Ecco chi protegge i giocatori con più serietà

ecco come vengono giustamente protetti i giocatori

Sempre con una presenza maggiore imperversa nelle vite di quasi tutti noi l’uso di internet e tutto ciò che vi consegue: informazioni per lo studio, i giochi di vario genere, le notizie sociali, i servizi commerciali e bancari, gli acquisti in rete che senza dubbio ci hanno salvato durante il periodo pandemico e che ci hanno sottratto a possibili contagi concedendo il lusso di acquistare tutto ciò che ci sembra indispensabile senza doverci recare nei Supermercati oppure nei grandi centri commerciali che di routine eravamo adusi frequentare addirittura a volte per impiegare del tempo e poiché in questi centri esistono punti di divertimento graditi ai più.

Tutto questo, però, sembra aver fatto pagare ai fruitori un prezzo anche alto: sopratutto per ciò che riguarda i servizi bancari e per i giochi online laddove serve stare decisamente molto attenti o comunque conoscere molto bene le dinamiche che si “nascondono” in internet e nel loro uso che va affrontato con la massima consapevolezza.

Diversamente, ci si potrebbe procurare guai addirittura da soli se si è superficiali e poco attenti: così, ovviamente, sorge spontanea una domanda derivante dalla spinta che comunque la popolazione in generale ha ricevuto in conseguenza dell’emergenza pandemica che ha di certo rivoluzionato, almeno in parte, le nostre quotidianità spingendoci appunto tra le braccia del mondo internet.

E ciò, a volte, senza avere neppure una “semplice infarinatura” di ciò che ci potrebbe proteggere dai punti bui di questo mondo immenso e bellissimo, ma anche scontroso e troppo spesso addirittura pericoloso: infatti, chi protegge i “naviganti” e particolarmente chi gioca online considerato che oggi questo segmento del gioco mette in campo “prelibatezze ludiche” alle quali è quasi impossibile resistere?

“Ci piace” sapere, comunque, che esistono aziende nate e predisposte per proteggere in particolare i giocatori, ma che servirebbe esistessero anche per altri usi dell’online, in modo particolare quello bancario che senza dubbio è un punto dolente.

Troppe persone sono state coinvolte in parecchie vicissitudini “scivolate in truffe” anche “pesanti” e, purtroppo sono stati coinvolti soggetti troppo influenzabili o superficiali che si mettono in rete senza averne conoscenze specifiche, o poco responsabili.

Però, considerando che da alcune approfondite ricerche in materia si è venuti a conoscenza che internet ormai è sempre più con frequenza parte integrante della vita quotidiana di tutti i cittadini europei e che nel 2021 circa l’80% delle persone ha usato in Europa almeno una volta questa “comunicazione a distanza” che a volte può risultare “bella e dannata”, serve anche sapere che a causa proprio di un particolare aumento dei rischi che gli utenti riscontrano in rete, l’European Gaming & Betting Association ha promosso una iniziativa denominata “Protezione dei consumatori online: come rendere internet più sicuro”.

Intervento decisamente utile ed interessante che potrebbe anche fare da spartiacque per altre associazioni che operano in settori diversi da quello del gioco.

Ma, per il momento, “ci piace” seguire cosa ha fatto EGBA per tutelare i giocatori, ma anche porre attenzione sul lavoro svolto dalla Commissione Europea sempre per la tutela dei consumatori di qualsiasi comparto, ovviamente, per tutelare la loro sicurezza in internet: per finire, “ci piace” anche conoscere quali siano gli interventi del Dipartimento della Giustizia e tutela dei consumatori.

Tale particolare Dipartimento, in effetti, sta lavorando a stretto contatto con due organizzazioni che tutelano l’utenza nei confronti di possibili frodi e mirano a proteggere naturalmente gli utenti più vulnerabili che possono essere purtroppo raggirati da persone senza scrupoli che mettono in atto truffe al limite dell’inverosimile.

In ogni caso, molte attività del Dipartimento di cui si sta parlando vengono indirizzate alla nuova generazione e sugli acquisti di giochi online che possono essere effettuati a seguito di pubblicità estremamente scorrette e dove il “parental control” risulta facilmente aggirabile.

Per chi ancora non conoscesse questo strumento è ciò che consente ai genitori di bloccare i siti all’accesso dei figli in modo che non possano confrontarsi con quella parte di web che per i giovani e giovanissimi non pare “sicuro”.

Giochi ovviamente compresi poiché hanno avuto una rapida crescita grazie alle famose loot-boxes, indirizzate ai giovanissimi che hanno creato molteplici preoccupazioni e di cui si è anche parlato al Parlamento Europeo.

Anzi, è proprio in relazione a questo che sono state inviate lettere ai produttori di giochi ricordando loro gli standard da applicarsi e che devono necessariamente essere rispettati. Ma sicuramente internet è uno strumento immenso con cui è possibile comunicare ed esprimere sé stessi e con il quale è anche possibile giocare: ma tutto ciò deve essere fatto nel modo più sicuro possibile e si sta lavorando seriamente per arrivare a questo anche a mezzo di una maggiore conoscenza di questo sconfinato mondo.

Anche KPMG società di consulenza leader a livello internazionale ha effettuato uno studio di comparazione tra i siti di gioco online con quelli di altri servizi in relazione alla sicurezza ed al livello di protezione dei consumatori in diversi comparti.

Il risultato raggiunto da questo studio è che i siti che appartengono a EGBA sono semplici da utilizzare e contengono tante informazioni facilmente raggiungibili e soltanto uno di questi non fornisce informazioni sufficienti sulla pubblicità e sull’antiriciclaggio.

Tra la comparazione dei siti di gioco con quelli che si occupano di altri servizi come quelli finanziari, vendita di alcol ed e-sports appare evidente che l’attenzione per la tutela dei giocatori da parte dell’industria del gioco risulta molto più alta. Anche Twitter si sta muovendo per tutelare la propria utenza poiché se è vero che internet rappresenta la “nostra totale libertà di espressione” può essere anche uno strumento pericoloso che agisce in un mondo “rischioso” sopratutto nell’attuale momento di crisi.

Per concludere, il responsabile degli Affari Europei di EGBA ha voluto lanciare due allarmi: uno, l’ampia dimensione del mercato degli operatori senza licenza che offrono gioco illegale e per affrontare ciò servirebbe il ritorno della pubblicità. Due, la frammentazione dell’attuale normativa del gioco in ambito europeo, che significa mancanza di tutela omogenea sullo stesso territorio.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 15 Novembre 2022 ore 09:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente