Idee innovative per la gestione del Casinò di Sanremo

idee innovative per il casino sanremo

Apparentemente sembra che non si debba parlare d’altro nelle varie campagne elettorali che si rincorrono sul nostro Paese, che del fenomeno del gioco d’azzardo, dei distanziometri, delle fasce di accensione degli apparecchi da intrattenimento e delle sale che li ospitano: si parla, però, anche della situazione delle quattro Case da Gioco tricolore che, in modo particolare negli ultimi mesi, hanno richiamato l’attenzione della cronaca parlando del Casinò di Campione d’Italia, del ventilato fallimento e degli interventi del Governo centrale. Quindi, l’argomento gioco evidentemente “gioca” un ruolo di interesse generale per la politica e per tutto ciò che vi gravita attorno e questa premessa vuole solo accompagnare il discorso verso una campagna elettorale accesa, quella che tocca il Comune di Sanremo per la prossima tornata amministrativa.

Ovviamente, non si può parlare di Sanremo senza parlare del suo Casinò che rientra per forza nei programmi elettorali dei vari candidati a Sindaco vista l’importanza economica che questa Azienda ha nei confronti delle casse comunali sia pure per quello che rappresenta a livello di occupazione, che turistico e culturale che tocca tutto il territorio. Non bisogna dimenticare, nel citare questa Casa da Gioco nostrana, che probabilmente è l’unica che chiude i suoi bilanci in attivo, diversamente dagli altri tre Casinò, e con la sua gestione continua ad assolvere gli impegni convenzionali che gli toccano nei confronti del Comune: e questo anche se gli introiti, come quelli delle altre identiche strutture, sono da anni in calo e non rispettano più “i fasti eleganti e sostanziosi” di un tempo.

Si può dire che il bilancio del Casinò di Sanremo sia positivo, ma non certo soddisfacente, e bisognerà fare in modo che gli introiti vadano ad aumentare se non si vuole “seguire le orme” degli altri confratelli ed incorrere in qualche spiacevole percorso… Anche Sanremo, comunque, deve pensare a rimodernarsi: (tutti) i Casinò devono forzatamente uscire dal loro vecchio schema ed avanzare tecnologicamente verso la clientela più giovane che va a frequentare le loro “eleganti sale” e non possono non innovarsi. Anche il marketing dovrà avanzare ed il personale si dovrà riorganizzare per sfruttare al meglio la propria professionalità, cercando di offrire alla nuova clientela qualcosa di diverso e di particolare: si dovranno cercare nuove linee di business, oltre all’online ed alle apparecchiature da intrattenimento, come i videopoker, e si dovrà rispecchiare il gioco nel suo globale se si vuole essere concorrenziali almeno con le sale da gioco terrestri che imperversano su tutto il territorio.

Ma il tutto non dovrà snaturare la storicità di queste antiche strutture, ma si dovranno adeguare ed allineare ai tempi e magari guardare anche a cosa fanno i Casinò esteri sparsi per il mondo dove il gioco d’azzardo viene vissuto in modo diverso. Da lì, senza ombra di dubbio, qualcosa si potrebbe imparare. Quello che emerge, poi, da una prima analisi dei conti della Casa da Gioco di Sanremo è che, indipendentemente da questi ultimi, necessita un intervento con un serio piano di rilancio basato su un piano industriale misurabile e finanziabile: devono essere messo in campo anche piccole riorganizzazioni interne, ma in ogni caso il rilancio della struttura deve diventare “centrale” nella promozione della città di Sanremo nel mondo. Quindi, una promozione a 360°: ma sopratutto il Casinò di Sanremo dovrà interpretare un “cambio di passo” rispetto “ad ieri” per quello che riguarda le risorse.

Infatti, si dovrà applicare, per andare meglio nella proposta dell’offerta del prodotto gioco, la meritocrazia che troppo a lungo è stata dimenticata e non solo in questo settore ludico: quindi, si dovrà studiare e mettere in campo il processo di stabilizzazione delle forze lavoro per riuscire a creare una sorta di equità . E poi diventerà indispensabile il taglio dei costi, comprese le spese legali e le svariate consulenze: ma, innanzitutto, si dovranno attivare nuove linee di business che negli altri Casinò sono già state sperimentate, come gli eventi eno-gastronomici, la cultura, la musica. La Casa da Gioco rappresenta il simbolo di Sanremo ed anche una delle aziende più importanti di quel territorio: merita, innanzitutto, rispetto che purtroppo quando si parla di gioco “a volte latita” ed in modo particolare si dovrà riuscire a non farla più “politicizzare”.

Dovrebbe essere gestita da manager del settore con un’esperienza internazionale certa e comprovata che facciano “andare avanti” il Casinò anche per quello che riguarda l’avanzamento dell’evoluzione tecnologica della quale bisogna assolutamente tenere conto e prendere esempio dalle strutture di altri Paesi che sono più avanzati del nostro per quel che riguarda i rapporti con il mondo del gioco d’azzardo. Un’altra cosa che sarà importante, sia per il Casinò che per la città, è la promozione turistica e culturale del territorio e questa deve forzatamente passare proprio per la “sponsorizzazione” della Casa da Gioco che, da sempre, funge da volano per i turisti e per i visitatori che spensieratamente visitano le coste liguri e rimangono affascinati dalla bellezza del mare e dei luoghi che vi si affacciano. Quindi, la strada maestra da seguire sembra essere quella della semplicità: impostare programmi sia per il Casinò che per la città che abbiano obbiettivi concreti e raggiungibili e questo dovrebbe facilitare eventuali investimenti sulla città ed incentivare il turismo.

Il tutto facendo in modo di intrattenere i visitatori con manifestazioni che possano suscitare attrattiva e coinvolgimento: passando dalle sale del Casinò ad eventi nella città che si presta con la sua architettura ad incontri di qualsiasi tipo dalla moda, alla pittura, alla musica. E per finire, si dovrà guardare anche alla gestione della Casa da Gioco: chissà se la gestione pubblica per queste strutture, e si parla di tutte e quattro le aziende tricolore del settore, sia poi effettivamente una scelta economicamente valida oppure sarebbe più interessante veramente valutare la gestione pubblica, ma accostata ed accompagnata da manager di settore che con la loro esperienza possano portare risultati positivi: cosa che da sola la gestione pubblica non può senza dubbio fare.

Febbraio 2, 2019 Autore: : •
Sito Recensione Licenza Visita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Betway Casino
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
merkur win casino logo
Merkur Win Casino
15€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
william hill casino logo
William Hill Casino
200 Giri + 100%
legale aams
Visita
betfair casino logo
Betfair Casino
25€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
leovegas casino logo
Leovegas Casino
Fino a 1000€
legale aams
Visita
gioco digitale casino logo
GiocoDigitale Casino
10€ Gratis + 200€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
10€ Gratis + 1200€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
titanbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
legale aams
Visita