Gioco d’azzardo: Come destreggiarsi da ostacoli e problemi

gioco deve saper destreggiarsi di fronte ai tanti problemi di questo periodo

Senza ombra di dubbio, la pandemìa ha contributo a migliorare le “affinità elettive” del mondo del gioco e dei top casino con il mondo dello sport: infatti, ormai il gioco riesce anche se con estrema fatica e con tanta preparazione atletica a continuare a far sembrare normale il suo destreggiarsi tra lockdown esagerati, restrizioni bizzarre, applicazioni di norme contenute nelle Leggi Regionali che impongono distanziometri e fasce orarie di accensione dei suoi apparecchi. Tutto questo “sport” ha contribuito senz’altro a rendere il settore forse più pronto ad affrontare qualsiasi avversario gli si presenti davanti, ma ciò che è certo è che non è un bel vivere commercialmente ed imprenditorialmente. Purtroppo, questa è l’attualità del settore ludico e, sempre in attesa della messa in opera almeno delle prime basi per il riordino nazionale del suo mondo, continua a sostenere questo pesante impegno sportivo e ad allenarsi a ciò che di peggio ancora gli si parrà dinnanzi. È ovvio, infatti, che si sta aspettando qualche sorpresa ulteriore da parte delle istituzioni e quindi vuole essere preparato a qualsiasi dribbling gli venga proposto…

A parte gli scherzi ed a questa metafora sportiva indubbiamente conseguente agli impegni delle scorse settimane della nostra Nazionale, il gioco pubblico oggi si trova ad affrontare l’autunno e l’inverno con le festività natalizie che coinvolgono almeno si spera, l’intrattenimento, e di conseguenza anche il gioco con le sue sale che, seppur rispettando ogni protocollo per salvaguardare la salute, guardano speranzose al proprio popolo di giocatori che piuttosto lentamente si sta riaffacciando nei punti di gioco d’azzardo, ma che si spera lo farà con maggiore assiduità. Però, con l’aumento dei contagi che si sta sviluppando anche in modo veloce, già si sta parlando di possibili restrizioni sopratutto per le attività commerciali per cercare di non chiudere tutto e salvaguardare così il Natale fonte quasi per tutti i settori di incassi sensibili che possono contribuire a risanare economicamente gli incassi annuali. Ma volendo mantenere anche tutt’oggi il principio di vedere il “bicchiere mezzo pieno” come tante volte si è sottolineato, il gioco vuole guardarsi attorno ed in attesa di eventuali “stangate” cercare di proporsi con serenità in tutti i suoi comparti.

Contento, quindi, di proporre divertimento alla sua utenza: che si parli di sale da giochi, e quindi con più variegati assortimenti di titoli per le AWP, oppure di stravaganti attrazioni che si sviluppano nei FEC il settore ludico punta tutto su un’esperienza speciale da offrire alla propria utenza che dovrebbe essere il motivo per il quale si riesce a “far affezionare il giocatore”. E possibilmente anche a farlo ritornare e trattenere il più a lungo possibile presso le sue sale, indipendentemente da quale gioco venga proposto poiché è ovvio che più si riesce a trattenere il cliente presso le proprie sale più l’esperienza deve soddisfarlo e deve trasmettere quelle sensazioni che soltanto il gioco terrestre riesce a trasmettere e delle quali si è sentita tanto la mancanza nel periodo di lockdown. Infatti, tanti giocatori che hanno rivolto forzatamente le proprie scelte verso l’online lo hanno sottolineato più di una volta: il gioco a distanza non riesce a trasmettere le emozioni che riesce a comunicare il gioco terrestre. Quindi, ancora valutando tra le scelte, l’utente oggi sceglie di trovarsi meglio nel gioco in presenza che deve però offrire davvero qualcosa di accattivante che ripaghi questa scelta.

Ma per proporre un’offerta coinvolgente che “leghi” il giocatore alla sala da gioco è importante la qualità del prodotto che si offre ed anche qui serve mettere in campo tutto lo sforzo possibile per dribblare le migliaia di offerte che il mercato offre: oggi effettivamente la scelta del prodotto è più che mai variegata ed il gestore deve essere veramente in gamba e vedere lungo nello scegliere il prodotto che può “spaccare” e consegnare un’esperienza più che valida che possa accompagnare l’utenza per più tempo possibile coinvolgendola in giochi particolarmente attraenti ed attrattivi: e davvero non c’è che l’imbarazzo della scelta che però dovrà essere condizionata dall’esperienza emozionale che lo stesso gioco, ed anche le scommesse online, riesce a trasmettere. Più la scelta del prodotto da parte del gestore sarà ben determinata più il giocatore sarà coinvolto e più lunga sarà la sua permanenza in quanto il piacere di essere coinvolto in un buon prodotto aumenta la predisposizione “al consumo”: vale sia per il prodotto che anche ovviamente per il consumo di bevande vero e proprio. Insomma, con le buone scelte si otterranno in modo inequivocabile ottimi risultati.

Di conseguenza se il gestore di un punto di gioco riesce a dribblare le tante offerte disponibili sul mercato (a volte anche tentatrici ma negative nel contenuto da proporre) e quindi riesce a scegliere il giusto acquisto, rende felice la propria utenza ed usando un termine senz’altro eccessivo “dimostra di voler bene alla propria utenza”: quindi, perché il cliente che si sente amato non deve ritornare nel luogo dove si dimostra di prestare attenzione alla “sua felicità ludica”? Difficile che si cambi punto di gioco se si “sente” che in quella sala scelta c’è chi si preoccupa di farlo star bene! E non bisognerebbe mai dimenticarsi di questi pensieri che sembrano assurdi (e forse anche un po’ lo sono), ma che invece poi “incombono” sui risultati economici. A volte i gestori tendono a non far tesoro di queste semplici strategie che fanno la differenza tra sala slot e sala slot poiché magari coinvolti in altri problemi di gestione della propria attività più complicati da affrontare. Ma l’essenza di un’impresa commerciale, compresa quella del gioco ma che vale per tutti i settori, è quella di “voler bene al cliente” perché il cliente ti ripagherà e continuerà a tornare e si formerà una specie di un utilissimo “circuito magico e strategico”.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 7 Dicembre 2021 ore 18:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente