Il gioco online stà affossando il gioco terrestre

gioco online affossa gioco terrestre

Sull’italico territorio, lo si ripete ormai da lungo tempo, i casinò tricolori sono posizionati strategicamente (ma non troppo) tutti al nord, mettendo in condizione la popolazione del centro e del sud di non poter “usufruire” di quell’intrattenimento particolare che offrono queste strutture con un gioco d’azzardo da sempre particolarmente sicuro, garantito ed elegante. Per usare un termine “abusato” si può dire che una parte del popolo italico sia “discriminata”… nell’usare i giochi terrestri. Ma a prescindere da questa considerazione, che è in ogni caso importante da un punto di vista commerciale, bisogna affrontare un altro argomento che da tempo ormai sta mettendo in crisi profonda il gioco terrestre, di qualsiasi si tratti: il gioco online.

Ormai, questa specifica forma di intrattenimento ludico imperversa nelle nostre vite e sottrae l’attenzione dal resto del gioco che è più visibile, senza dubbio, ma sempre meno raggiungibile viste tutte le varie normative restrittive che lo circondano. Sembra ovvio dire che l’online sia una perenne sfida (o concorrenza?) al gioco terrestre, magari particolarmente sentita dalle Case da Gioco nostrane, ma anche una grande opportunità che non ci si dovrebbe lasciar sfuggire: combattere l’online appare una battaglia persa in partenza tanto è immensa l’offerta che il gioco di questo segmento può sottoporre ai propri utenti.

Se si riflette ancora per un attimo ai nostri quattro italici Casinò non si dovrebbe fare a meno di pensare a quanto questo segmento di gioco sia, invece, sfruttato all’estero dove queste strutture vengono indubbiamente meglio distribuite sui vari territori: senz’altro, non sono tutte Case da Gioco imponenti come le nostre, sono più piccole e, sopratutto, meno costose nella loro gestione ma ottengono la copertura del territorio e tutti i giocatori ne possono usufruire in egual modo. Questo dovrebbe essere il modo giusto per distribuire il gioco e non riservarlo solo e soltanto ad una particolare clientela di èlite che, oltre tutto, si sta sempre più “assottigliando”, almeno se ci si riferisce al nostro Paese. E non solo: questo potrebbe rappresentare una sorta di presidio sul territorio e, magari, fermare la “transumanza” dei giocatori dal terrestre all’online proponendo un gioco “alternativo”.

Si è sottolineato tante volte che la distanza dal luogo di residenza ed il Casinò è importante nella valutazione del giocatore: tanto importante da orientare la decisione se continuare a frequentare un casinò terrestre “oppure buttarsi nella scelta telematica” nella quale sfogare il proprio desiderio di gioco ed il proprio intrattenimento. Nel nostro Paese, poi, questa discriminante nella scelta è stata posta in essere proprio dallo stesso Stato che ha attivato tra il gioco terrestre (che continua ad osteggiare) e la scelta online, attivando in questo modo una concorrenza che, senza ombra di dubbio, ha messo in difficoltà ancora più sentita le strutture delle Case da Gioco tricolore che già non navigano in acque tranquille, ma sembrano veleggiare in acque oltre modo burrascose.

In conseguenza di questo atteggiamento dello Stato, non è poi difficile arrivare a comprendere la eventuale scelta telematica del giocatore, grazie anche alla continua evoluzione della tecnologia che consente di accedervi con sempre più facilità, unita alla varietà di giochi che vengono messi a disposizione dalle innumerevoli piattaforme che studiano e creano prodotti sempre più competitivi in quanto a bellezza grafica, suoni, premi e tutte quelle “gratificazioni” che chi si intrattiene con il gioco d’azzardo valuta attentamente per il suo divertimento preferito. A quel punto, la versione telematica va indubbiamente a “surclassare” qualsiasi offerta o proposta terrestre con la comodità di potervi accedere dal “salotto di casa propria” e quindi senza macinare chilometri, in tutta sicurezza, e senza dover prestare attenzione alle fasce orarie per divertirsi: certamente non ultimo dei problemi a cui viene sottoposto il giocatore “usuale”, ma non patologico!

A tutte queste riflessioni, se così si possono chiamare, bisogna anche rivolgere un pensiero al “giovane giocatore”, già particolarmente predisposto verso la telematica e più attratto a giocare quindi online: si può concedere “questo lusso” da casa propria, o da dove lo desidera, in compagnia dei suoi amici consueti e quelli che condividono con lui questa passione per il gioco d’azzardo. Certamente, l’emozione che riveste la presenza ad un tavolo verde (vero) non può essere paragonabile a quella di un PC, manca proprio quell’atmosfera tipica che investe ogni persona che si reca presso le eleganti sale dei Casinò, ma la comodità di raggiungere i propri giochi preferiti in un click a volte ripaga il giovane giocatore di questa “mancanza” che oltre tutto non conosce molto bene da vicino.

Quindi, la nostra attuale giovane società è sempre più particolarmente portata ed attratta dai casinò online anche perché quelli terrestri, è inutile nasconderlo, non hanno provveduto ad evolversi nella propria offerta: solo ultimamente vi sono stati fatti “esperimenti tecnologici” che hanno inserito anche nelle Case da Gioco le apparecchiature da intrattenimento per invogliare anche i giovani ad andare presso questi ambienti. La clientela dei Casinò e delle scommesse sportive può sicuramente cambiare se si cambia modo di intrattenere i visitatori e se ci si adegua con i tempi che con il gioco sono sempre in evoluzione.

Ma il cambiamento dei Casinò si deve riferire anche ai “costi di ingresso” che devono forzatamente andare verso il basso se si vuole continuare a mantenere un certo volume di affari distribuito su più presenze di visitatori. Ed anche ai contenuti che vengono offerti che vanno diversificati da quelli “antichi” e comprendere proposte di intrattenimento come spettacoli, eventi, manifestazioni, musica. Certamente, è una strada difficile, ma che le direzioni dei Casinò sono costretti a valutare: un “cambio di pelle” al quale non sono molto propensi: una riorganizzazione che potrebbe significare un contrasto fermo alla tecnologia che incombe come una “spada di Damocle” sulla testa del futuro dei casinò terrestri. E non è indubbiamente bello sentirsi in questa posizione alquanto scomoda.

Dic 3, 2018 Autore: : •
Sito Recensione Licenza Visita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
betfair casino logo
Betfair Casino
25€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
merkur win casino logo
Merkur Win Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
titanbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
legale aams
Visita