Gioco d’azzardo: Molto importante il giudizio che se ne ha

molto importante il giudizio sul gioco azzardo legale

Quello che “ci piace” in questo quasi passato periodo pandemico è il fatto che finalmente, il mondo dei giochi e dei casino online top nelle manifestazioni di piazza sia riuscito ad organizzarsi tutto unito come un sol uomo, e così si è fatto conoscere dall’opinione pubblica: quella maggiormente raggiunta dalle varie campagne diffamatorie, denigratorie ed anche ipocrite messe in campo dai consueti detrattori e falso moralisti contro tutto il settore ludico. È stato raggiunto un obbiettivo importante perché ha dato soddisfazione a tanti operatori del gioco che non si sa bene per quale motivo preciso vengono spesso tacciati di essere criminali, immorali ed approfittatori: cosa che ha contribuito sopratutto negli ultimi anni, e particolarmente quando l’Esecutivo era “a quattro mani”, ad ottenere che il gioco venisse visto da tanti in modo più che scorretto. Senza allargare il nostro “raggio di vedute” agli Istituti Bancari che non vogliono avere nulla a che fare con le imprese di gioco sempre in virtù di un cosiddetto “rapporto etico” oggi insostenibile: ma ovviamente è il parere di chi scrive e quindi lascia il tempo che trova…

Ma si vuole andare oltre e “raccontare” cosa può succedere oggi, dopo l’emergenza sanitaria ed entrati già da tempo in quella economica, al momento della ripartenza e della ricostruzione del nuovo Sistema Italia e della sua economia laddove risulta indispensabile avere un’ottica globale di quello che ci circonda: deve essere molto attenta, motivata, obbiettiva e non bisognerebbe lasciarsi influenzare da false vecchie ideologie, altrimenti non si riuscirà a fare passi avanti, sopratutto nel mondo dei giochi dove risulta difficile far cambiare idea dopo tanti anni di demonizzazione. Secondo il nostro parere altri due sostantivi che servirebbe usare quando si parla di gioco sono: lucidità e responsabilità nell’affrontare un fenomeno importante ed esteso come quello del gioco e questo dovrebbe essere applicato in modo particolare dalle Regioni che con le loro Leggi “capestro” sul gioco hanno avuto e stanno avendo un ruolo decisamente essenziale per il futuro del mondo dei giochi e delle sue imprese.

Quindi, se il “territorio” e le sue Istituzioni cominciassero ad applicare maggiore lucidità nei confronti del gioco pubblico si contribuirebbe ad una “messa in sesto economica” di tutto il mondo ludico dalla quale discenderebbe quasi automaticamente il “rimpinguarsi”, come era successo in passato anno dopo anno, delle casse dell’Erario ed indirettamente si riuscirebbe ad aiutare la rinascita economica del nostro Paese. Con lucidità e responsabilità tornerebbe ad investirsi il gioco pubblico della responsabilità estremamente importante di rappresentare “davvero” lo Stato ed i suoi prodotti di gioco e di scommessa cosa che recentemente, e durante la pandemìa, gli è stato impedito! Il presidio dello Stato con il gioco pubblico garantisce, come ha sempre fatto, il cittadino-giocatore ed anche il contrasto del gioco illegale, liberando il territorio dalla criminalità organizzata che gestisce, purtroppo con sapienza, il gioco d’azzardo nei confronti del quale ha una predilezione assolutamente particolare.

Il fattore della legalità e della sicurezza, e del suo naturale rappresentante gioco pubblico, è importantissimo in modo particolare ora quando riaprono tutte le attività anche quelle “non essenziali” e dove tutti, cittadini ed imprese, si mettono a lottare per recuperare quest’ultimo anno perduto, sia di vita che economicamente. “Ci piace” credere che la maggior parte della cittadinanza abbia a cuore di rimettere in sesto l’economia del Paese: ed allora perché ancora oggi si trova chi si scaglia contro il mondo dei giochi oppure si trovano Regioni che ostacolano il cammino del gioco pubblico con le loro Leggi “capestro” che faranno chiudere tantissime piccole imprese e di conseguenza licenziare i relativi dipendenti? Si dovrebbe riflettere che più si osteggia il gioco legale più cresce quello illecito e prova ne è stato ciò che è accaduto durante l’emergenza sanitaria: gioco pubblico desolatamente, ma ermeticamente, chiuso e proliferazione di quello illegale con un guadagno “spropositato” che non è sicuramente “transitato” nelle casse dello Stato!

Avere l’obbiettivo della legalità del gioco sul territorio, considerare con rispetto i suoi operatori e tutto ciò che il settore ha fatto negli anni per l’occupazione e per nuove professioni che sono state “create” proprio per questo settore, e che prima erano impensabili, significa rispettare il nostro Paese e la sua rinascita , ma sopratutto significa contrastare con ogni mezzo l’illegalità e le mafie che la gestiscono. Come sta facendo l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che si sta attivando per monitorare il territorio e tenere sotto controllo le attività illegali che continuano a “fiorire” anche in modo veloce: ma chi può volere il contrario? La politica o le istituzioni: o, meglio, certa politica e certe istituzioni perché la maggior parte non può che desiderare il trionfo della legalità che si tratti in generale o quella del gioco pubblico che è, in ogni caso, rappresentata da persone soggette a mille controlli ed autorizzazioni, che devono dimostrare una sicura solvenza economica anche per poter acquistare le concessioni, oltre a comprovata moralità.

Mentre oggi, anche a causa del pensiero negativo che il gioco, e le app casino online, si porta ancora appresso, ci si trova con le mafie che acquistano addirittura attività legali di gioco che non riescono ad affrontare il momento economico attuale. Così cadono tra le spire dell’illegalità che le acquista e riesce a sfruttare la rispettabilità di un’impresa lecita di gioco, con la sua autorizzazione di Stato, per gestire i propri affari che sicuramente leciti non sono, ma che così acquistano una nuova “facciata” ed una nuova veste da sfruttare. Intanto, si continua a demonizzare il gioco ed a credere che sia la piaga del secolo: mai nessun settore ha avuto tante campagne denigratorie. Forse, neppure alcool, fumo e addirittura droga: solo con il gioco d’azzardo c’è un’alzata di scudi incomprensibile. Ma chi si schiera contro il gioco lo sa che la richiesta è sempre viva, esiste e che se non è presente il gioco pubblico, chi vuole davvero giocare, ma che non è comunque un giocatore compulsivo ma soltanto un giocatore, trova comunque il luogo per giocare?


Ci Mettiamo la Faccia

Giornalista Vanessa Maggi

Vanessa Maggi

Giornalista

Gioco Sicuro e Legale

Firma

TwitterFacebookPinterestInvia Email

Pubblicazione: 23 Luglio 2021 ore 18:00
Casino Recensione Visita
888Casino
888 Casino
20€ Gratis + Fino a 500€
Visita
Snai Casino
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Betway Casino
Betway Casino
50 Giri + 500€
Visita
Leovegas Casino
Leovegas Casino
250 Giri + 1000€
Visita
GiocoDigitale Casino
Gioco Digitale Casino
370 Giri + 500€
Visita
Eurobet Casino
Eurobet Casino
30 Giri + 1005€
Visita
Bwin Casino
Bwin Casino
50 Giri + 200€
Visita
StarCasinò
StarCasinò
50 Giri + 200€
Visita
Big Casino
Big Casino
55€ Gratis + 300€
Visita
William Hill Casino
William Hill Casino
200 Giri + 1000€
Visita
Netbet Casino
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
Visita
Pokerstars Casino
Pokerstars Casino
500 Giri + 2500€
Visita
Betflag Casino
Betflag Casino
1000€ Gratis + 1000€
Visita
Casino.com
Casino.com
10€ Gratis + 500€
Visita
Unibet Casino
Unibet Casino
100% Fino a 300€
Visita

 

ADM Gioco Responsabile

Il Gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica

Gioca Responsabilmente