Operatori del Gioco in campo contro le derive pericolose

operatori gioco per avere un gioco migliore

In attesa che da parte del Governo centrale si arrivi alla determinazione di affrontare finalmente l’argomento del riordino nazionale dell’intero settore del gioco o con una riforma della attuale regolamentazione od a mezzo della Legge Delega, spiraglio apertosi di recente, gli addetti ai lavori del gioco e le associazioni di categoria continuano nel loro percorso “personale” continuando a studiare strategie che coinvolgano direttamente gli esercenti dei punti di gioco per dare un supporto pratico a chi non riesce a gestire la “propria voglia di gioco” con consapevolezza che lo mette in condizione di non essere lucido quando deve fronteggiare le apparecchiature da intrattenimento.

Così, sta prendendo corpo un progetto nuovo ed interessante promosso da AS.TRO che non ha certo bisogno di alcuna presentazione in collaborazione con l’Università Bicocca di Milano e la ATS di Bergamo e che ha nel proprio obbiettivo quello della protezione dei giocatori ponendo appunto gli operatori e gli esercenti in prima linea.

E ciò anche per dimostrare che il mondo dei giochi si vuole sempre attivare per proteggere il proprio popolo di frequentatori che continuano a volersi divertire con questo intrattenimento che deve restare gioioso, leggero, accattivante e protetto. Questa attiva collaborazione usufruisce anche della collaborazione del SMI “Il Piccolo Principe”, cooperativa sociale impegnata attivamente nella prevenzione, assistenza e cura del soggetti coinvolti in dipendenze: l’iniziativa vuole coinvolgere “in prima persona” gli operatori di gioco in azioni destinate a proteggere i giocatori a rischio.

Il progetto consiste nella compilazione anonima e volontaria di un questionario che è stato redatto per i titolari degli esercizi che si occupano di gioco: questionario predisposto per acquisire le strategie messe in atto dagli stessi addetti ai lavori e che vengono usate per la gestione dei giocatori problematici nonché per conoscere gli ostacoli che si incontrano per arrivare a questo scopo.

Interventi utili per tutti

Oltre, naturalmente, conoscere appieno le necessità indispensabili per poter avere interventi davvero utili che possono anche non essere meramente economiche. Le risposte al questionario che saranno accessibili solo a chi sta facendo questa ricerca consentiranno, tirando i fili delle diverse iniziative, di pianificare al meglio i metodi di prevenzione della dipendenza da gioco d’azzardo.

E con tanti dati disponibili messi in sinergia tra loro si potranno davvero studiare ed elaborare strategie più utili usufruendo delle esperienze di diversi esercenti ed operatori: serve sottolineare che questo progetto di coinvolgimento diretto degli addetti ai lavori del gioco incarna una novità assoluta nell’ambito delle strategie sin qui adottate e che hanno l’obbiettivo fondamentale di arrivare ad un supporto più consistente per la tutela della salute dei giocatori.

Sicuramente una maggiore responsabilità dei gestori del gioco e del personale addetto alle sale, la loro esperienza raccolta nel quotidiano con i rapporti diretti con i giocatori e portata a conoscenza dei soggetti impegnati nel trattamento delle dipendenze può senz’altro rappresentare il vero salto di qualità nella lotta al gioco problematico.

E non solo: infatti, tutti questi dati raccolti e le esperienze dirette maturate da chi fa del gioco il proprio lavoro nel quotidiano, se ben “miscelati e studiati” possono davvero rappresentare un supporto più che valido per quei soggetti che hanno difficoltà ad approcciarsi al gioco in modo responsabile e consapevole.

L’intervento diretto anche di AS.TRO che è sempre in prima linea per sostenere chi opera nel gioco fa di questo nuovo metodo che si spera possa essere anche applicato su tutto il territorio, potrebbe superare un vecchio approccio ideologico totalmente sbagliato quando ci si avvicina al gioco d’azzardo: cioè che per approcciarsi al gioco problematico e per contrastarlo, l’unico mezzo possibile è quello di “distruggere e disintegrare” tutto il gioco pubblico!

Dobbiamo cambiare le nostre ideee sul Gioco

Vecchio discorso falso-moralistico, di ideologia decisamente obsoleta e che non fa altro che far risorgere l’illegalità nel settore e non aiuta sicuramente chi viene coinvolto in qualche deriva che sicuramente l’abuso del gioco può far purtroppo conoscere.

Ma come si continua a dire da anni ormai, l’unico sistema per conoscere le derive del gioco è quello dell’informazione e della formazione e la conoscenza della cultura del gioco: e la soluzione di questo non è sicuramente quella di cancellare il gioco legale dall’intero territorio!

E considerato che ancora oggi nel settore ludico, compresi tutti quei siti italiani di casino online che danno la possibilità di ricevere giri gratis alle slot machine, vive e vegeta una regolamentazione piuttosto discutibile per tanti motivi (ed il più importante sono senz’altro le famigerate Leggi Regionali “capestro”) e che il Governo, come già anticipato, non riesce a prendere in esame nell’immediato la sua riforma si deve considerare un maggiore coinvolgimento diretto degli addetti ai giochi per prevenire i comportamenti a rischio da parte dei giocatori.

E si può arrivare a questo soltanto con una ferma promozione di una cultura del gioco sostenibile che senza alcun dubbio rappresenta un passaggio fondamentale per poter diventare una parte integrante del Sistema Italia ed è esattamente per questo che si vogliono coinvolgere direttamente tutti coloro che operano nel gioco.

Cerchiamo di combattere tutte le problematiche

Comporre con questa partecipazione diretta una sorta di “raccolta delle esperienze” e sfruttarla per poter fronteggiare le problematiche che si rappresentano quando in una sala giochi si manifestano delle problematiche per alcuni giocatori che non riescono “soltanto a divertirsi” ma che vedono nel gioco una scappatoia alla quotidianità o peggio ancora una possibilità di non lavorare cercando di vincere alle cosiddette “macchinette”.

Purtroppo ancora oggi esistono questi soggetti fragili ed influenzabili che vedono nella Fortuna (che tanti cercano e che raggiungono davvero in pochissimi) la soluzione a tutti i loro guai. Sembra assurdo che ci siano persone che hanno questo pensiero: e purtroppo non sono pochi ed è esattamente per queste persone che il settore deve intervenire “personalmente” per aiutarle a non mettere il proprio destino e la propria vita, la propria famiglia ed il proprio lavoro in un gioco. Gioco che dovrebbe significare soltanto divertimento e solo quello.


Contenuto a Cura di

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestLinkedInScrivi una Email

Vanessa Maggi è la nostra Giornalista di punta che coordina e scrive per la redazione di Casinoonlineaams.com. Spinta da una grande passione per il mondo dei giochi su internet, ricerca sempre notizie legate al mondo ludico per farti stare informato su tutto quel che riguarda questo mondo. La sua passione per questo lavoro è davvero invidiabile. La contraddistingue una grande tenacia nella ricerca della verità.

Pubblicazione: 16 Febbraio 2023 ore 18:26

Casino Recensione Visita
Snai Casino
Snai Casino
15€ Gratis + 1000€
Visita
JackpotCity Casino
JackpotCity Casino
170 Giri + 1200€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
200 Giri + 1500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1500€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
500 Giri + 1000€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 2000€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 600€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Sisal Casino
Sisal Casino
100% Fino a 1200€
Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
3000€ Gratis + 5000€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
25 Giri + 10€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente