Un Gioco lecito e sicuro: Baluardi della legalità

gioco sicuro baluardo della legalita

Mentre poteva sembrare che la sicurezza dei giocatori, fino a poco tempo fa, fosse da identificare con l’abbattimento del gioco illegale, ora si fa luce un diverso pensiero: cioè che la sicurezza e la tutela dei giocatori, anche quelli dei migliori casino online, deve assolutamente andare a braccetto con il gioco pubblico lecito, messo in campo tanti anni fa e “portato avanti” con fatica dalle imprese che ancora credono in questo business e che acquistano le concessioni per poter offrire legalmente il prodotto gioco al pubblico, rappresentando con tutto questo insieme lo Stato per quei giocatori che ricercano il loro svago in questo intrattenimento. Ma la battaglia al gioco illegale deve proseguire sempre e con determinazione, monitorando attentamente il territorio: tutto deve essere “contornato” dalla continua presenza del gioco pubblico che deve fungere come autorevole e considerato rappresentante della legalità alla quale i giocatori si devono rivolgere. Giocatori che non si devono far “irretire” dalle offerte allettanti del gioco illecito che nasconde, sempre, qualche rischio e sopratutto la mancata tranquillità nelle giocate, nonché il rischio di imbattersi nella criminalità organizzata.

Quest’ultima detiene il potere del gioco illecito e lo sfrutta, accompagnandolo spesso e volentieri all’usura, mercato al quale taluni giocatori si rivolgono “costretti” dall’impegno nel gioco che diventa sempre più pressante quando diventa problematico e non più intrattenimento. É evidente che la messa in sicurezza del territorio è un compito delle istituzioni che devono proteggere i cittadini, anche in ambito locale, particolarmente quando il disturbo da gioco d’azzardo si intreccia con il tema della sicurezza. Si continua sempre a sottolineare che questo fenomeno del gioco patologico riguarda tutte le categorie di persone, dai più giovani agli anziani e, purtroppo, è un fenomeno esteso che non si può affrontare, né risolvere arginandolo con i divieti e con la repressione. Nello scenario che mette al centro come protagonista questo disturbo devono entrare in scena più attori: i sindaci, le strutture sanitarie ed il terzo settore. Tutti uniti per collaborare insieme, coinvolgendo l’opinione pubblica e la scuola: solo che sarebbe utile e produttivo che tutti ragionassero con una comune logica di sistema, altrimenti i risultati tarderanno ad arrivare.

Può essere che la futuribile Legge (nazionale) sul Gioco e sui casino online sicuri metta un punto ben preciso sul settore ludico, magari con norme ancor più restrittive di quelle che oggi lo regolano, ma ci vorranno maggiori controlli di Polizia sugli esercizi. Non servirà, e non sarebbe efficace sopratutto, chiudere le sale ed eliminare le slot da tabaccai e bar: ma bisogna che i ragionamenti vengano fatti in modo complessivo per affrontare questo fenomeno e, poi, mettere in campo la prevenzione a partire dalle scuole in modo che i nostri ragazzi conoscano e comprendano i rischi che potrebbero incontrare qualora si avvicinassero al gioco in modo superficiale e poco consapevole. Per questo le istituzioni devono rendere obbligatoria la formazione degli esercenti deputati ad offrire il gioco: si percepisce come questa sia la strada giusta e fondamentale poiché gli operatori del settore ludico sono i primi che affrontano il tema del gioco problematico e devono assolutamente essere preparati a farlo.

E sarebbe anche utile un monitoraggio scientifico del fenomeno per poterne quantificarne la misura e conoscere meglio i “diretti interessati”, le motivazioni che spingono verso il gioco, e che tipo di scelte vengono effettuate. La raccolta di questi dati potrebbe aprire, poi, il “capitolo degli interventi” che le istituzioni e le associazioni dovrebbero mettere in atto per la prevenzione ed il contrasto del disturbo da gioco d’azzardo. Solo con questa presa di posizione seria e ferma si può pensare di ottenere qualcosa di positivo per questo fenomeno veramente trascurato dai vari Esecutivi che hanno fatto “soltanto la corsa ad aumentare la tassazione delle imprese di gioco ed a recuperare le risorse che le stesse versavano nelle Casse dell’Erario”. E sinceramente questo è un atteggiamento che non è serio per un Governo che continua a ribadire di tenere a cuore la salute dei propri cittadini ed il rispetto del territorio.

Ciò di cui bisogna essere certi è che la presenza del gioco pubblico nel nostro Paese è indispensabile perché si continui a guardare al gioco d’azzardo con sicurezza, tranquillità e vi si veda un sano intrattenimento: cosa che non accadrebbe qualora al gioco pubblico si affiancasse “l’altra corposa offerta di gioco illecito” che lascerebbe i giocatori a contatto con rischi troppo importanti per non essere considerati dall’Esecutivo. A questo punto è utile riflettere sul pensiero del coordinatore dell’Osservatorio di epidemiologia dell’Agenzia regionale di sanità della Toscana che dalle esperienze acquisite nei vari convegni ai quali ha presenziato, ha tratto determinate convinzioni: quella principale, attuata anche all’estero, è quella di una delimitazione dell’offerta del prodotto gioco. E così, inevitabilmente, si ritorna alla domanda di gioco che percorre tutto l’italico territorio, argomento indubbiamente difficile poiché “la voglia di gioco esiste eccome”, e che vi siano regole o divieti poco importa.

Ed anche per questo si dovrebbe rientrare nell’argomento della prevenzione del gioco tra i giovanissimi: uno strumento efficiente potrebbe essere quello di limitare il tempo delle giocate oppure della spesa del giocatore. Interventi forse già presi in considerazione ma mai, almeno al momento, messi in pratica in senso realistico. Si parla sempre troppo di gioco d’azzardo e delle sue derive, ma non si passa poi ai “fatti”, se non vietandone totalmente la pubblicità cosa che non si è certi sia la strada giusta poiché senza pubblicità il giocatore non ha più la possibilità di discernere il gioco lecito da quello che invece non lo è. Quindi, interventi vanno senza dubbio fatti, ma per rendere il gioco pubblico ancora più “importante” e sicuro per coloro che lo ricercano, unico portabandiera di legalità, serenità e divertimento. Se non si arriverà a questo vi sarà troppa confusione sul mercato: troppi divieti, troppe limitazione per il gioco pubblico e libertà assoluta per quello illegale. Non è così che dovrebbe funzionare, almeno secondo il parere di chi scrive.

Marzo 12, 2019 Autore: : •
Sito Recensione Licenza Visita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Betway Casino
100% Fino a 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
5€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
merkur win casino logo
Merkur Win Casino
15€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
william hill casino logo
William Hill Casino
200 Giri + 100%
legale aams
Visita
betfair casino logo
Betfair Casino
25€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
leovegas casino logo
Leovegas Casino
Fino a 1000€
legale aams
Visita
gioco digitale casino logo
GiocoDigitale Casino
10€ Gratis + 200€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
10€ Gratis + 1200€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
titanbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
legale aams
Visita