Gioco d’azzardo illegale spinto da loschi interessi

gioco azzardo illegale sulla cresta dell onda trascinato da loschi interessi

Negli ultimi giorni ci sono stati dibattiti, convegni e seminari per il contrasto al gioco d’azzardo illecito ed all’illegalità che si è impadronita di parte del nostro territorio: ciò indiscutibilmente significa che sia il Governo centrale che le Forze dell’Ordine sono davvero in “allarme rosso” e che questa avanzata dell’illegalità in modo prepotente ha colto di sorpresa. Ma forse questa rifioritura della criminalità nel gioco d’azzardo è stata anche sottovalutata quando si sono tenute chiuse le attività di gioco legale non pensando che ciò avrebbe provocato un disastro simile sia al settore che al territorio. In caso diverso, e se fosse stato preventivato questo disastro, ma avesse prevalso la decisione negazionista in relazione alla presenza del gioco pubblico durante i lunghissimi lockdown, oggi non ci si dovrebbe meravigliare più di tanto se si stanno raccogliendo i tanti cocci di quell’operato e di quei provvedimenti che stanno provocando davvero un gran rumore e che destano preoccupazione: la presenza così allargata delle mafie, ovviamente, non può che suscitare allarme.

Oltre tutto, quelle organizzazioni illegali hanno raccolto davvero parecchio guadagno in barba al gioco pubblico, che dovrebbe rappresentare la legalità, e che hanno preso forza purtroppo da quelle decisioni forse troppo “azzardate” o non ben calcolate: tutte cose, peraltro, che non si può nascondere ci “spaventino” un po’. Ecco spiegato il motivo per cui si continua a sentir parlare di contrasto al gioco illegale e della criminalità: urgono strategie piuttosto urgenti per mettere in condizioni il gioco pubblico e le scommesse sportive online di riacquistare il suo posto. Ma sopratutto riconquistare il suo ruolo di rappresentante dell’offerta statale che non deve essere ignorata a favore di un’illegalità ludica che può portare soltanto guai sia al territorio che agli ignari giocatori che spesso non si rendono neppure conto che stanno confrontandosi con il gioco illecito, sempre pericoloso e rischioso. Tutte le associazioni di categoria, quindi, all’unisono, stanno sollecitando il Governo centrale e le Forze di Polizia a muoversi con velocità perché la situazione che si è creata può rischiare di divenire insostenibile.

Sopratutto deve essere dato un occhio particolare, per quello che riguarda il gioco illecito terrestre, ai frequentatori di etnia cinese, che sembra particolarmente influenzabile e che si fa coinvolgere maggiormente nell’illegalità: ed etnia presente sul nostro territorio in modo abbastanza consistente e che va, quindi, tutelata e protetta perché da ritenersi vulnerabile. In aggiunta a tutte queste riflessioni relative al mondo dei giochi, migliori app casino comprese, ed a ciò che accade sull’italico territorio, si deve anche inserire l’assoluta mancanza di novità per quel che riguarda il riordino nazionale dell’intero settore che trasmetterebbe almeno un poco di certezza e tranquillità a tutti gli operatori che veramente sono in una situazione disagevole e disagiata. E ciò per quel che riguarda il gioco terrestre dove senz’altro il comparto più penalizzato è stato quello dei gestori delle apparecchiature da intrattenimento, sia durante che dopo l’emergenza pandemica, che ha messo lo stesso comparto di fronte ad una situazione generale pessima sopratutto a livello economico.

Purtroppo, infatti, tante aziende medio piccole di questo settore non sono riuscite a fronteggiare un periodo così lungo di chiusura ed hanno dovuto abbassare definitivamente le loro saracinesche con la conseguente problematica relativa all’occupazione, come se non bastasse tutto il resto. Ma c’è anche il comparto online che oggi preoccupa dopo averci (economicamente) “deliziato” proprio nel periodo dell’emergenza sanitaria quando le scelte dei frequentatori del gioco e del poker si sono trovate “quasi costrette ad indirizzarsi” in quella “spaziosa” direzione. Per fortuna del settore ludico, ma per sfortuna del gioco pubblico, dopo la ripresa delle attività terrestri, però, tanti utenti sono rimasti legati all’online di certo anche per la estrema comodità che lo stesso offre. E gioco online che, nel frattempo, è cresciuto nella sua parte legale ed autorizzata ma, purtroppo, anche in quella illegale sempre più difficile da controllare dato gli smisurati “confini” che comprende.

La crescita di quello legale è avvenuta non certo per l’attribuzione di nuove concessioni che sono ancora bloccate ed in attesa dei bandi di gara, ma soltanto per la creatività degli operatori che si sono inventati, magari sugli stessi giochi, alcune varianti per offrire al giocatore esperienze diverse, o comunque alternative. Invece, il gioco illegale online è cresciuto in modo particolare, sfruttando le tantissime risorse economiche che lo compongono e che consentono di aprire nuovi siti casino senza tanta fatica, offrendo nuove ed allettanti proposte irrinunciabili, ed ambito dove sta diventando primario il crescente ruolo delle criptovalute, scarsamente tracciabili. Poi per “chiudere il cerchio dell’illegalità” gran parte degli utili ricavati vengono reinvestiti in altre attività illecite, come il riciclaggio di danaro ma maggiormente nell’usura, che viaggia da tantissimo tempo in completa sinergia con il gioco d’azzardo dove è evidente che la potenza finanziaria dell’illegalità è pressoché illimitata.

Si può dire, infine, che i nuovi sviluppi dell’illegalità sono stati agevolati da tutte le manovre ostative al gioco pubblico messe in atto, purtroppo, dall’Esecutivo di turno anche se, sicuramente, la criminalità che governa il gioco illegale non ha bisogno assolutamente di “spinte”, ma ha un suo ben preciso e fiorente mercato. Indiscutibilmente l’emergenza pandemica, scuotendo i mercati, ha dato una notevole mano alla movimentazione di danaro, soltanto che invece di dare una mano alla legalità ha aiutato maggiormente l’illegalità: ed ora purtroppo, rimane l’arduo compito di ripristinare lo status quo ante con buona pace dei cittadini che vorrebbero senz’altro vivere la presenza della legalità e della sicurezza al casino. Da tutte queste riflessioni e considerazioni è pertanto giusto che vi sia “allarme rosso” e che il Governo e le Forze dell’Ordine stiano studiando qualcosa di rapido e significativo per far sentire la loro presenza sul territorio contrastando ovunque le varie attività illegali fiorite ultimamente. Lavoro duro, senz’altro, ma che si deve mettere in campo con estrema caparbietà.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 3 Gennaio 2022 ore 18:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente