azzardo. Ci si può, così, escludere da tutti i siti ed app di gioco online lecito senza essere destinatari di pubblicità o promozioni di invito al gioco da parte dei Concessionari. Questo strumento è un’esclusiva del segmento online legale italiano: rappresenta, se si può dire, una sorta di eccellenza che, però, rischia di sparire a causa di scelte “politico-tattiche” messe in campo: dispiace sottolineare che queste scelte appaiono frutto di pregiudizi e disinformazione anche se animate, si spera, da buoni propositi ma attuate, questa è la percezione, da un profondo disprezzo del gioco, delle sue imprese e dei suoi operatori.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 7 Marzo 2019 ore 12:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente