Canasta – Informazioni e Regole per Giocare

canastaBenvenuto in questa sezione di Casinoonlineaams.com che tratta uno dei giochi più divertenti dei casino online, la Canasta. Grazie a tutte queste informazioni, potrai capire al meglio questo gioco da casinò ed iniziare cosi a giocare con soldi veri all’interno dei tanti casino online legali con licenza AAMS. Ti forniamo tutte le informazioni complete a capire il gioco della Canasta. Potrai vedere quali sono le regole di gioco, come fare per giocare, come fare per sfruttare i migliori metodi vincenti e moltissimo altro ancora. Ti facciamo una panoramica veramente completa di questo fantastico e divertente gioco dei casino online e dei casinò terrestri. Vieni con noi alla scoperta di questo gioco, il divertimento è davvero assicurato. Gli esperti di Casinoonlineaams.com sono qui per farti conoscere il gioco della Canasta.

I MIGLIORI CASINO ONLINE CON LA CANASTA

Sito Recensione Licenza Visita
888 casino logo
888 Casino
20€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
starcasinò logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
legale aams
Visita
casino.com logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
legale aams
Visita
betfair casino logo
Betfair Casino
25€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
legale aams
Visita
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
legale aams
Visita
merkur win casino logo
Merkur Win Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
titanbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
eurobet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
legale aams
Visita
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
legale aams
Visita
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
legale aams
Visita
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
legale aams
Visita

 

GLI ALTRI GIOCHI DA CASINO

 

canastaCaratteristiche generali della Canasta

La storia della Canasta ha molti punti in comune con quella del Burraco. Si pensa, infatti, che il Paese di origine di questo gioco di carte sia l’Uruguay. Anche la sua diffusione ha replicato quanto avvenuto per il Burraco; è negli anni ’40 che questo passatempo ha iniziato a raccogliere consensi tra gli appassionati e, allo stesso tempo, a godere dell’interesse di un numero crescente di testate giornalistiche. Il celebre “Newsweek”, ad esempio, ha attribuito alla Canasta una fama pari a quella raggiunta dal Monopoli. A confermare tali parole, in quel periodo, è stato il numero enorme di copie vendute dei libri dedicati alle regole tale gioco. Ma qual è l’obiettivo di chi si siede ad un tavolo (reale o virtuale) per giocare a Canasta? Perseguire il punteggio più alto, necessario per arrivare alla chiusura della partita. Se, normalmente, la quota è fissata a 12.000 punti, non è raro che i giocatori si accordino per raggiungere un diverso valore. L’importante è assegnare il valore prima di dare il via alla sfida. Il punteggio stesso è determinato da un susseguirsi di pescate e scarti, attraverso i quali dar luogo ad una serie di combinazioni tra carte (dal medesimo valore facciale). Le combinazioni più “semplici” vedono la presenza di sole 3 carte. Il giocatore che è riuscito a formarne una non è obbligato a deporla sul tavolo da gioco, avendo facoltà di trattenere le carte in mano. Prosegui nella lettura se vuoi scoprire regole, varianti e suggerimenti relativi al gioco della Canasta.


canastaIstruzioni per giocare alla Canasta

Iniziando ad esaminare dettagliatamente il gioco della Canasta, il primo aspetto da sottolineare è l’impiego di 3 mazzi di carte francesi, ad ognuno dei quali vengono aggiunti 2 jolly. Il numero complessivo di carte raggiunge così quota 162. A distinguere la Canasta da altri passatempi simili è l’attribuzione di particolari funzioni alle carte. Innanzitutto, i 2 rossi vengono esclusi quando un giocatore ne entra in possesso nella fase di distribuzione iniziale. Le 3 carte sostitute verranno pescate dal mazzo. I 3 neri, invece, hanno la funzione di bloccare il mazzo. Pescandoli, il partecipante cui spetterà la giocata successiva non avrà la possibilità di prelevare dal mazzetto degli scarti (il cosiddetto pozzo). Per quel che concerne i jolly, questi ultimi possono assumere il valore di qualsiasi altra carta; grazie ai jolly la formazione delle canaste risulterà più semplice. Un aspetto interessante, sempre relativamente ai jolly, è la loro capacità di “gelare” il pozzo nel momento in cui vengono scartati. Questo cosa significa? Che tutti i giocatori avranno l’obbligo di accingere al pozzo degli scarti solo con 3 carte dello stesso valore (in luogo delle consuete 2). Esiste un’altra carta che porta al blocco della presa del pozzo; si tratta di una carta già chiusa come canasta dalla coppia di avversari.

Veniamo ora alle fasi di gioco vere e proprie della Canasta. La distribuzione delle carte avviene a rotazione, e porta nelle mani dei giocatori 15 carte a testa. Le carte non distribuite finiscono al centro del tavolo da gioco. Ogni partecipante, come indicato nelle precedenti righe, sarà invitato ad eliminare 3 rossi (quindi carte appartenenti a cuori o quadri), sostituendoli con altre carte. Si proseguirà mostrando la prima carta del mazzo, e ponendo sotto alla stessa un numero di carte coperte pari al valore della prima carta. Quanto appena scritto è sempre valido, ad eccezione del caso in cui ad uscire sia il 3 nero (appartenente ai semi picche o fiori), un jolly, oppure una “pinella”. Le pinelle sono rappresentate dalle carte “2”, cui è attribuito lo stesso valore dei jolly. Al verificarsi di tali eccezioni si procederà ripescando.

La combinazione più alta del gioco è la Canasta; si tratta di una scala formata da 7 carte. Esistono due tipologie di canaste: “pure” (o pulite) o “impure” (o sporche). Il primo termine è assegnato alle canaste ottenute dalla combinazione di un numero minimo 5 carte dello stesso valore, alle quali si aggiungono uno o due jolly o, in alternativa, un jolly e una pinella o, ancora, due pinelle. Ad ogni modo, come già ricordato, esistono altre combinazioni; quelle di valore minimo si ottengono affiancando a due carte del medesimo valore un jolly (o una pinella). Non hanno validità, invece, le combinazioni formate da 3 rossi o 3 neri.

Una fase fondamentale della canasta è la chiusura. Perché questa si verifichi una coppia dovrà calare sul tavolo almeno 2 canaste (non importa che siano pulite o pure), e non avere più carte in mano. In quel momento inizierà la fase di calcolo del punteggio. La coppia che ha chiuso otterrà 500 punti, ai quali si aggiungono 500 punti se la canasta è pulita, e 300 se la canasta è impura. Se sono state utilizzate pinelle si avrà la canasta “pura di pinelle”, conosciuta anche come “Pinellata”, il cui valore sarà pari a 3000 punti (2000 per la canasta impura). Il punteggio più alto spetta alla canasta che presenta 6 jolly e una pinella, capace di raggiungere i 5.000 punti; curiosamente tale combinazione si è vista assegnare il nome “Toro Seduto”. La sua versione sporca (formata da 5 jolly e 2 pinelle) assegna 3000 punti. Non deve essere dimenticato il valore dei 3 rossi scartati inizialmente. In una partita a Canasta non è raro che nessun giocatore sia in grado di chiudere; il gioco terminerà quando il mazzo centrale non presenterà più alcuna carta.

Da quanto indicato finora, nel conteggio rientrano i punti ottenuti con le carte calate e con quelle utilizzate all’interno delle canaste. E le carte ancora in mano alla coppia che non è riuscita a chiudere? I punti sono calcolati seguendo la medesima procedura; la differenza è rappresentata dal fatto che vengono conteggiati con il segno meno davanti (quindi come punti negativi). Il conteggio dei punti “di base”, vede protagonisti canaste, chiusura e 3 rossi; dalla somma viene sottratto il valore assegnato alle carte ancora in mano. Merita un approfondimento il punteggio dei 3 rossi. Fino a 3, ognuno di essi vale 100 punti. Si sale poi gradualmente: 4 danno luogo a 800 punti, 5 a 1200 punti e 6 valgono 1800. Tale schema è valido quando si possiedono almeno 2 canaste (una pulita e una sporca). Con canasta pulita, ma in assenza di canaste sporche, i 3 rossi non hanno alcun valore. Le situazioni peggiori si verificano in due casi. Possedendo una canasta sporca, il valore assunto è negativo; in assenza di canaste il valore negativo spettante ai 3 rossi è addirittura doppio. Il limite dei 15.000 punti non è così semplice da raggiungere, tanto che è frequente affrontare più manche per riuscire a conseguirlo. Concludiamo l’analisi dei punteggi della Canasta indicando i valori delle singole carte. Al jolly, la carta dal valore più alto, sono assegnati 50 punti; seguono, in ordine decrescente, l’Asso (20 punti), le carte dall’8 al Re (10 punti) e quelle che vanno dal 4 al 7 (5 punti).


canastaLa Canasta nei casino online

Il meccanismo della Canasta potrebbe non apparirti di facile lettura. Eppure, è proprio questo ad aver contribuito al successo del gioco. Acquisendo esperienza ti sarà difficile resistere alla tentazione di provare nuovamente a sfidare la sorte e gli avversari. A facilitare l’accesso alla Canasta è la decisione, adottata da numerosi casino online legali AAMS, di inserire questo passatempo nel portafoglio di giochi. Non temere! La qualità raggiunta dalle piattaforme virtuali permette di soddisfare anche i più esigenti in materia. Questo significa divenire protagonista nelle partite di Canasta, vivendo le stesse emozioni che potresti provare recandoti in un casino terrestre. Il tutto senza essere costretti a muoversi da casa, semplicemente affidandosi ad un Pc e ad una connessione ad internet. Troverai la Canasta tra i giochi di carte di abilità. Non a caso, per riuscire a vincere la fortuna non è sufficiente; è necessaria anche una certa abilità.

E in un gioco di carte il termine abilità è inteso come la capacità di adottare la strategia migliore in base alla partita in oggetto. Non hai mai preso in considerazione i casino online? Inserito l’indirizzo del portale della sala virtuale che desideri visitare, e caricata la home page, potrai iniziare ad investire i tuoi soldi. In alternativa, avrai l’opportunità di allenarti per entrare sintonia con la Canasta optando per una partita gratuita. Le partite “for fun” hanno un duplice vantaggio. Non rischierai di perdere dei soldi a causa della scarsa esperienza e, inoltre, non dovrai procedere ad alcuna iscrizione. Ricordati che molti casino in Rete permettono agli utenti di giocare sia contro altri utenti, collegati da qualunque parte del mondo che di affrontare il computer. Apprezzabile è la scelta effettuata da diverse sale di proporre la Canasta in modalità flash; non sarai così obbligato a scaricare software per iniziare a giocare.


canastaGiocare alla Canasta nei casino online da dispositivi mobile

Se sei abituato a giocare a Canasta dallo schermo del Pc non avrai alcuna difficoltà nel farlo in modalità mobile. La popolarità raggiunta dalla Canasta ha portato alcune sale virtuali ad “allargare” il gioco ai possessori di smartphone e tablet. Il loro numero, visto il successo crescente, è molto probabilmente destinato a salire in futuro. Sono molti i punti di forza del gioco mobile. Se il fatto di agire su uno schermo touch screen è garanzia di partite ancora più veloci, la possibilità di avere accesso alla Canasta in qualsiasi ora del giorno e della notte ha visto aumentare il numero di utenti interessati. Come fare per giocare da un dispositivo portatile? Sono due le strade percorribili: scaricare una app ufficiale o affidarti alla modalità flash. Quest’ultima rappresenta la scelta ideale per chi non vuole occupare la memoria del proprio smartphone. Per accedervi è sufficiente cercare, all’interno di una sala, la sezione dedicata al gioco mobile, collegandosi direttamente dal dispositivo portatile.


canastaConsigli per giocare al meglio alla Canasta

Conoscere il valore di ogni carta (quindi il punteggio corrispondente) è essenziale per avere maggiori probabilità di successo giocando a Pinnacolo. In particolare, ad assumere grande importanza sono i 3 rossi; ricordiamo che tali carte non entrano a far parte delle combinazioni, ma ti permetteranno di ottenere 100 punti extra (scartandole immediatamente). È fondamentale calare sul tavolo da gioco un 3 rosso; non effettuare tale operazione porterà 500 punti di penalità. Altrettanto importante è la chiusura, in quanto ti potrà garantire molti punti in più. Se la chiusura regolare vale 100 punti, riuscire ad ottenerla in un turno darà luogo al doppio di punti. Potrai anche chiudere mentre il tuo avversario è in possesso della pila degli scarti, con 25 carte in mano; così facendo lo obbligherai a pagare la mano. Chiudiamo sottolineando come calare subito tutte le combinazioni finirebbe per svelare agli avversari il tuo gioco. Questo potrebbe favorirli, “invitandoli” ad impossessarsi dei jolly già impiegati.