As.Tro a difesa del gioco e della sua legalità nel territorio

difesa del gioco azzardo sul territorio

Tanti discorsi che oggi più che mai diventano presto di dominio pubblico, messi in campo dalla nostra politica e che riguardano il mondo del gioco d’azzardo e quello dei casino italiani migliori, non fanno altro che rendere sempre più difficoltosa la vita delle attività commerciali ludiche e dei suoi operatori che, oltre tutto, come si sa, rappresentano la legalità e lo Stato sul territorio. Si continua soltanto a parlarne, anche lanciando a volte pesanti strali, ma la politica non sembra fare assolutamente nulla per far sì che la legalità non sia “un optional”, ma un’assoluta certezza che deve pervadere il nostro Stivale. Quindi, considerato che nessuno si preoccupa della legalità e dell’offerta di gioco sull’italico territorio, As.Tro ha costituito una struttura nuova proprio per il presidio del territorio per quanto riguarda, appunto, il gioco pubblico. Ogni Regione sarà monitorata con attenzione da un responsabile regionale, che farà parte di questa struttura organica, che avrà così un ruolo fondamentale disceso dalla troppa attenzione che in questi ultimi anni il gioco d’azzardo sta sollevando a livello sociale e politico: troppi dibattiti e troppa demonizzazione del settore che non risultano affatto positivi per l’economia dell’intera filiera.

Ci vuole qualcuno che prenda a cuore questo settore: viene solo “sfruttato” per le risorse che riesce a produrre, ma che, invece, “non interessa a nessuno” per quanto riguarda le sue esigenze che stanno diventando impellenti. I dibattiti girano sempre attorno al fatto che il gioco d’azzardo legale sia “immorale e la piaga del nostro secolo”, mentre non si guarda a ciò che è riuscito a fare quando gli è stata data la possibilità di lavorare tranquillamente, rappresentando la legalità. La legalità deve essere una priorità dello Stato ed è rappresentata dal gioco pubblico e dall’offerta dei suoi prodotti che devono essere ben distribuiti su tutto il territorio, ben rappresentati ed in contrapposizione al gioco illegale che sta di nuovo riprendendo il mercato che gli era stato tolto dallo Stato circa una quindicina di anni fa. All’illegalità non sembra vero che si stiano creando “buchi liberi” sul territorio, lasciati disponibili dal gioco pubblico che è stato costretto a chiudere i battenti in forza delle normative restrittive che le Regioni e gli Enti Locali hanno emesso con troppa insistenza e con lo scopo di ostacolare il diffondersi del gioco.

Oggi, purtroppo, c’è una grande confusione in materia di gioco e di normativa dove il gioco illecito “ci sguazza non grande abilità”, ma anche con parecchio “ritorno a livello economico”. Mentre il gioco pubblico, economicamente, soffre e pure parecchio. Lo scopo di questa nuova struttura di As.Tro è quello di rilevare, attraverso il monitoraggio, situazioni negative ed anomale sul territorio, da tenersi sotto controllo poiché vanno a nuocere alle attività lecite di gioco. Evidente che nel caso dovessero emergere situazioni a rischio, si dovranno applicare strategie per non mettere ancor più in difficoltà ciò che rimane delle attività di gioco, che hanno veramente vita dura ed alle quali essere una “riserva di Stato”, avere una concessione per rappresentarlo, oggi non serve più a nulla sia come certezza lavorativa che interesse economico. Ci vuole qualcuno, quindi, che tuteli queste imprese considerato che chi dovrebbe difenderle, fa “orecchie da mercante” e lascia tutto in mano a Regioni ed Enti Locali che non sanno più come gestire i territori per le troppe normative che esistono e che si sovrappongono.

Ovviamente, altro scopo di As.Tro è quello di tenere le Amministrazioni Comunali costantemente aggiornate di situazioni a rischio: le stesse informazioni verranno trasmesse anche alle Forze di Polizia, entrambe incaricate a controllare l’offerta del gioco pubblico sul territorio e questo per evitare che qualcuno, magari, possa dire di non essere a conoscenza di situazioni particolarmente rischiose che vanno a discredito dello stesso settore ed anche dei territori. As.Tro, oltre tutto, da tempo si è reso disponibile a realizzare corsi di informazione, ritenuti già da tempo estremamente validi dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e che sono già stati tenuti con successo in Lombardia, nelle Marche ed in Emilia Romagna lo scorso anno. D’altra parte, non bisogna dimenticare che l’informazione e la cultura del gioco sono davvero strumenti importanti per la prevenzione del disturbo da gioco d’azzardo: sicuramente, ottengono migliori risultati dei vari distanziometri in essere e che è stato riprovato servono a poco o nulla.

In questi corsi As.Tro si è sempre proposto di trasmettere informazioni “vere” sul comparto del gioco e non distorte come quelle che vengono fatte passare a volte all’opinione pubblica, di far comprendere che assolutamente la filiera del gioco vuole affiancare le istituzioni in qualsiasi iniziativa finalizzata ad evitare che il gioco illegale si espanda, ma sopratutto informazioni che devono servire come prevenzione per il gioco problematico e per evitare che il gioco d’azzardo arrivi ai minori: argomento questo particolarmente sentito da As.Tro e che tiene sempre ben presente nelle sue strategie. Negli incontri viene sottoposta una sorta di panoramica di tutto il gioco, non solo quello delle slot machine, ma anche del lotto, lotterie, gratta&vinci, bingo e tutti gli altri giochi: e questo perché non solo le slot possono provocare e condurre al gioco problematico, ma anche l’apparente innocuo gratta&vinci, tanto caro anche alle persone anziane.

Sicuramente l’attenzione, in questi corsi, viene maggiormente indirizzata alle slot ed alle Videolottery, ma anche alle Agenzie di scommesse, ma si illustrano anche le varie tipologie di gioco irregolare che, purtroppo, continuano ad essere presenti sul territorio e che sembra alquanto difficile contrastare e debellare completamente. Però, le Forze dell’Ordine stanno facendo un lavoro “certosino” per monitorare tutti i punti di gioco al fine di poter rintracciare con sempre più frequenza quei punti dove si propone gioco illecito e dove i giocatori, magari inavvertitamente, possono essere coinvolti in eventi spiacevoli. Si dovrebbe sapere che il gioco irregolare non dà alcuna tutela ai giocatori, non dà alcuna certezza nel pagamento delle vincite ed il giocatore, quello più inesperto, può essere magari attirato dalle offerte particolarmente appetibili che il gioco illegale, non pagando tasse né concessioni, può sottoporre e risultare così più appetibile dell’offerta lecita di gioco.


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 22 Novembre 2019 ore 12:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente