Anche il gioco d’azzardo legale non verrà lasciato da solo

gioco azzardo legale non verra lasciato indietro dalle istituzioni

All’inizio della pandemia, quando ancora era in forza il vecchio Esecutivo del Premier Conte, da quest’ultimo spesso e volentieri veniva pronunciata la frase allora fatidica: “Nessuno verrà lasciato solo” e tutti sappiamo in generale come è andata a finire con i ristori ed i sostegni. Speriamo, quindi, che la quasi identica frase pronunciata dal nuovo Premier Draghi non sortisca identico effetto: sembrerebbe una vera e propria presa in giro di fronte alla situazione economica nazionale che trascorsi tanti mesi di pandemìa si è ulteriormente aggravata, anche se molto probabilmente la nuova squadra di Governo ha messo in campo nuove volontà ed un nuovo passo per fronteggiare il “disastro” subito da tantissime imprese che attendono ancora oggi di essere aiutate e sostenute. Quindi, tanta fiducia nel Premier Draghi e nel Decreto Sostegni bis che dovrebbe raggiungere tutti… od almeno quasi tutti, avendo una forza economica di circa 40 miliardi.

Lo stesso Premier, accompagnando nei giorni scorsi il provvedimento di cui si parla, ha sottolineato quanto sia utile, a prescindere dai sostegni necessari per fronteggiare ancora qualche periodo di incertezza, riaprire le attività e così far ripartire l’intero Paese: il tutto sostenuto ed abbinato alla campagna vaccinale strumento di forza contro il virus che è stata affrontata sin dall’inizio dell’assunzione in carica del nuovo Governo, e seguita passo passo e condotta più che egregiamente dal Generale Figliuolo. In ogni caso, le decisioni acquisite negli scorsi giorni per le riaperture delle attività sono state senza alcun dubbio alquanto coraggiose ma, sinceramente, unica soluzione per il Sistema Italia e per la sua rinascita che coinvolge tutte le diverse attività. Di certo vi sono attività che escono più provate dalla pandemìa ed a queste probabilmente il Governo centrale deve concedere “qualcosa di più economicamente” in modo che possano riprendere il proprio cammino commerciale senza subire ulteriori forti sacrifici economici che, dopo un anno, diventano insostenibili.

Ed in questo caso, come chi ancora ci legge conosce perfettamente, si sta parlando anche delle imprese che si occupano di gioco e di siti casino, settore veramente distrutto dopo otto mesi di consecutiva chiusura delle sue attività. Ma se le riaperture a breve davvero consegneranno al Paese dati rassicuranti, si potrà assistere ad un rimbalzo in crescita della nostra economia già nel prossimo trimestre. Ma il tutto dovrà essere sostenuto dai Programmi di Ripresa che si stanno mettendo in campo e che bisognerà cercare di seguire dettagliatamente per riaffacciarsi al mondo commerciale ed ai mercati anche internazionali che dopo questa pandemìa sono senza dubbio “tutti disorientati”. La rinascita, sopratutto per le fasce più in difficoltà, dovrà essere fronteggiata ed accompagnata da sostegni validi ed a lunga scadenza poiché i prossimi mesi saranno veramente complicati per tutti ed il Governo centrale dovrà far sentire la propria presenza nell’unico modo possibile: con sostegni realistici che preparino ad affrontare il futuro.

Futuro che si deve vedere roseo perché la positività è elemento essenziale per la rinascita di qualsiasi comparto. Il Decreto Sostegni bis è stato accuratamente modificato ed indirizzato a sostenere tantissime imprese: infatti, sono state incluse quasi 380mila nuove partite IVA e sono state inserite misure importanti per aiutare la ristrutturazione delle imprese, salvaguardandone il più possibile i livelli dell’occupazione. Tematica occupazionale, estremamente importante che va risolta anche con la ripartenza dell’economia dell’intero Paese: è come una spirale “buona” dove il fulcro centrale deve considerarsi la riapertura e la ripartenza delle imprese, di qualsiasi settore si tratti. L’importante è che tutte le imprese ritrovino la propria collocazione abbandonata in conseguenza dell’emergenza sanitaria ed anche di tutte le restrizioni che si sono dovute imporre per contrastare l’avanzare del virus. Purtroppo, è evidente che queste restrizioni non si possono imputare a nessuno: né alle stesse imprese, né tanto meno al Governo centrale che si è trovato in un momento di estrema difficoltà nel gestire una situazione inaspettata ed assolutamente sconosciuta.

Ma oggi è assolutamente inutile ripensare al pessimo periodo commerciale di tutto il Paese, oggi tutte le forze devono essere concentrate nella ripartenza dell’economia nel miglior modo possibile, nel minor tempo possibile: cercando di sfruttare qualsiasi occasione il post-Coronavirus possa proporre e riflettendo sul fatto che sembra proprio di essere usciti dal periodo pandemico e che ci possa avvicinare a riconquistare la normalità perduta, magari addirittura migliorando la nostra precedente situazione commerciale. E proprio con questo obbiettivo che tutte le imprese devono “tirarsi su le maniche” e rimettersi in moto. Mentre il Governo centrale deve cercare di accompagnarne il più possibile verso la rinascita aiutando qualcuno addirittura a riconvertire la propria impresa con qualcosa di meglio di ciò che si possedeva prima della pandemìa. Può essere, infatti, che per qualcuno sia più conveniente cogliere qualche occasione che possa addirittura far cambiare il proprio indirizzo commerciale, magari riuscendo ad essere sostenuto proprio dal Decreto Sostegni bis. Nel frattempo si deve acquisire la conquista della “colorazione gialla” di tutto lo Stivale il che equivale ad un altro stimolo positivo nei confronti del futuro.

Finalmente, vedere tutte le Regioni in questa colorazione, seguire i dati della somministrazione dei vaccini che sono rassicuranti, acquisire dati positivi per la situazione sanitaria sia nelle sale rianimazione che per quanto riguarda le vittime, non può che far ben sperare per i prossimi mesi. Si sta uscendo dalla criticità, le attività commerciali riaprono, riaccogliendo la propria clientela, le persone cominciano a circolare nuovamente anche se qualche episodio di mancato distanziamento si è dovuto purtroppo notare nonostante i continui suggerimenti e le raccomandazioni. Ma ci si rende conto che “poteva anche accadere” dopo tante restrizioni e mesi di incertezze: indubbiamente, i segnali di schiarita ci sono, come si sono sentite “rassicurazioni sull’impossibilità di ulteriori lockdown” anche se forse quest’ultima cosa potrebbe sembrare per il momento azzardata. Ma non si vuole vedere “nero” perché per il momento “il nero non c’è”. Serve lasciare passare qualche giorno per controllare senza stancarsi la situazione dei contagi dopo le riaperture sempre più consistenti e con le persone che circolano sempre in numero maggiore.

Data Pubblicazione: 9 Giugno 2021 ore 18:00

SitoRecensioneLicenzaVisita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betway casino logo
Betway Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
leovegas casino logo
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
legale aams
Visita
gioco digitale casino logo
Gioco Digitale Casino
300 Giri + 500€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
bwin casino logo
Bwin Casino
50 Giri + 200€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
20€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
big casino logo
Big Casino
55€ Gratis + 3000€
legale aams
Visita
william hill casino logo
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
legale aams
Visita
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita