Tressette – Informazioni e Regole per Giocare

tressetteBenvenuto in questa sezione di Casinoonlineaams.com che tratta uno dei giochi più divertenti dei casino online, il Tressette. Grazie a tutte queste informazioni, potrai capire al meglio questo gioco da casinò ed iniziare cosi a giocare con soldi veri all’interno dei tanti casino online legali con licenza AAMS. Ti forniamo tutte le informazioni complete a capire il gioco del Tressette. Potrai vedere quali sono le regole di gioco, come fare per giocare, come fare per sfruttare i migliori metodi vincenti e moltissimo altro ancora. Ti facciamo una panoramica veramente completa di questo fantastico e divertente gioco dei casino online e dei casinò terrestri. Vieni con noi alla scoperta di questo gioco, il divertimento è davvero assicurato. Gli esperti di Casinoonlineaams.com sono qui per farti conoscere il gioco del Tressette.

I MIGLIORI CASINO ONLINE CON IL TRESSETTE

Sito Recensione Licenza Visita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
betfair casino logo
Betfair Casino
25€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
merkur win casino logo
Merkur Win Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
titanbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
legale aams
Visita

 

GLI ALTRI GIOCHI DA CASINO

 

tressetteCaratteristiche generali del Tressette

Tra i numerosi giochi che vedono protagonista il classico mazzo da 40 carte, il Tressette rappresenta uno dei più affascinanti. Parte del successo riscontrato è frutto della perfetta combinazione tra memoria, logica, calcolo, intuito e, ovviamente, un pizzico di fortuna. Questo passatempo ha origini molto antiche, anche se non è ancora stato possibile definirle con certezza.

Un filone di esperti attribuisce la sua comparsa a 4 muti che, costretti a comunicare durante le partite a carte senza poter utilizzare la voce, ammisero tra le regole l’impiego di gesti convenzionali, ai quali ricorrere in determinati momenti. In particolare, chi ritiene fondata questa ipotesi vede nel “bussare”, nel “lisciare” e nel piombare, presenti nel Tressette tradizionale o nelle sue varianti, una conferma. In Italia, giunto a seguito degli spagnoli nel ‘600, il gioco è riuscito a svilupparsi velocemente soprattutto grazie al contributo offerto dal popolo campano. Fu proprio quest’ultimo ad intuirne le potenzialità. Fin dall’inizio il Tressette si è dimostrato in grado di attirare sia il popolo (frequenti erano le partite tra le bettole situate in zona portuale) che la nobiltà (i salotti della città ospitavano con frequenza dei tornei). Il primo tentativo di codificare le regole è attribuito alla città di Napoli. Si dice, a tal proposito, che fu un prete, rimasto anonimo (ma soprannominato Chitarella), a dettare il primo codice in latino. Per giocare a Tressette si utilizzano le carte napoletane o quelle piacentine. Tuttavia, nel nord Italia si ricorre abitualmente alle bergamasche, mentre in Sicilia sono diffuse le siciliane.


tressetteIstruzioni per giocare al Tressette

Come anticipato il Tressette (chiamato anche Tresette) vede l’impiego di 40 carte e, nella sua versione tradizionale, prevede 4 giocatori, suddivisi in 2 coppie. Nella fase iniziale del gioco si procede alla distribuzione di tutte le carte (10 a giocatore). La prima azione spetta al giocatore che si viene a trovare alla destra del mazziere (indicato anche come cartaro). Quest’ultimo è destinato a variare (o, meglio, a ruotare) ad ogni passata, seguendo il senso anti-orario. Il primo giocatore (il primo di mano) deve porre sul tavolo una carta; a quel punto il giocatore che entrerà in gioco per secondo (si procede verso destra) è obbligato a rispondere con una carta dello stesso seme, sempre che ne sia provvisto. Si procede con la giocata del compagno del primo di mano; a concludere sarà, invece, il mazziere. Chi si aggiudicherà la presa? Colui che sarà stato in grado di giocare la carta dal valore più alto. A tal proposito, le carte vengono suddivise in più gruppi: Tre, Due e Asso (le 3 carte sono note come Onori o Pezzi), Re, Cavallo e Fante (le Figure) e le carte comprese tra il 7 e il 4 (le Scartine).

Chi ha fatto la presa, a quel punto, ha l’opportunità di decidere il seme (il Palo) da utilizzare nella mano successiva. La procedura non è destinata a variare fino alla decima presa. L’obiettivo di ogni giocatore di Tressette è conseguire il maggior numero di carte, cercando di ottenere quelle con punteggio più alto. Se l’Asso assegna 1 punto, Tre, Due, Re, Cavallo e Fante danno diritto a mezzo punto. L’ultima mano vede la coppia vincente guadagnare un extra pari ad 1 punto. A vincere la partita saranno i due giocatori che raggiungeranno il punteggio prefissato. Diversamente da altri giochi di carte, in questo caso è possibile scegliere se arrivare a 21, 31 o 41 punti.

Nel tempo sono nate molte versioni di questo passatempo; meritano di essere ricordate, in tale ambito: Tressette a perdere (o a “non prendere”), Tressette in due, Tressette con la chiamata al Tre e Tressette col morto. La prima, conosciuta con un’infinita di nomi (da “traversone” a “Ciapa no”), si distingue dall’originale non per le regole (sono esattamente le stesse), ma per il numero di giocatori (4, 5 o 8) e, soprattutto, per l’obiettivo finale, che consiste nel cercare di perdere la partita. Il “Tressette in due”, come appare chiaro dal nome adottato, vede agire due giocatori ad ognuno dei quali spettano 10 carte. Un mazzo di 20 carte coperte viene posto al centro del tavolo. Il vincitore della mano, esattamente come accade nella briscola, deve pescare per primo una carta dal mazzo, quindi mostrarla al suo avversario e inserirla tra le carte che ha in mano. Anche l’altro giocatore farà lo stesso.

Per quanto riguarda la terza versione indicata, pur mantenendo anch’essa invariate le regole, vede le squadre formarsi non in relazione alla posizione assunta nel tavolo da gioco, ma in base alla fase di chiamata. In pratica, il giocatore di mano chiama una carta di valore “Tre” (non importa il seme), sempre che la possieda. L’altro giocatore che ha in mano un Tre sarà il suo partner. Infine, il Tressette col morto (detto anche Tressette con la guercia) ha come attori 3 giocatori. Il “morto”, infatti, è il compagno di squadra inesistente del mazziere, ricevendo le carte come se si trattasse di un giocatore vero e proprio. Tuttavia, all’inizio della partita, quando il giocatore di mano ha svelato la sua carta, tutte le carte del morto vengono scoperte. Quando giungerà il turno del morto sarà il mazziere a giocare al suo posto.


tressetteIl Tressette nei casino online

Come avrai avuto modo di constatare leggendo quanto riportato nei precedenti paragrafi, il Tressette si è evoluto nel tempo, portando alla nascita di un numero importante di varianti. A differenziarle sono diversi elementi, in primis l’attribuzione dei punti. Le versioni online del gioco cambiano da piattaforma a piattaforma, consentendo agli appassionati di scegliere dove iscriversi in base alla versione desiderata. La modalità “a perdere” è comune a molti siti. Normalmente, quando si accede al gioco è necessario cliccare sul pulsante “Nuova partita” per dare il via alla distribuzione delle carte. Qualora si opti per il Tressette classico, in mancanza di uno dei 4 giocatori i posti liberi possono essere occupati da “BOT”, gestiti direttamente dal computer. Come accade per il gioco “reale”, anche quello virtuale attribuisce la vittoria alla coppia in grado di raggiungere (o di superare) i punti necessari. Qualora le due coppie maturassero una situazione di parità, sarà necessario procedere con una mano di spareggio. Sebbene diversi siti ammettano l’utilizzo della Chat, è importante ricordare come una delle regole più importanti del Tressette preveda il silenzio assoluto, ossia la mancanza di commenti, nello svolgimento del gioco. Questo comporta un ricorso alla chat solamente a mano ultimata.

Ricordati che se desideri provare a metterti in gioco con il Tressette sarai tenuto ad iscriverti ad uno dei casino virtuali esistenti e, in seguito, aprire il conto di gioco. Visto il numero sempre più elevato di operatori del settore, fai attenzione a limitare la tua scelta prendendo in considerazione unicamente le sale da gioco che dispongano di una regolare licenza AAMS. Visitando Casinoonlineaams.com potrai leggere una serie di recensioni, dettagliate ed aggiornate, sui migliori casino online AAMS, facilitando la tua decisione finale.


tressetteGiocare al Tressette nei casino online da dispositivi mobile

Gli impegni lavorativi, uniti a quelli familiari, ti rendono impossibile dedicare sufficiente tempo libero ai tuoi hobbies? Se, fino a qualche anno fa, questo significava dover rinunciare, tra l’altro, alla passione per il gioco d’azzardo, grazie alle app ideate per il Tressette e per gli altri passatempi da casino ti saranno sufficienti solo pochi minuti per divertirti con le scommesse. Ormai tutte le sale virtuali più famose propongono al pubblico specifiche piattaforme dedicate al gioco da mobile. Utilizzando smartphone o tablet, pertanto, non avrai alcuna difficoltà ad accedere al mondo delle scommesse. Le nuove tecnologie hanno portato a numerosi miglioramenti, sia a livello grafico che in termini di fluidità delle applicazioni. Inoltre, queste ultime, nella maggioranza dei casi, non presentano più problemi di adattamento agli schermi ridotti dei dispositivi portatili. Prima di effettuare la registrazione ad un casino per giocare a Tressette, ad ogni modo, accertati che lo store ufficiale (dall’AppStore al Play Store) di riferimento per il sistema operativo adottato per lo smartphone (o il tablet) da te posseduto metta a disposizione una app ufficiale.

Se desideri giocare da mobile senza scaricare applicazioni potrai scegliere una strada alternativa, rappresentata dalle piattaforme ottimizzate. Non dimenticarti, però, che non sempre i browser presenti su un dispositivo portatile riescono a supportare i contenuti in flash. Anche in questo ambito è valido quanto già detto nello scorso paragrafo in merito all’importanza del rivolgere l’attenzione solamente a casino legali AAMS. Tale scelta garantirà assoluta sicurezza alle tue giocate a Tressette, azzerando qualsiasi rischio, compresi virus e malware. Inoltre, considera che sono proprio i giochi digitali ad attirare l’attenzione di un fenomeno ormai diffuso come il phishing. Questa truffa porta gli ignari utenti a registrarsi su siti che, apparendo del tutto simili agli originali, in realtà sono la strada scelta dai pirati informatici per entrare in possesso dei dati relativi a carte di credito e ad altri sistemi di pagamento impiegati nel mondo delle scommesse. Altro consiglio utile se vuoi iniziare a giocare a Tressette da mobile è accertarti che il sito web ottimizzato adotti una connessione cifrata, indispensabile per proteggere lo scambio di dati.


tressetteConsigli per giocare al meglio con il Tressette

Per diversi decenni il Tressette ha ricevuto la nomea di passatempo “complicato”, inducendo più di un appassionato di carte da gioco a rinunciarvi. Ma è davvero così? È necessario, a tal proposito, fare una premessa: leggere con attenzione il regolamento ti permetterà di fare esperienza sui tavoli da gioco (reali o virtuali che siano) più velocemente. Ovviamente, nel corso delle prime sessioni non dovrai avere la pretesa di ottenere delle performance “stellari”. Fin da subito, invece, rimarrai sorpreso dal coinvolgimento regalato dal Tressette, e dal pathos regalato dalla complicità tra i due membri della coppia; maggiore sarà l’affiatamento, infatti, più alte saranno le possibilità di vincere la partita. Con il passare del tempo approfondirai la conoscenza delle regole e dei trucchi che ti consentiranno di vincere più frequentemente.

Una strategia utile nel corso della prima mano ha per protagonista, ovviamente, la prima carta, valida tanto nel Tressette dal vivo che nella sua versione online. Evita di giocare un palo “secco”, ossia non cadere nell’errata percezione che, liberandoti di un seme, potrai proseguire senza problemi con i semi rimanenti. Questa scelta cosa comporterebbe? Che i tuoi rivali, forti su tale seme, avranno via libera. Molto meglio sarebbe scegliere un palo sul quale ti senti molto forte; tale opzione ti consentirà di iniziare la partita a tuo vantaggio. Una seconda strategia, utilizzabile sempre nel corso della prima mano, consiste nel rinunciare a giocare un palo la cui carta forte è rappresentata dal “Due”. Farlo inviterebbe la coppia avversaria a giocare il “Tre”.