Cerchiamo di comprendere meglio i giocatori dell’amusement

sforziamoci di agevolare i giocatori degli amusement

Non si può essere certamente più contenti di quel che accade in questo periodo all’amusement, il puro intrattenimento, laddove se ne sta parlando tantissimo e dove si nota che sta acquisendo sempre più interesse da parte dell’utenza: forse il comparto si è anche allargato proponendo cose più tecnologiche nei limiti imposti a questa offerta di gioco e le sale come i FEC si sono bene organizzate per offrire oltre al gioco altro intrattenimento, come bevande e cibo, che sono gli strumenti che riescono ad ottenere sempre un riscontro economico valido e sono naturalmente molto apprezzati dalle famiglie che passano qualche ora in questi punti sia in compagnia del gioco, che insieme ai propri figli, in modo leggero e con tanto divertimento “tradizionale”.

Ma a questo punto è anche bello studiare quali siano i giochi preferiti o quelli che richiamano maggiormente l’attenzione dell’utenza, visto che i prodotti sono tantissimi ed estremamente variegati, e considerato che anche i frequentatori di queste sale hanno un’età decisamente “variabile”.

L’amusement d’altra parte è un comparto che raccoglie la clientela più differenziata ed è proprio con l’amusement che ci si vuole confrontare: e si è riusciti a percepire che i giochi che presentano un “elemento di fuga” sono tra i più popolari: infatti, mai come in questo periodo di crisi globale e dove le persone sono disorientate per tanti motivi, le escape room ed i labirinti riescono a colpire l’immaginazione.

Non c’è nulla di più appagante e coinvolgente che la sensazione trasmessa da una strategia di fuga: e, probabilmente, è proprio questo che dovrebbero ben comprendere gli operatori del comparto, anche se si è sicuramente certi che sia già un dato ben presente vista l’enorme quantità di giochi che rappresentano appunto questo concetto “di fuga”.

E proprio in funzione di queste ricerche che in tutto il Pianeta esistono giocatori che si affollano per affrontare l’esperienza fisica in prima persona con i Laser Tag, le stanze di fuga ed i Labirinti.

Questi giochi sembrano essere percepiti come una sorta di opposizione ad un mondo sempre più digitale ed offrono la possibilità di vivere queste esperienze con i giochi di fuga con amici mediante un’esperienza propriamente “fisica” che non può essere replicata diversamente.

Nel “gioco di fuga” non ci si riferisce esclusivamente all’aspetto fisico dell’arena od al superamento di un enigma in una stanza di fuga, ma può riguardare sopratutto “la fuga dalla vita quotidiana” che viene trasmessa al giocatore quando si confronta con queste attrazioni che stanno raggiungendo sempre di più l’interesse di tanti giocatori che si riversano in questi luoghi sentendo il desiderio di conoscere in realtà di cosa si tratta.

Uno degli innovatori nel settore è Laserforce, azienda dietro molti dei più grandi sistemi di gioco per operatori: chi si occupa del suo sviluppo aziendale afferma che dopo aver raggiunto la popolarità molti anni fa, oggi il mercato relativo ai laser tag è maturato ed anche se sembra assurdo quelle stesse persone che l’avevano scoperto all’inizio, oggi tornano a giocare con lo stesso gioco con il quale si divertivano anni fa.

Una sorta di “ciclo storico” senz’altro piacevole da “rincontrare” e che significa quanto il laser tag abbia capitalizzato il suo periodo di massimo splendore! Ciò che è emerso è che quei ragazzi che sono cresciuti giocando al laser tag più di vent’anni fa, ci stanno ancora giocando oggi: e non solo, considerato il successo che oggi il laser tag suscita è prevedibile che questa tendenza continuerà “ad invecchiare bene con gli adulti”, ma anche con il tradizionale pubblico decisamente più giovane.

Questi giochi sono popolari perché propongono un’esperienza che i giochi virtuali non possono eguagliare: infatti, il laser tag ha una capacità unica, quella di fondere la fantasia immersiva, offerta dai video-giochi, con le emozioni fisiche dell’esplorazione di un labirinto e dello sparare con una pistola laser.

Rappresentano, di fatto, l’antitesi del metaverso che pure è in continua evoluzione e che guadagna l’interesse di un determinato pubblico: l’esperienza che si acquisisce con il laser tag è già sperimentata e collaudata e ciò che la rende più unica e coinvolgente è la competizione che il gioco offre.

Ogni volta che si entra nell’arena si sta giocando contro molti altri giocatori per riuscire a vincere la partita. E non c’è dubbio che la piena immersione nel gioco è qualcosa di speciale che la realtà virtuale non potrà mai copiare o replicare: i laser tag escono vincenti da questo confronto e probabilmente è questo il motivo per il quale l’intrattenimento attivo sta usufruendo di un periodo di rinascita e sta diventando un luogo dove finalmente si possono distogliere gli occhi dallo schermo e godere di “una connessione sociale” con amici e, perché no, con i genitori.

Come si è scritto all’inizio di queste righe l’amusement è chiaramente in evoluzione anche per quanto riguarda le innovazioni tecnologiche che lo stanno coinvolgendo ed anche gli investimenti continuano ad aumentare in questo senso proprio perché la richiesta dell’utenza è in chiara espansione.

Per questo “ci piace” concludere questo articolo con le dichiarazioni del vicepresidente di Creative Works laddove conferma che i laser tag e le escape room sono un mondo in continua evoluzione poiché stanno incorporando una nuova tecnologia come la mappatura delle proiezioni nell’arena per avere contenuti più dinamici attivati dagli obbiettivi e dalla giocabilità.

Ci si deve aggiungere alla nuova tendenza delle arene open concept in cui uno dei muri perimetrali viene aperto proprio per essere attratti dall’energia dei giocatori al momento impegnati in una partita.

Per le escape room si prosegue sfruttando l’esperienza tradizionale di 60 minuti con un’offerta diversa di 30 e 45 minuti in modo da concentrare in questo tempo la produttività e la capacità di affrontare il gioco.

Ma chiunque entri nel mercato delle escape room deve affidarsi alla tecnologia più recente poiché soltanto così si potrà entrare nel suo business: non avrebbe senso entrarvi affidandosi ad una “stanza” della generazione precedente.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 16 Novembre 2022 ore 09:30
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente